CLEAN ACCCENT
Banca Cras
Ricci Bus
CLEAN ACCCENT

IL SONDAGGIO

Vota il miglior bianconero in Siena-Pro Piacenza

Venerdì le squadre inseguitrici credevano che il pareggio del Siena fosse cosa fatta e invece al 93' Emmausso le ha deluse.
Oggi è il nostro turno a salire sul “trespolo” per gufare le squadre che ci sono dietro in classifica, anche se hanno dalla loro parte un turno favorevole.....ma non si sa mai... il calcio riserva spesso sorprese.

Le partite in programma oggi:
Arezzo - Olbia (14.30)
Arzachena - Alessandria (14.30)
Cuneo - Livorno (14.30)
Prato - Monza (14.30)
Giana Erminio - Carrarese (16.30)
Pisa - Gavorrano (16.30)
Pistoiese - Lucchese (18.30)

Si dovrà attendere lunedì per conoscere il risultato della Viterbese, nostri prossimi avversari, che con il nuovo allenatore saranno impegnati nella trasferta di Piacenza
Lunedì ore 20.45
Piacenza - Viterbese 

Il turno di riposo della nona giornata tocca al Pontedera

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Giovedi’ 19 Ottobre alle ore 20.15 nei locali della Misericordia a Isola d’Arbia il Siena Club Valdarbia organizza una cena con ospite d’eccezione la Robur.
Sarà presente la presidente Anna Durio, l’allenatore Michele Mignani, il vice Simone Vergassola, lo Staff ed alcuni giocatori.
Prenotazioni fino a esaurimento posti al numero 3356980575.

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Mercoledì 25 Ottobre presso la Società della contrada della Torre è stata organizzata una cena (costo 15 euro) il cui intero ricavato sarà devoluto all'associazione DEESI che si occupa di seguire percorsi di inclusione per persone con bisogni speciali.

Chi volesse partecipare puo contattare Roberto Cappelli al numero 348 582 982918 entro il 18 ottobre.

Per tutte le info sull'associone: www.deesi.org

Fonte: Fol


 

ESTRA
 
Tosoni Auto

ESTRA
 
Tosoni Auto

ESTRA
 
Tosoni Auto

Piano piano sta tornando l'entusiasmo e il convolgimento che merita la squadra di Michele Mignani. I tifosi apprezzano certamente il primo posto in classifica ma anche la determinazione e la grinta con cui questa squadra lotta per tutti i 90' minuti......e anche oltre.
Prima della partita con il Pro Piacenza, che ha fatto registrare il record stagionale di presenze con 2.801 spettatori, si sono rivisti tanti tifosi andare verso lo stadio con la sciarpa della Robur. Un tifo incessante per tutti i 95' minuti della partita, una grande curva degna di categorie superiori ed alla fine i tifosi bianconeri si sono riversati in città per festeggiare l'importante successo che conferma la nostra squadra in testa alla classifica.

Fonte: Fol

 

ESTRA
 
Tosoni Auto

La partita con la Pro Piacenza ha fatto registrare il record stagionale di presenze al Franchi e il maggior numero di paganti. Ricordiamo che gli abbonati sono 1.859.

Vediamo il dettaglio: 

partita totali paganti ospiti
Siena-Lucchese 2.662 803 191
Siena-Arzachena 2.360 501 0
Siena-Alessandria 2.700 841 49
Siena-Giana Erminio 2.585 726 0
Siena- Pro Piacenza 2.801 942 0

Fonte: Fol


 

ESTRA
 
Tosoni Auto

Diamo il benvenuto al PANIFICIO-PIZZERIA-PASTICCERIA SAN PROSPERO, da oggi nuovo sponsor del Fedelissimo online. Via XXIV Maggio, 37 Siena.

Telefono: 3392292152 - 3497908193

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Reggiana: Sorzi, De Santis, Bottioni, Bonura, Zaccariello, Galli, Sarli (19’st Chakir), Montipo’ (11’st Colombini), Pellegrini, Ametta, Agazzi (18’pt Castellani). All. Bertacchi. A disp. Cortenova, Motti, Wickbold, Coscelli, Talarico, Cavanna, Gamba, Marchini.
Siena: Cefariello, Nassi, Cecconi, Fontana (40’st Sensitivi), Marsicano, Bonechi (32’st Squarcia), Anselmi (15’st Doda), Imperato (32’st Rrokaj), Esposito, Frosinini, Perri. All. Signorini. A disp. Benincasa, Biagini, Francini.
Arbitro: Tatti di Modena. (Tirico e Gandolfi).
Marcatori: 17’pt Imperato (S), 37’pt Zaccariello (R), 24’st Chakir (R), 48’st Ametta (R).
Espulsi: Bottioni (R)
Ammoniti: Zaccariello (R), Montipo’ (R), Sarli (R), Rrokaj (S), Cecconi (S).

Oggi pomeriggio allo stadio al vecchio “Mirabello” di Reggio Emilia Si è giocato Reggiana-Siena valida per la quarta giornata del campionato Berretti” girone D.

Gli emiliani si sono presentati a questa sfida da capolista insieme al Modena a punteggio pieno con tre vittorie in altrettante giornate, i bianconeri invece hanno raccolto fin qui 6 punti tutti in casa.

Nel primo tempo dopo 5 minuti l’arbitro fischia un calcio di punizione per il Siena per fallo da ultimo uomo di Bottioni che nell’occasione viene anche espulso, la traiettoria di Imperato è imparabile per Sorzi e consente alla Robur di passare in vantaggio e continuare la partita con un uomo in più.
Prima dell’intervallo i ragazzi di mister Bertacchi trovano però il pareggio grazie a una bella sponda di Pellegrini per Zaccariello che dai venti metri lascia partire un tiro di collo imparabile per il portiere ospite.

A inizio ripresa l’allenatore dei padroni di casa inventa la mossa che risulterà vincente inserendo in campo al posto di Sarli il numero 19 Amine, che al 25′ si procura e trasforma il calcio di rigore che permette di ribaltare il risultato. La partita vede il Siena prendere il pallino del gioco alla ricerca del pareggio e la Reggiana pungere in contropiede per chiudere definitivamente il match. Il tris emiliano arriva allo scadere e sempre su calcio di rigore guadagnato da Pellegrini, che risulterà con Amine il migliore in campo, e questa volta trasformato da Ametta che fissa il risultato sul 3-1.

I risultati:
Fermana – Arezzo 0-0
Ravenna – A.J. Fano 1-1
Reggiana – Siena 3-1
Teramo – Santarcangelo 0-3
Sambenedettese – Modena
 – (Domenica ore 14.30)
Viterbese Castrense – Gubbio 2-1

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

PANE  7,5

Grande prestazione. Dopo un infelice parentesi di Olbia il Portierone si riscatta salvando a più riprese l’inviolabilità della porta bianconera. Il migliore

BRUMAT 6

Rientra dopo l’infortunio. Parte molto bene sulla sua fascia con sovrapposizioni e corsa. Poi nella ripresa cala vistosamente e rinuncia all’affondo più volte passando la palla sempre al fido scudiero Sbraga quando forse avrebbe dovuto provarci. Timido.

D’AMBROSIO 5,5

Rientra dopo la squalifica. Commette almeno due gravissime disattenzioni in fase di palleggio difensivo e sembra sempre in affanno sulle giocate dei Piacentini.

SBRAGA 7,5

Regge tutto il reparto. Testa, anticipi, impostazione. Che dire….sempre lui …… l’ Imperatore.

IAPICHINO 6

Spesso fuori posizione si limita a fare giocate ultra semplici appoggiando spesso la palla in out. Sufficiente

VASSALLO 6,5

Nella prima frazione sicuramente il migliore. Lotta e corre come da suo solito. Poi deve essere sostituito perché non ce la fa più. Corridore.

GERLI 6,5

Solito gioco di ricamo. Qualche appoggio un po’ sbagliato ma nel complesso dà tantissimo equilibrio alla squadra. Peccato non vedere mai un’invenzione, un lancio…. che in certe partite potrebbero innescare la strada giusta per sbloccare certe situazioni di impasse. Ma va bene così. Geometra

BULEVARDI 6,5

Battagliero come sempre e spesso pronto in fase di attacco stenta un po’ in fase di contrasto e ripartenza. Una grandissima parata gli nega la gioia del goal nel primo tempo.

MAROTTA 7

Generoso come al solito ma stasera ha veramente pochissime occasioni per gonfiare la rete. Prova a giocarsela anche con il consueto mestiere ma stasera non va. Allora partecipa alla manovra e duetta con Guberti con scambi da categoria superiore. Irrinunciabile

GUBERTI 6,5

Parte pianino. Ma quando si accende offre spunti di tecnica e genialità sopraffini. Genialoide

CAMPAGNACCI 6

Ancora in campo. Svaria molto e le cose buone sembra farle quando si sposta in fascia con precisi traversoni. Però piano piano scompare dalla scena fino ad essere sostituito.

CRISTIANI 5,5

Entra ma non è la sua serata e spesso vanifica buone trame e sembra intestardirsi in giocate che non gli riescono.

EMMAUSSO 6,5

In campo nella ripresa, fra la sorpresa generale che si aspettava magari un altro cambio. Ma il Migna ha l’occhio lungo e lui, dopo una prestazione spesso anarchica e senza senso, lo ripaga con un goal da campione. L’unico modo per sbloccare la partita. Anarchico

DAMIAN 6

Entra ma incide poco anche se cerca di trovare la giocata in un match bloccato. Sufficiente

TERIGI SV

Cosa va

La voglia di non mollare con la consapevolezza del sogno. Partita scorbutica con un allenatore avversario che si dispiega correttamente in campo cercando sempre mortifere ripartenze bloccando ogni spiraglio. In fondo chi aveva tutto da perdere era il Siena. Ma non aveva calcolato…lo scugnizzo……

Cosa non va

Forse per la prima volta ho visto una difesa che, a tratti, ha un po’ ballato. Almeno tre occasioni sventate di un soffio. Sicuramente anche in serie C non si inventa niente e le partite possono essere studiate in settimana attentamente. Cosa che forse il buon Pea aveva fatto. Starà alla squadra, al tecnico capire come, in certe situazioni soprattutto casalinghe, controbattere e portare a casa il risultato senza troppo patire. Ma alla fine tutto è bene quel che finisce bene …per noi. 

Fonte: Fedelissimo Online

ESTRA
 
Tosoni Auto

Sportitalia ha realizzato un servizio nella sede del Siena Club Fedelissimi e andato in onda prima della diretta della partita Siena-Pro Piacenza.

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

ESTRA
 
Tosoni Auto

Ieri, prima di anadare allo stadio, la presidente Anna Durio ha ringraziato personalmente i tifosi bianconeri che hanno seguito il Siena nella vittoriosa trasferta di Olbia.

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Dopo avere cambiato l'allenatore il patron della Viterbese Camilli è vicino anche a cambiare il direttore sportivo. Nelso Ricci è il nome più probabile al posto di Luci attuale DS gialloblu.

Fonte: Fol

 

ESTRA
 
Tosoni Auto

Dopo la vittoria di ieri con il Pro Piacenza l'allenatore Michele Mignani ha concesso due giorni di riposo alla squdra. I giocatori si ritroveranno nel pomeriggio di lunedì a Colle Val d'Elsa per iniziare a preparare la trasferta di domenica 22 ottobre a Viterbo.

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Ieri giornata importate per la Robur perchè, prima dell'importate vittoria con il Pro Piacenza, la presidente Anna Durio ha finalmente firmato con il Comune la convenzione per il campo dell'Acquacalda che avrà una durata di dieci anni.

Nel giro di pochi giorni potranno cosi partire i lavori che per adesso interessano il rifacimento del manto in sintetico che verrà affidato alla Sit-in Sport Impianti e la risistemazione degli spogliatoi. Tutto dovrebbe essere pronto nel giro di tre mesi e mezzo.

Fonte: Fol


 

ESTRA
 
Tosoni Auto

ESTRA
 
Tosoni Auto

ESTRA
 
Tosoni Auto

L'ex bianconero Raffaele Rubino, uno dei protagonisti della cavalcata in serie A e attuale braccio destro di Daniele Faggiano, è spesso presente alle partite della Robur. Anche questa sera ha seguito Robur-Pro Piacenza probabilmente sperando di vedere all'opera Facundo Lescano il cui cartellino appartiene al Parma.

Fonte: FOL

ESTRA
 
Tosoni Auto

Vincere all'ultimo secondo fa bene, molto bene, soprattutto se il portiere avversario ha tenuto un atteggiamento antisportivo per gran parte della partita. La disperazione del porteiere della Pro Piacenza, Gori Stefano,  dopo la rete di Emmausso, ci ha fatto doppiamente piacere, in primis perchè ha regalato alla Robur la sesta vittoria in campionato su nove gare giocate e poi perchè, una volta tanto, il "dio pallone" ha punito chi ha fatto troppo il furbo.

Fonte: FOL

ESTRA
 
Tosoni Auto

ESTRA
 
Tosoni Auto

Si è mangiato un gol ad inizio gara, mentre sul secondo ci ha messo del suo il portiere ospite, Gori. Ma per Danilo Bulevardi è arrivata un’altra grande prestazione. “Sulla prima l’ho vista all’ultimo – ha detto il centrocampista - la palla mi è arrivata di contro balzo, ho messo il piede e mi si è alzata, ma potevo fare di più. Sulla seconda, il portiere è stato bravo e gli faccio i complimenti. Per fortuna ha segnato Emmausso, che si merita questo perché è un ragazzo eccezionale. E’ stata una partita molto sofferta, loro sono fisici e organizzati, ci pressavano su tutti i palloni, non era facile segnare. Dal punto di vista caratteriale abbiamo dimostrato di avere gli attributi. La qualità della squadra è non mollare mai. Crediamo fino all’ultimo di vincere”. Adesso due giorni di relax, prima di ricominciare. “Sono state due settimane dove ci siamo concentrati particolarmente, stando sempre sul pezzo, il mister è stato bravo a gestirci. Adesso ci fermiamo, poi lunedì penseremo a Viterbo”. Bulevardi pare al top della condizione, ma “cerco sempre di migliorare. Voglio a tutti i costi fare qualcosa di importante nella mia vita”. (G.I.)

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Un gol allo scadere, sotto la curva. Una gioia immensa per Michele Emmausso, entrato nel secondo tempo per smuovere le acque. Ed eccome, se le ha smosse. “E’ stata una grande gioia, meno male che sono arrivati i tre punti”, ha spiegato l’attaccante bianconero in conferenza stampa. “Sono contento di questo gol, lo avevo sognato, di segnare negli ultimi minuti, ed è successo realmente. Il gol lo dedico alla mia mamma, la persona più importante della mia vita, e poi al gruppo, ai tifosi, alla società. Ci godiamo questo momento, ma è ancora lungo il campionato. Siamo il Siena, una delle società più importanti e chi gioca contro di noi dà sempre di più. Il ruolo? Come esterno mi trovo meglio, ma il mister mi dà consigli e mi fa lavorare molto anche nelle altre posizioni”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

A fine partita arriva, puntuale, l’analisi di mister Michele Mignani. Queste le due dichiarazioni:

Il match – “E’ stata una partita difficilissima, non so dirvi se meritata o no. Pur prendendo dei rischi ci abbiamo creduto fino all’ultimo. Il cambio? Merito o fortuna che sia, ho pensato che la partita era bloccata, arrivavamo con frequenza sul fondo però eravamo poco pericolosi in zona gol. Per questo ho pensato Emmausso”.

Emmausso – “Ha qualità straordinarie, ha talento, a volte tira fuori dal cilindro colpi come questo. Sotto certi aspetti è un pochino anarchico, ma perché deve crescere e ha un passato diverso rispetto a buona parte dei calciatori”.

Possesso palla – “Era la quarta partita in tredici giorni, che non fossimo brillanti me lo sarei aspettato. La gestione della palla è stata migliore di tante altre partite, non c’erano spazi e abbiamo fatto fatica nell’impedire le loro ripartenze, prendendoci qualche rischio”.

Il primo posto e la B – “Io non penso a queste cose, sinceramente penso che alleno un gruppo di ragazzi che mi segue, che ha voglia di fare qualcosa di importante, e le cose ci stanno andando per il verso giusto. La gioia c’è, ma penso a programmare l’allenamento di lunedì”.

Sorpresa – “Non pensavo di trovarmi in questa posizione di classifica. Di questa squadra apprezzo il credere alla vittoria fino alla fine. Il Pro Piacenza ci ha messo in difficoltà, a quel punto avevamo poche soluzioni, come il calciare lungo. Ma Lescano, che è il nostro attaccante più strutturato, non è come il loro, Mastroianni”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Fulvio Pea, mister del Pro Piacenza, ha parlato in conferenza stampa:

“Sono qui a commentare la solita partita, giocata a viso aperto, con personalità e determinazione. Alla fine recriminiamo sempre, come in queste situazioni. Non so se è sfortuna, manca qualcosina per essere una buona squadra sia nella fase difensiva che offensiva. Il gol di oggi si poteva evitare, le palle gol non le abbiamo concretizzato. Di solito giochiamo così o anche meglio, vorrei perdere meritatamente. Col pari non avremmo rubato nulla. Il Siena è primo meritatamente, però oggi non meritavamo di perdere. Tutte e due le squadre volevano vincere, senza troppi calcoli, e quando una squadra vuole vincere si sbilancia. L’ha fatto il Siena e l’ha fatto il Pro Piacenza”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Siena (4-3-1-2): Pane; Brumat, Sbraga, D'Ambrosio, Iapichino; Bulevardi (93' Terigi, Gerli, Vassallo (75' Damian); Guberti (75' Cristiani); Campagnacci (61' Emmausso), Marotta. A disposizione: Crisanto, Panariello, Rondanini, Guerri, Lescano, Mahrous, Cruciani, Neglia. Allenatore: Michele Mignani.

Pro Piacenza (4-4-2): Gori; Calandra, Beduschi, Belotti, Messina; Bazzoffia (81' Starita), La Vigna, Aspas, Barba; Mastroianni (81' Musetti), Alessandro. A disposizione: Botti, Bertozzi, Belfasti, Cavagna, Cesari, Monni, Battistini. Allenatore: Fulvio Pea.

Arbitro: D'Ascanio di Ancona. (Dibenedetto e Pappagallo).

Ammoniti: D'Ambrosio, Brumat.

Spettatori: 2.801 di cui 1859 abbonati e 942 paganti. Ospiti 0. Incasso 20.343 euro compresa quota abbonati.

Per (almeno) un'altra settimana la Robur sarà ancora capolista. I bianconeri sciupano l'impossibile nel primo tempo, si spengono via via nella ripresa, vengono salvati da Pane e trovano il guizzo vincente con un'invenzione di Emmausso, subentrato nella ripresa a Campagnacci. Tre punti d'oro, una domenica di relax ad osservare i risultati delle altre e nove giorni di tempo per preparare la trasferta di Viterbo.

95' finisce qui la partita

94' un minuto extra di recupero

93' dentro Terigi, fuori Bulevardi e difesa a tre

92' Emmaussoooooo, 1-0 Siena!!! Il giocatore rientra sul destro e da fuori area con una traiettoria velenosa trova un gol all'angolino!!!

90' quattro di recupero

89' giallo a Brumat che strattona Alessandro

88' rovesciata spettacolare di Marotta in piena area, palla fuori

84' Musetti calcia, Pane respinge di piede e salva la Robur

81' doppio cambio Pro: fuori Bazzoffia e Mastroianni, dentro Starita e Musetti

78' Alessandro al tiro, deviazione e angolo per il Pro

75' doppio cambio Robur: entrano Damian e Cristiani, escono Vassallo e Guberti

72' ancora Emmausso da lontano, palla altissima

70' giallo a D'Ambrosio, è il primo della partita

69' Emmausso su Calandra, punizione del Pro Piacenza su cui svetta, come al solito, Andrea Sbraga

63' prima palla toccata da Emmausso, che va al tiro col mancino ma strozza troppo la conclusione

61' esce Campagnacci, entra Emmausso

60' Brumat da fuori, c'è una deviazione che non preoccupa Gori

59' è pronto ad entrare Michele Emmausso

57' Pane miracoloso su La Vigna, che calcia potente rasoterra ma si vede deviare in angolo il tiro da un reattivissimo Pane

53' Aspas da lontano, poche pretese e palla fuori

49' Bazzoffia entra in area dopo un errore di D'Ambrosio, palla a lato

Ripresa la partita. Nessun cambio per entrambi gli allenatori

45' fine primo tempo. Lo 0-0 è un parziale davvero casuale. Fioccano le occasioni nei primi 45': quattro, nette, per la Robur (con Guberti e Bulevardi), una, clamorosa, per il Pro Piacenza, con Bazzoffia. Siena che attacca con determinazione, ma lascia troppo campo alle ripartenze dell'avversario.

42' Guberti! Dribbling ubriacante su Calandra, palla sul sinistro e tiro sul primo palo, ad altezza del sette, respinto in angolo da Gori

39' La Vigna ha spazio da fuori, palla altissima

37' quinto angolo per la Robur, tre ne ha battuti il Pro

36' La Vigna da fuori, blocca Pane

34' errore di D'Ambrosio che passa la palla ad Alessandro, per fortuna della Robur l'attaccante del Pro non riesce a sfondare

27' Bulevardi! Cross di Brumat, Marotta lotta su un pallone che arriva a Bulevardi, tiro al volo di esterno e Gori salva in angolo

25' Matroianni di testa, palla alta. Il Pro ha guadagnato metri rispetto all'inizio di gara

23' cross di Calandra, Sbraga mette in angolo. Dalla bandierina Alessandro, palla di nuovo in corner

17' Marotta da fuori col mancino, palla a lato

16' Barba sfugge in area sulla sinistra, palla in mezzo per Bazzoffia che completamente solo strozza il pallone che termina a lato. Occasionissima anche per il Pro Piacenza

13' occasione Siena! Campagnacci ruba palla sulla trequarti, assist per Guberti solo in area si perde in un dribbling di troppo, poi Marotta calcia su Gori che respinge in fallo laterale

8' il Pro risponde con Alessandro, palla alta

4' Guberti crossa a rientrare, Bulevardi in area piccola colpisce al volo e spara alle stelle! Subito una grande occasione per la Robur

Partiti! E' cominciata la gara

Squadre in campo. Robur con la prima maglia bianconera con pantaloncini e calzettoni bianchi, Pro Piacenza in rossonero e pantaloncini e calzettoni neri.

20.20 Presenti allo stadio le ragazze del San Miniato, invitate personalmente dalla presidente Anna Durio in occasione della presentazione della squadra che si è svolta negli scorsi giorni, e i cittini delle contrade di Chiocciola e Civetta.

20.15 Siena-Pro Piacenza è stata anche l'ultima partita dello scorso anno. Finì 3-0 con gol di Marotta e Bunino (doppietta). Una vittoria inutile per la Robur e una sconfitta pesante per il Pro, che perse il treno playoff proprio all'ultimo tuffo.

20.10 squadre già in campo per il riscaldamento. Fischio d'inizio alle 20.45. E' l'anticipo della 9° giornata. La Robur ha la possibilitò di regalarsi un'altra settimana da capolista. Il Pro Piacenza non vince dalla prima giornata e fuori casa ha raccolto solo un punto su nove disponibili, però è una squadra in crisi di classifica ma non di gioco. Ha sprecato diverse occasioni, tra rigori, gol annullati ed episodi sfavorevoli.

20.00 FORMAZIONI UFFICIALI: D'Ambrosio e Brumat rientrano al posto di Terigi e Rondanini. Conferme poi per tutti i ragazzi che hanno vinto ad Olbia, a cominciare da Gerli (ennesima bocciatura per Cruciani) e dal tridente Guberti-Marotta-Campagnacci. Nel Pro Piacenza parte dalla panchina l'unico ex, Simone Monni. In avanti con Alessandro c'è Mastroianni.

Fonte: Fol


 

ESTRA
 
Tosoni Auto

Oggi dalle ore 20.45, su questo sito, potrete seguire la diretta live della partita Siena-Pro Piacenza ed a seguire le interviste dagli spogliatoi, tutto a cura di Giuseppe Ingrosso. 

Fonte: Fol 

ESTRA
 
Tosoni Auto

Oggi ore 20.45
Siena - Pro Piacenza

Domenica 15 ottobre
Arezzo - Olbia (14.30)
Arzachena - Alessandria (14.30)
Cuneo - Livorno (14.30)
Prato - Monza (14.30)
Giana Erminio - Carrarese (16.30)
Pisa - Gavorrano (16.30)
Pistoiese - Lucchese (18.30)

Lunedì ore 20.45
Piacenza - Viterbese

Riposa: Pontedera

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

La settimana ha fatto registrare una buona prevendita, superiore alle atre partite, che dovrebbe fare registrare una buona cornice di pubblico. Nessun biglietto è stato venduto invece per il settore ospiti che potrebbe rimanere anche chiuso.

Fonte: Fol


 


 

ESTRA
 
Tosoni Auto

Siena (4-3-1-2): Pane; Brumat, Sbraga, D'Ambrosio, Iapichino; Bulevardi, Gerli, Vassallo; Guberti; Neglia, Marotta. Allenatore Michele Mignani.
Pro Piacenza (4-3-3): Gori; Messina, Beduschi, Belotti, Belfasti; La Vigna, Aspas, Barba; Bazzoffia, Monni, Alessandro. Allenatore Fulvio Pea.
Arbitro: D'Ascanio di Ancona. (Dibenedetto e Pappagallo).
Stadio: A. Franchi ore 20.45.
Tv: Sportitalia (canale 60 digitale terrestre) e Sportube.
Live: www.sienaclubfedelissimi.it

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

Queste le parole dell'allenatore del Pro Piacenza Fulvio Pea nella conferenza stampa di ieri prima di partire per Siena.

“Conosciamo molto bene la forza della squadra di Mignani e noi dovremo essere bravi a nascondere i nostri difetti ed esaltare i pregi che abbiamo. La Robur viaggia forte e guardando i singoli giocatori non potrebbe essere diversamente ma sono convinto che potremo fare la nostra partita perché anche noi abbiamo espresso un buon calcio, solo che abbiamo raccolto troppo poco. Contro il Cuneo la prestazione c'è stata come ogni partita. In questa inizio di stagione ci è mancato un pizzico di cattiveria in più lì davanti. Dobbiamo migliorare nella scelta della giocata più semplice sotto porta: ci stiamo lavorando e sono convinto che a Siena potremo disputare una buona gara”.

Fonte: Fol

 

ESTRA
 
Tosoni Auto

La vicenda del campo dell'Acquacalda dovrebbe finalmente essere arrivata alla fine. Oggi è prevista in Comune una riunione tecnica che, se tutto andrà bene, dovrebbe dare il via, entro pochi giorni, ai lavori di rifacimento del campo dell'Acquacalda.

Fonte: Fol

ESTRA
 
Tosoni Auto

ESTRA
 
Tosoni Auto

ESTRA
 
Tosoni Auto