Ricci Bus
Pubblicità nostra
CLEAN ACCCENT
Banca Cras
Banca Cras

IL SONDAGGIO

Vota il miglior bianconero in Siena-Prato

Gli auguri ai suoi tifosi e alla città, una partita da vincere: l’allenatore bianconero Michele Mignani, presente ieri sera al Christmas Business Network, è concentrato sul Prato. Una sfida insidiosa, dopo settimane di astinenza e tanta voglia di tornare a pestare l’erba verde.


GLI STOP FORZATI. “Purtroppo non sono dipesi da noi, non possiamo che accettare l’imprevisto. Sai, quando sei pronto a scendere in campo e non puoi farlo ti trovi costretto a trovare soluzioni alternative per tenere alta la concentrazione. Campionato falsato? Non saprei rispondere a questa domanda: vero è che, pausa e rinvii a parte, è davvero tantissimo tempo che non giochiamo insieme agli altri, visti anche i posticipi. Tutti questi spezzettamenti, sinceramente, non mi fanno impazzire, sarebbe meglio, paradossalmente, giocare più spesso ma sempre. Sulla carta, no, non è un vantaggio. Domani sera potrò dare una risposta più precisa…”.

IL PRATO. “Una partita con infinite insidie. Il Prato non è la classifica che ha: è una squadra giovanissima, che ha entusiasmo, agonismo, corsa, organizzazione e una precisa identità di gioco. Ovviamente i favori del pronostico sono dalla nostra parte, ma vi assicuro che non sarà facile. Loro venderanno cara la pelle. Per quanto ci riguarda, abbiamo fatto di necessità virtù, ci siamo allenati al meglio e siamo pronti per la partita di domani”.

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA. “Campagnacci e Guerri sono rientrati in gruppo anche se ovviamente, soprattutto Alessio che è stato fuori tanto, non è al top della condizione. Sono comunque entrambi a disposizione”. (a.go.)


Fonte: Fol

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Ha brindato con i suoi tifosi, con gli sponsor, con le Contrade, la presidente bianconera Anna Durio, con l’augurio che “la Robur possa finire il 2017 e iniziare il prossimo anno positivamente, sulla scia di quanto di buono fatto fino a questo momento dallo staff tecnico e dai ragazzi”. “Era doveroso un ringraziamento a tutti coloro che ci sono vicini in questa avventura – ha affermato -. Sono contenta anche perché in queste occasioni ho la possibilità di farmi conoscere meglio, tutti possono vedere che sono una persona semplice, a cui piace il calcio senza interessi. Per me è già una vittoria sentire gli applausi dei tifosi alla squadra”. “Abbiamo deciso di investire sulla Robur a lungo termine – aggiunge Francesco Andreotti project manager e development delle Tenute Piccini -, perché crediamo nel progetto. Una collaborazione che sta diventando sempre più stretta e collaborativa mese dopo mese. Una dimostrazione le bottiglie a edizione limitata che abbiamo realizzato insieme all’ufficio marketing per questo Natale. Rispetto all’anno scorso si respira un’aria più serena e speriamo che sia così fino alla fine del campionato”. “Siamo un’azienda che crede e vuole puntare nel territorio – ha aggiunto -, per quelle che sono le nostre possibilità diamo volentieri una mano alle società sportive che ne fanno parte. Per esportare il nome di Siena nel mondo”. Padrone di casa, per il Christmas Business Network, Hans Rascià. “Un piacere aver ospitato questo appuntamento – ha spiegato il titolare del Caffè Fonte Gaia e del Biondo -: collaboriamo con la Robir già da un po’ di anni. Un progetto che sta crescendo e che si rafforza passo passo. Con i dirigenti e i giocatori si è creato un bel rapporto di amicizia e quest’anno il clima è di serenità: speriamo di continuare così”. (a.go.)


Fonte: Fol  

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Altro storico derby toscano quello in programma sabato alle 14.30 con il Prato, una classica che prima di ritrovarsi in serie C mancava dalla stagione 97-98, la prima post Paganini, che fece registrare un successo del Siena di Silipo per 2-0 con reti di D’Ainzara (rig) e Bresciani (nella foto).
In totale sono 35 le partite con il Prato disputate al “Rastrello”, il bilancio è nettamente a favore dei bianconeri con 17 vittorie, 11 pareggi e 7 sconfitte.
Nell'ultima stagione terminò 2-1 in favore del Siena allenato da Scazzola grazie alla doppietta di Marotta.


Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Lo staff, una delegazione di giocatori, la società. E poi le autorità, i priori delle Contrade, i rappresentanti dei club e dei gruppi organizzati e la stampa cittadina. Dopo la tappa alla concessionaria Peragnoli, la seconda puntata del Christmas Business Network, appuntamento organizzato dall’ufficio marketing e comunicazione della Robur, è andata in scena ieri sera al Caffè Fonte Gaia, uno dei partner dei bianconeri. Brindisi, saluti, auguri di natale, foto di rito, il tutto con l’incantevole sfondo di Piazza del Campo. “Ci tengo a ringraziare Hans, il titolare del Caffè Fonte Gaia, che ci ha ospitato e permesso di essere qui oggi – ha commentato Vincenzo Federico, direttore marketing della Robur Siena – tutto questo è segno che stiamo lavorando bene e che i partner credono nel progetto. Ci sono brand locali e anche nazionali, di un certo spessore. Ci tengo a ringraziare l’ufficio marketing e comunicazione, grazie a Alexander Borghesi e Tommaso Salomoni”. Nel corso della serata, durante la quale erano presenti la presidente Anna Durio e il vice presidente Federico Trani, assieme al mister Michele Mignani e il vice Simone Vergassola, è stata regalata a tutti gli ospiti una bottiglia griffata Robur, edizione speciale a produzione limitata, che unisce i 4 vitigni che caratterizzano la produzione di Tenute Piccini. Lo stesso Federico ha illustrato quello che è un obiettivo primario della società: creare un rapporto stabile e duraturo con le aziende. “La dimostrazione la possiamo vedere nel Caffè Robur, nell’uovo di pasqua in collaborazione con Masoni, nel restyling del pullman con Ricci Bus e, grazie al main sponsor Tenute Piccini e in particolare a Francesco Andreotti, nella bottiglia di vino brandizzata col luogo di Robur Siena. Il connubio tra società e partner è sempre più forte e questo è motivo di grande orgoglio”. Mille bottiglie firmate Robur sono disponibili nella cantina del Brunello in Via della Sapienza 66 a Siena e al punto vendita “Geografico Wine Shop”, località Casa alle Terra 39 a San Gimignano. “E’ davvero una bella iniziativa – ha concluso Federico – auguro buon Natale a tutti e un felice anno nuovo. E sempre forza Robur!” (G.I.)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Il centrocampista bianconero Stefano Guberti ha parlato a TuttoCalcioPuglia raccontando anche del suo arrivo a Siena.

L'ultima è stata una estate molto travagliata ed ho avuto delle divergenze di veduta con la dirigenza del Perugia. Non abbiamo litigato, ma loro hanno preferito che io non rimanessi lì e, nello stesso tempo, hanno ostacolato un mio passaggio in altre squadre di B. Così ho scelto di andare in una compagine che mirasse a salire di categoria e ho trovato il Siena. Sappiamo che sarà difficile perché il Livorno sta andando fortissimo, ma vedremo quello che succederà"

Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
ESTRA
 
Tosoni Auto
Sartini Siena
 
Tosoni Auto
Farmacia Chiantigiana
 

L’ultima variazione, l’ultima botta di vita, a Prato l’hanno conosciuta nel 1963: promozione in B superando sul filo di lana il Livorno. Durò poco, il tempo di una stagione. Ma in pochi, allora, avrebbero immaginato una stasi calcistica del genere. Se si esclude il triennio in D, dal 1973 al 1976, i biancoblu hanno sempre giocato in serie C. A volte C1, altre volte C2, poi Lega Pro Prima e Seconda divisione, adesso di nuovo serie C. Sono cambiati i nomi, non la sostanza. Mai un guizzo, un sussulto, mai una caduta rovinosa. Calma piatta. Eppure Prato, la “Manchester italiana”, quasi 200 mila abitanti e un notevole tessuto imprenditoriale, non è mai riuscita a produrre qualcosa di grandioso. Il club è gestito da trentotto anni dalla famiglia Toccafondi, e neppure l’apertura al trust di tifosi Orgoglio Pratese (luglio 2016) ha avuto effetti sperati. L’azionariato popolare funziona a Barcellona, a Monaco di Baviera, a Madrid. In Italia no. Paolo Toccafondi è allora tornato in sella, dopo essersi defilato dall’inchiesta sui calciatori minorenni africani che sarebbero entrati illegalmente in Italia. Intanto la squadra, dopo due salvezze stiracchiate ai playout (rocambolesca l’ultima, contro la Lupa Roma), ha concluso l’accordo con l’Inter e ha fatto copia e incolla dell’anno scorso, dove chiuse il girone di andata con appena 12 punti. Stavolta ne ha 11, ultimo gradino della classifica, e i numeri sono tutto un programma. Peggior difesa, con ben 32 reti al passivo. Sei punti nelle ultime tredici. Zero vittorie fuori casa (0,3 punti a partita di media). Eppure la società ha rinnovato il contratto a Pasquale Catalano, classe ’71, barese, una carriera da centrocampista in serie C (perfetto per il Prato, no?) e nello staff di mister De Zerbi con il Palermo in serie A. La squadra è tra le più giovani dell’intero girone, con appena 7 over in rosa, ed è stata completamente rivoluzionata con i soli Ghidotti, Martinelli, Marzorati, Piscitella e Ceccarelli tra i riconfermati dal ds Gianni Califano. L’impressione è che stavolta sarà dura salvarsi, anche perché la zona tranquillità dista sette punti (ma il quintultimo posto è dell’Alessandria. Meglio mirare al Pontedera, a +9). C’è poi la via, più scomoda, dei playout. Ma non dovrà lasciare un distacco di nove o più punti dalla 16esima (se è ultimo) o dalla 17esima (se è penultimo). Altrimenti sarà retrocessione diretta. Che sarebbe comunque una notizia.

Pasquale Catalano, per il derby con il Pontedera, ha recuperato due pedine importanti, il difensore Riccardo Martinelli ed il centrocampista Tommaso Fantacci, entrambi al rientro dal turno di squalifica. Assenti Tommaso Polo, out per infortunio, l'attaccante Gabriele Vangi a un passo dalla cessione in Serie D e Ludovico Gargiulo, che ha rimandato l'operazione alla schiena alla prossima settimana, ne avrà ancora per tre-quattro settimane e tornerà in pista, a gennaio.

Formazione – Due ventenni si contendono la porta. Mouhamadou Sarr, origini senegalesi e cartellino del Bologna, è partito riserva ma è già sceso in campo cinque volte, perché il suo collega, Fabrizio Alastra, ha avuto qualche piccolo infortunio, è stato anche convocato in Under 20 e non ha del tutto convinto Catalano. Alastra partirà comunque titolare nel tentativo di confermare le aspettative che si erano create su di lui, dopo il debutto in A col Palermo (che lo aveva preso per 130 mila euro dal Trapani dopo il suggerimento di suo padre all’allora ds rosanero Perinetti). Lino Marzorati, ex di A e B con Empoli, Sassuolo, Cagliari e Modena, prima del Prato non aveva mai giocato in serie C. E’ arrivato lo scorso inverno e ha riempito il vuoto lasciato dall’addio al calcio di Luca Antonini. Accanto a lui Riccardo Martinelli, portato a Prato da Acori che lo aveva avuto a Rimini. Sempre titolare, ha saltato solo Viterbese e Arezzo per squalifica. Il capitano, Daniele Ghidotti, in biancoazzurro ha cominciato a giocare e potrebbe rimanerci a vita dopo le parentesi con Pergocrema, Como e Jolly e Montemurlo. Dovrebbe essere impiegato a destra, a coprire l’assenza per infortunio di Tommaso Polo, classe ’98 in prestito dal Chievo e debuttante nei pro. Stessa età per Davide Seminara, anche lui al primo anno. Arriva dall’Empoli e, dopo tanta panchina, da tre partite è titolare a sinistra. Prima, aveva sempre giocato un altro ’98, Andrea Badan, cartellino del Verona. Ad Arezzo, al centro della difesa, si è visto per la prima (e finora ultima) volta il francese Luis Demoleon, ’97 acquistato dal Vicenza, che si ispira a Koulibaly e sogna di giocare nel Milan. Linea verde in mezzo: il più esperto, Ludovico Gargiulo, è comunque un Under (1995). Infortunato, tornerà a gennaio. La sua assenza, in un reparto contato, ha spalancato le porte ai giovanissimi. Nicola Guglielmelli, classe ’97, mamma tedesca, babbo italiano, un anno fa è tornato in gioco dopo essersi fermato sei mesi per via di un intervento chirurgico per correggere un’anomalia congenita alla coronaria destra. Stessa età per Mattia Bonetto, in prestito dall’Inter, e Tommaso Fantacci, che arriva dall’Empoli ed è già a due gol (contro Arzachena e Piacenza). Diversi minuti anche per Alberto Marini, diciotto anni, prodotto di casa laniera. In avanti, senza più Moncini (13 gol) e Tavano (6), il terminale offensivo è Luca Orlando, tanta esperienza in C (bene con Paganese e Aversa Normanna) ma appena 6 reti negli ultimi due anni tra Ischia, Pro Piacenza e Casertana e ancora a secco in questa stagione. Ai suoi lati le pericolosi ‘ali incrociate’. A sinistra, ma è destro, Giammario Piscitella, classica eterna promessa: cresciuto nella Roma, ha debuttato in A giovanissimo per poi scendere prima in B (Modena, Pescara, Cittadella) e poi in Lega Pro, trovando continuità solo nell’anno a Pistoia. A destra, ma è mancino, Tommaso Ceccarelli, l’anno scorso sei gare da titolare tra Lupa Roma e Prato e il boom con sei reti quest’anno. Si è fatto dieci anni nelle giovanili della Lazio, era considerato uno dei talenti più promettenti. Poi sono arrivati gli infortuni, le scelte sbagliate… E’ vero che non è mai troppo tardi, però intanto l’anagrafe dice già 25 anni. C’è poi il georgiano Roman Tchanturia, ’96 su cui l’Empoli ha creduto molto ma finora ha disatteso le aspettative. E’ sceso in campo cinque volte e, se non altro, ha segnato la rete da tre punti col Gavorrano. (Giuseppe Ingrosso)

Probabile formazione: Alastra; Ghidotti, Marzorati, Martinelli, Seminara; Bonetto, Marini (Fantacci), Guglielmelli; Ceccarelli, Orlando, Piscitella. All. Catalano.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Dopo l'allenamento di oggi pomeriggio a Colle Val d'Elsa la squadra effettuerà la rifinitura domani mattina sul campo sintetico di San Miniato con inizio alle ore 10.30.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

Una favola, anche senza il lieto fine. Tale è e tale rimane, per il Pordenone. Uscito con l’Inter dalla Tim Cup solo dopo i rigori (a oltranza). In campo, a San Siro, due ex bianconeri, Salvatore Burrai (nella foto) e Patrick Ciurria, che, dal dischetto il loro lo hanno fatto. «Martedì sera eravamo rammaricati – ci racconta Burrai -, ma ieri mattina, pensandoci a mente fredda, leggendo i giornali, i messaggi, gli attestati di stima, il dispiacere ha lasciato spazio alla soddisfazione, alla consapevolezza di aver fatto qualcosa di straordinario. Che eravamo al Meazza lo abbiamo realizzato, tra tutti, soltanto una volta entrati dentro allo stadio… In certi frangenti, poi, era come giocare in casa, i nostri tifosi, 4000 nel settore ospiti e 1500 sparsi negli altri settori, ci hanno spinto tanto. E’stata una serata indimenticabile». Il segreto del Pordenone? «Una grande organizzazione a tutti i livelli, un grande gruppo, compatto e unito, e un allenatore, Colucci, che in Lega Pro ci è soltanto di passaggio. Uno che il calcio lo ha masticato una vita e che fra poco spiccherà il volo. L’anno scorso, in campionato è andata benissimo, quest’anno abbiamo perso qualche punto per la strada a causa degli infortuni, ma ci siamo già rimessi in carreggiata. Io sto bene, mi trovo benissimo, sono davvero contento». La Robur, però, non è acqua passata, per il centrocampista. «Seguo sempre i bianconeri – sorride -. Ho ancora tanti amici a Siena, e anche se è andata come tutti sappiamo per me rimane una bella esperienza in una piazza importante. Anche se le cose negative hanno oscurato tutto, abbiamo vinto tanti derby e alla fine abbiamo chiuso in una buona posizione. Purtroppo è stata un’annata complicata: per fare bene è necessario che tutte le componenti siano positive. E invece non c’era organizzazione, la società era assente e menomale che è arrivata la Durio. Anche noi potevamo fare di più e il mio rammarico è proprio non essere riuscito a portare la Robur dove merita». «Non mi sorprende adesso vederla in alto in classifica – chiude -: ero certo, dopo la scelta di Mignani e Vergassola, la conferma del gruppo dell’anno scorso e gli innesti fatti in estate che se la sarebbe giocata. Peccato per la flessione dell’ultimo periodo altrimenti sarebbe stata lì, con il Livorno. Ma niente è perduto, nel calcio può succedere di tutto. Alessandria docet. I bianconeri devono crederci». (Angela Gorellini)


Fonte: La Nazione


 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Il Cuneo comunica di avere tesserato Francesco Galuppini, attaccante classe '93, si trasferisce in prestito dal Parma fino al termine della stagione. Galuppini ha iniziato la stagione sempre in prestito nel Modena, prima di rientrare alla base a causa dell'esclusione dei canarini dal campionato.

Fonte: Fol

 

 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 
Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

Prima della partita con il Prato, in programma sabato 16 dicembre  alle ore 14.30, i tifosi autorizzati potranno accedere allo stadio per attaccare gli striscioni dalle ore 11 alle ore 12. La società bianconera comunica che l’apertura dei cancelli dello stadio avverrà alle ore 13 e che dallo stesso orario sarà attiva le biglietterie del Sottopassaggio alla Lizza e quella adiacente la statua di S. Caterina.

Fonte: Fol 

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Sabato 16 dicembre, in occasione della partita con il Prato, sarà in distribuzione agli ingressi dello stadio il numero 722 de Il Fedelissimo.
In questo numero intervista esclusiva di Giuseppe Ingrosso al DS bianconero Giovanni Dolci.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Sabato 16 dicembre, prima della partita con il Prato, il Siena Club Fedelissimi organizza un pranzo in sede. Ritrovo alle ore 12.30.

Per prenotarsi inviare un sms al numero 3664053060 oppure una mail fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

Siena Club Fedelissimi

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

La Lega comunica che la partita Piacenza-Siena, rinviata lunedì scorso per impraticabilità del campo, si giocherà mercoledì 24 gennaio alle ore 14,30 al Garilli. La Lega comunica che la partita tra Piacenza e Robur Siena, rinviata lunedì scorso per impraticabilità del campo, si giocherà mercoledì 24 gennaio alle ore 14,30 al Garilli.

Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Futuro Businnes
 

La Giunta Comunale ha approvato nei giorni scorsi il primo stralcio del progetto esecutivo dei lavori di adeguamento tecnico-funzionale dell'impianto sportivo comunale Bertoni all'Acquacalda, per una spesa complessiva di 1 milione di euro che sarà a carico della Robur Siena. I lavori includono il rifacimento in erba sintetica, opere di delimitazione e riassetto, di sistemazione esterna, spogliatoi, impiantistica, arredi interni ed esterni, misure di sicurezza e altro ancora.
Al campo Bertoni potrà quindi nascere, in prospettiva, il nuovo centro sportivo della Robur, con un impianto adatto agli allenamenti della prima squadra della società bianconera, che gestirà la struttura per almeno 10 anni.

Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Futuro Businnes
 
Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Alla viglia dello Sport Day organizzato da Mens Sana Basket e Emma Villas, l'AD biancoverde in conferenza stampa e tornato sopra la polemica per il mancato invito della Robur alla manifestazione.

Queste le sue dichiarazioni ripre da radiosienatv.it:
“Dal mio arrivo mai ho avvertito il rapporto diversamente da come lo vivo tuttora. Emma Villas e Polisportiva Mens Sana 1871 sono forze innovative, creative che coinvolgono un ampio numero di giovani e rendono visibile la città a livello nazionale. Comprese le reciproche esigenze, è stato molto più facile collaborare per obbiettivi che sono in larga parte comuni.

Le polemiche per l’esclusione della Robur?
Posso riconoscere che ci siano stati dei malintesi, ma le proclamo tutta la mia buona fede. Di fatto una vera festa dello Sport non può escludere alcuno se vuole essere evento popolare, caratterizzata dal sommo rispetto per i tifosi e rappresentativa della città. Una delle mie principali aspettative è che la presidentessa Anna Durio, insieme a tutto il seguito che vorrà riunire, possano essere ospiti del nostro brindisi natalizio con le autorità e, perché no, si trattengano sugli spalti a incitare i nostri colori e quelli dell’Emma Villas. Lo sport unisce non divide. Tutti a Palazzo, quindi, forza Mens Sana Basket, forza Emma Villas, forza Polisportiva, forza Siena e forza Toscana”.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

Il Prato ha comunicato di aver risolto consensualmente il contratto con l'attaccante Gabriele Vangi (classe 1990). Il giocatore lascia i lanieri dopo 16 presenz in questa prima parte di campionato.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
ESTRA
 

L'ex bianconero Andrea Artito da pochi giorni allenatore degli Under 17 del Renate sentito da TC ha parlato anche della Robur e della situazione particolare che sta vivendo dopo due rinvii consecutivi.
"E' una situazione particolare, da calciatore mi è successo solo una volta in vent'anni che mi rimandassero una partita. Non è facile, si accavallano gare quando le altre non giocano, e per i bianconeri non ci voleva perché era un momento in cui si doveva rimanere attaccati al treno. Non è che si perde concentrazione, ma nell'immediato qualcosa ti leva e il problema principale è giocare poi ogni tre giorno per recuperare".

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Hanno preso il via il 5 di dicembre gli ottavi di finale di Coppa Italia Serie C, che hanno visto giocarsi finora quattro gare, l'ultima delle quali scesa in campo ieri sera. L'Alessandria ha battuto l'Albinoleffe solo dopo i calci di rigore.
Le restanti quattro partite si giocheranno alla metà di gennaio, durante la sosta del campionato.

Il riepilogo degli ottavi di finale

RENATE - Feralpisalò  4-2 (d.c.r.)
VITERBESE – Livorno  3-0
Casertana - PAGANESE  0-1
ALESSANDRIA - AlbinoLeffe  4-2 (d.c.r.)

Sabato 13 Gennaio
Padova - Vicenza  (ore 14.30)

Domenica 14 Gennaio
Cosenza - Trapani  (ore 15.00)
Lecce - Matera  (ore 15.00)

Mercoledì 17 Gennaio
Pontedera - Prato  (ore 18.30)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Antiche dimore
 
Tosoni Auto
Antiche dimore
 
Tosoni Auto
Futuro Businnes
 
Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Il Piacenza ha reso note le modalità per il rimborso dei biglietti della sfida annullata di Piacenza. I tifosi che hanno acquistato i tagliandi tramite la procedura online sul sito http://www.vivaticket.it/ riceveranno una mail all’indirizzo indicato in fase di acquisto, con la procedura dettagliata per il ricevere il rimborso. I tifosi che hanno acquistato il biglietto presso il punto vendita abilitato (IL CHIASSO LARGO – ‪Via Rinaldini, 7/9 – Siena‬) possono presentarsi con il titolo di ingresso presso lo stesso punto vendita per procedere al rimborso del titolo stesso. La data ultima per la richiesta del rimborso con le metodologie sopra elencate, è stata stabilita tassativamente per Venerdì 29 dicembre 2017.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Stone Fly
 

Dato il perdurare del maltempo la squadra si è allenata questa mattina sul campo in sintetico di San Miniato. Lavoro tecnico-tattico con partitella finale a tutto campo per i ragazzi di mister Mignani, che domani saranno impegnati nel pomeriggio a Colle di Val d’Elsa con una seduta a porte chiuse in vista della partita di sabato contro il Prato.


Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Oggi ha il centrocampista Simone Guerri ha parlato al sito ufficiale della società bianconera.

Lunga sosta - “Partiamo dal presupposto che non giocare ci dà fastidio, perchè fare allenamenti fini a se stessi non è buono, inoltre venivamo da un buon momento e non giocando non abbiamo avuto la riprova del campo, purtroppo non ci possiamo fare niente. Abbiamo sempre il solito entusiasmo, teniamo alta la concentrazione.

Il campionato - I valori del campionato stanno emergendo, manca all’appello l’Alessandria che all’inizio dell’anno sulla carta era una delle favorite: sapevamo che il Livorno era una grande squadra, ha avuto più costanza anche se secondo me il Siena sta esprimendo il miglior calcio di questo girone.
La tua assenza - Ho avuto un leggero fastidio, un po’ di tallonite, è chiaro che non sono molto contento perchè non sto giocando pero’ cerco di tenere alto il livello dell’allenamento: una delle forze di questa squadra è la voglia di mettere in difficoltà l’allenatore da parte di chi non sta giocando.

Il Prato - Dobbiamo avere gli stessi stimoli di quando affrontiamo il Livorno ed il Pisa, stiamo lavorando su questo aspetto, tenere alte le motivazioni e non guardare la classifica: loro sono una squadra giovane con grande entusiasmo e grande intensità, il mister ci sta dando le armi per vincere questa partita che per noi è uno snodo fondamentale”.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

La tradizionale cena degli auguri del Siena Club Fedelissimi si terrà venerdì 22 dicembre presso la propria sede di Via Mencattelli, 11. Nell'occasione sarà presentato e consegnato in anteprima agli intervenuti il calendario 2018 del club, che poi verrà distribuito alla stadio in occasione di Siena-Pisa del 30 dicembre.

Questo il menù preparato dal nostro Massimo Losi.
Aperitivo con stuzzichini
Antipasti fantasia caldi e freddi
Primi
- Risotto parmigiano e carciofi
- Tagliatelle al ragù di coniglio
Secondi
- Arrosto misto con patate
- Roast-beef con piselli
Dolci natalizzi
Spumante

Per prenotarsi:
Sms o whatsapp: 3664053060
Telefono: 0577236677 (martedì e giovedì dalle ore 21.30 alle 24)
Mail: fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

Siena Club Fedelissimi

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Dopo sei mesi l'ex portire bianconero Tommaso Biagiotti lascia la Pianese per andare alla Fortis Juventus, squadra di Borgo San Lorenzo, attualmente prima nel campionato di Eccellenza girone B.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Rete ivo
 
Tosoni Auto
Sapori di Toscana
 
Tosoni Auto
Futuro Businnes
 
Tosoni Auto
Sartini Siena
 

“Tutte le squadre sono migliorabili, ma questa è difficilmente migliorabile” ha affermato il diesse bianconero Giovanni Dolci al sito web www.tuttomercatoweb.com. Dolci ha parlato di ipotesi in uscita nel mercato invernale, ribadendo invece che ”Se qualche ragazzo, che ha giocato meno, ci chiederà di uscire cercheremo di accontentarlo” al tempo stesso il dirigente della Robur ha dichiarato che se esistesse l’opportunità di un colpo per innalzare ancora il livello qualitativo “come è accaduto in estate con Guberti” non si tirerà indietro. (an. gig.)

 

Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Futuro Businnes
 
Ha assistito, la presidente bianconera Anna Durio, alla presentazione del libro 'Storia illustrata dello Sport a Siena' curato dal responsabile della redazione de La Nazione di Siena Francesco Meucci tenutasi nel pomeriggio ai Rozzi."Siamo molto scocciati per il rinvio della partita - ha detto -, credo che andare sei volte al Grilli in due anni sia un record. Il campionato in questo modo viene sfalsato. Anche i ragazzi erano infastiditi, si sono sobbarcati un viaggio per niente. Sono molto dispiaciuta anche per i tifosi venuti a Piacenza e giustamente arrabbiati: li ringrazio per la loro vicinanza e cercherò di ripagarla in qualche modo". "Di fronte a certe cose le società possono fare ben poco e comunque anche a un altro orario la gara di Piacenza non si sarebbe giocata visto il clima - ha aggiunto -. No, non la recuperaremo durante la pausa, probabilmente la data sarà il 24 gennaio. E intanto pensiamo al Prato, la squadra è più che mai pronta anche grazie al gran lavoro del mister". Intanto sono al via i lavori al Bertoni. "Finalmente abbiamo tutte le approvazioni necessarie - ha affermato Anna Durio -, purtroppo però il clima non è dalla nostra parte. Per questo speravo di poter iniziare in estate... Il mercato? La squadra sta crescendo, valuteremo il da farsi. Potrebbero servire innesti come no. Di fronte all'opportunità comunque non ci tireremo indietro". Fonte: Fol
Tosoni Auto
Il Mangione
 

Il giudice sportivo in merito alle gare della 18a giornata del giorne A ha multato con 1.000 euro il Pontedera perché propri sostenitori, durante la gara, intonavano un coro offensivo verso l'istituzione calcistica.
Squalificati per una gara i calciatori Fissore (Alessandria), Frare (Pontedera), Rosaia (Carrarese), Dell'Agnello (Cuneo), Vitiello (Gavorrano), Vantaggiato (Livorno), Masucci (Pisa).

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

La società del Piacenza informa che comunicherà, più celermente possibile, le modalità per il rimborso dei biglietti acquistati per la gara Piacenza-Robur Siena non disputatasi ieri sera.
I biglietti sono comunque validi per l'ingresso quando verrà recuperata per la partita.


Fonte: Fol



 

 


 

Tosoni Auto
Futuro Businnes
 

La squadra si è allenata oggi pomeriggio a Colle Val d'Elsa, seduta divisa tra lavoro atletico in palestra e tecnico-tattico sul campo. Sono rientrati in gruppo Campagnacci e Guerri, prosegue invece nel lavoro differenziato Brumat. Domani i bianconeri si alleneranno alle ore 10,30 sul campo in sintetico di San Miniato visto il perdurare del maltempo.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Attiva la prevendita dei biglietti per la partita Siena-Prato di sabato 16 dicembre alle ore 14.30.
Questi i prezzi:

Curva Lorenzo Guasparri:
12 € Intero 
8 € Ridotto over 65/under 18/donne
5 € Ridotto under 14

Gradinata Paolo De Luca:
17€ Intero 
13€ Ridotto over 65/under 18/donne 
8€ Ridotto under 14 
8€ Studenti universitari 

Tribuna Danilo Nannini Laterale:
24€ Intero 
19€ Ridotto over 65/under 18/donne 
12€ Ridotto under 14 

Tribuna Danilo Nannini Centrale:
31€ Intero 
23€ Ridotto over 65/under 18/donne 
15€ Ridotto under 14 

Tribuna Danino Nannini d’Onore:
50€ Intero
35€ Ridotto over 65/under 18/donne 
23€ Ridotto under 14 

Tribuna Danilo Nannini Excutive:
90€ Biglietto unico

Settore ospiti:
12€ Biglietto unico

Online
http://www.ciaotickets.com/evento/robur-siena-prato
Per questo evento è abilitato il PRINT@HOME: stamperai il biglietto PDF già fiscalizzato con la tua stampante di casa/ufficio (è sufficiente una stampa in bianco e nero), e non sarà necessaria alcuna spedizione con corriere espresso, nè ritiro presso la cassa dell'evento ----- Presenterai direttamente all'ingresso il biglietto stampato su foglio A4, esibendo all'operatore il codice a barre in maniera ben visibile perchè possa essere smarcato con il lettore ottico.

I punti vendita Ciaotickets a Siena:
- Tabaccheria Chiasso Largo, via Rinaldini, 7
- Siena Club Fedelissimi , via Mencattelli, 11 (giovedì 21-24. Domenica 15.30-19.30)
- Mcm, Via Marzi, 6
- Tabaccheria Narghilè, via Aretina, 6
- Tabaccheria Scacciapensieri, via Orlandi, 65
- Tabaccheria Cartoleria 69, via Duccio di Boninsegna, 29
- Tabaccheria La Radica, via Simone Martini, 24

Il giorno partita dalle ore 19 saranno aperti i botteghini presso il sottopassaggio La Lizza (ingresso davanti all'NH Hotel e quello adiacente alla statua di S. Caterina.

 

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Gli ospiti della trasmissione “Studio Robur” in onda su Canale 3 e condotta da Giuseppe Ingrosso saranno i tifosi Mauro Pagliantini e Jacopo Fanetti.

A Siena Tv, nella trasmissione “Calcio Spettacolo” condotta da Giulio Valenti, saranno ospiti in studio Roberto Benincasa e Francesco Guidarelli

L'ora di inizio delle trasmissioni è alle 21.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

La partita Siena-Prato, in programma sabato 16 dicembre alle ore 14.30, sarà diretta a Daniele De Remigis della sezione di Teramo. Assistenti saranno Giovanni Mittica e Dario Gregorio di Bari.
De Remigis ha già diretto la Robur in tre occasioni:
2014-2015
Virtus Flaminia-Siena 1-3
Colligiana-Siena 1-0
2016-2017
Como-Siena 1-1

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Farmacia Chiantigiana
 

La squadra bianconera è ripartita subito per Siena dove oggi pomeriggio riprederà la preparazione in vista della partita di sabato con il Prato. Da valutare le condizioni di Campagnacci e Guerri mentre Brumat non sarà siciramente disponibile fino a gennaio.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

La partita Piacenza-Siena, rinviata ieri per impraticabilità di campo, potrebbe essere recuperata dopo la sosta, mercoledì 24 gennaio tra la trasferta ad Arzachena e la partita casalinga con il Gavorrano.

 

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Non sappiamo se è un record nazionale, sicuramente al
Siena nella sua storia non era mai successo che venissero rinviate due trasferte consecutive per impraticabilità di campo.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Parlando con il personale di servizio allo stadio Garilli ci dicevano che se la partita fosse stata in programma la domenica alle 14. 30 non si sarebbe giocata ugualmente perchè sul campo, anche se coperto dai teloni, c'erano 7-8 cm di neve.
Nella notte la nevicata si è trasformata in pioggia che è caduta intensa per 24 ore soprattutto dopo le 16 quando sono strati tolti i teloni per poter rigare il campo.
Sicuramete ai problemi metereologici va aggiunto anche il pessimo stato e il cattivo drenaggio del terreno dello stadio piacentino. A Siena non si ricorda una partita rinviata per pioggia.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
ESTRA
 

La scorsa settimana, lunedì 4 dicembre, è stato presentato a Roma presso il Circolo Antico Tiro a Volo, il libro dell’ex portiere del Siena Fernado Orsi, scritto in collaborazione con il figlio Gabriele e la giornalista Susanna Marcellini. Presenti oltre a D’Amico, Miele e un altro ex bianconero Piscedda, i mister Mihajlovic e Inzaghi.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sartini Siena