Banca Cras
Ricci Bus
Pubblicità nostra
CLEAN ACCCENT
CLEAN ACCCENT

IL SONDAGGIO

Vota il miglior bianconero in Arzachena-Siena

Arzachena (4-3-1-2): Ruzittu; Arboleda, Peana, Sbardella, Trillò (76' Cardore); Casini, La Rosa (64' Bonacquisti), Nuvoli; Lisai (64' Bertoldi); Curcio, Sanna. A disposizione: Cancelli, Aiana, Taufer, Varricchio. Allenatore: Mauro Giorico.
Siena (4-3-1-2): Pane; Rondanini, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino; Cristiani (87' Panariello), Gerli, Vassallo (87' Bulevardi); Guberti (78' Damian); Neglia (64' Santini), Marotta. A disposizione: Rossi, Crisanto, Terigi, Emmausso, Guerri, Mahrous, Cruciani, Cleur. Allenatore: Micheli Mignani.
Arbitro: Lorenzin di Castelfranco Veneto (Miniutti e Segat).
Marcatori: 2' Curcio (A), 31' D'Ambrosio (S), 43' Neglia (S).
Ammoniti: Sanna (A), D'Ambrosio (S), Sbardella (A), Curcio (A).

Primo gol di D'Ambrosio, primo gol di Neglia e primi tre punti del 2018. Il Siena vince in rimonta con l'Arzachena e torna a casa col sorriso e la consapevolezza da grande squadra. Sotto dopo neanche due minuti per un grave errore di Rondanini (gol di Curcio, che si capisce perchè è richiesto dalla B), i bianconeri non perdono mai la testa e trovano il pari su angolo e il vantaggio in chiusura di tempo. Nella ripresa c'è spazio per il buion esordio di Santini e per qualche rischio di troppo nei minuti finali.

95' fine partita

92' Pericolosa l'Arzachena con Sanna che entra in area, dribbla Pane e appoggia per Curcio, rimpallo e palla fuori di poco

90' brividi per un cross di Arboleda che termina di poco fuori

88' spazio a Panariello e Bulevardi, escono Cristiani e Vassallo

85' Santini perde lo scarpino in un contrasto ma il gioco continua; decide allora di prenderlo in mano

83' contropiede Robur con Santini, che allarga per Marotta; doppio passo e palla sul sinistro, ma è bravissimo Sbardella ad opporsi e negare il gol al capitano

80' rasoterra di Curcio, palla fuori

78' fuori Guberti, dentro Damian

76' fuori Trillò, dentro Cardore. Entrambi sono neo arrivi ad Arzachena

69' prima giocata di Santini in bianconero. Il n. 9 salta Sbardella che lo mette giù, giallo per lui

64' doppio cambio Arzachena: dentro Bertoldi e Bonacquisti, fuori Lisai e La Rosa

64' esordio per Santini e applausi per Neglia

63' Iapichino calcia su Gerli, regalato un angolo all'Arzachena

61' Sbraga in versione attaccante (stile Lucio ai tempi dell'Inter), l'azione finisce con un fallo del difensore

56' Cristiani scatta in profondità, è un 3 contro 3 ma Marotta, raccolto il pallone al limite dell'area, forse spaventato dall'arrivo di Trillò calcia con troppa fretta tra le braccia di Ruzittuu

53' giallo per D'Ambrosio che strattona Curcio

Partiti! Nessun cambio e stessi undici per entrambi gli allenatori

Squadre in campo, tutto pronto per il secondo tempo

Presente allo stadio anche Giorgio La Vista, ex Robur adesso al San Teodoro (Sassari).

E' la partita dei primi gol. Quello di D'Ambrosio, su azione da corner, che firma l'1-1 e riequilibria una gara stravolta dalla botta a freddo di Curcio. E, soprattutto, quello di Neglia, che torna a segnare dopo sei mesi (l'ultima volta in amichevole, col Gavorrano a Casteldelpiano, lo scorso 23 luglio). Il colpo da biliardo di Samuele sa di liberazione: l'attaccante dal mercato è arrivato (Santini, oggi in panchina), ma un altro potrebbe essere in casa, e porta il numero 20 sulle spalle.

47' fine primo tempo

45' due di recupero

43' Finalmente Negliaaaaa, 2-1 Robur!!! Lancio col contagiri di Guberti per Neglia che scatta sul filo del fuorigioco (errore di posizione di Sbardella) e batte il portiere con un sinistro chirurgico che sbatte sul palo ed entra in rete!!!

42' La Rosa da fuori, Pane blocca e tocca il suo primo pallone con le mani

34' primo gol in campionato per D'Ambrosio dopo le due reti dell'anno scorso.

32' Marotta butta il pallone fuori perchè c'è Nuvoli, dell'Arzachena, a terra

31' D'Ambrosio!! 1-1 Siena!! Angolo Guberti, Rondanini spizza in mezzo per D'Ambrosio che dal vertice dell'area piccola batte il portiere!!

29' si rivede l'Arzachena con Sanna che ignora Curcio sulla sinistra e calcia fuori

20' Guberti illumina un passaggio per Vassallo che calcia a botta sicura, Sbardella salva il risultato

16' numero di Guberti che semina il panico sulla sinsitra, poi il suo cross viene deviato e carambola sul palo, ma l'arbitro aveva fischiato una spinta di Marotta su Ruzittu

14' contropiede Robur: Cristiani lancia Marotta che rientra col sinistro e poi crossa di esterno destro; Arboleda salva mandando in angolo

12' Guberti da sinistra cerca Marotta che viene anticipato da Ruzittu

11' Iapichino al cross, Ruzittu esce e fa sua la sfera in due tempi

10' ancora Guberti da fermo, palla bloccata da Ruzittu

6' punizione dalla trequarti di Guberti, nion ci arriva nessuno e la palla termina direttamente sul fondo

2' Gol di Curcio, 1-0 Arzachena. Rondanini perde palla sulla trequarti, Curcio porta palla, rientra sul destro e trafigge Pane.

Partiti!

14.25 squadre in campo. Robur in completo nero, Arzachena in verde con caratteri bianchi.

14.15 squadre negli spogliatoi. Tutto pronto per il calcio d'inizio. Già sistemata la ventina di tifosi arrivata da Siena

14.00 FORMAZIONE UFFICIALE ARZACHENA: Giorico lancia subito dal 1' il neo arrivo Trillò. In mediana chiavi a La Rosa, in avanti occhio a Sanna e Curcio, 15 reti in due fino ad adesso in campionato. Solo sette gli elementi in panchina, vista la squalifica di Piroli e Vano e gli infortuni di Baldanzeddu e Maestrelli. C'è un ex Siena, Varricchio, 5 presenze in D con Morgia.

13.55 FORMAZIONE UFFICIALE SIENA: tutto come previsto, con Vassallo-Gerli-Cristiani in mediana e Guberti a supporto di Neglia e Marotta. Santini, il volto nuovo del calciomercato insieme a Cleur, parte dalla panchina.

13.45 squadre in campo per il riscaldamento. Giornata di sole e forte vento al Nespoli di Olbia. Eolo potrebbe influire non poco sull'andamento della partita.

Dopo tre settimane di pausa torna il campionato con l'anticipo tra Arzachena e Siena (stadio Nespoli di Olbia). La Robur deve provare a riprendersi il secondo posto, dopo la vittoria (molto fortunosa) della Viterbese a Carrara di ieri sera.

Giuseppe Ingrosso

Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
ESTRA
 

Oggi pomeriggio dalle ore 14.30, su questo sito, potrete seguire la diretta live della partita Arzachena-Siena ed a seguire le interviste dagli spogliatoi, tutto a cura del nostro Giuseppe Ingrosso presente al B. Nespoli di Olbia.

Fonte: Fol 


 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

In contemporanea ad Arzachena-Siena si giocherà Piacenza-Olbia. Le due gare sono state anticipate per permettere a Siena e Piacenza, che si affronteranno mercoledì nel recupero della 18a giornata, di riposare un giorno in più.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
ESTRA
 

Arzachena (4-3-1-2): Ruzittu; Arboleda, La Rosa, Sbardella, Peana; Casini, Aiana, Nuvoli; Lisai; Curcio, Sanna. Allenatore Mauro Giorico.
Siena (4-3-1-2): Pane; Rondanini, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino; Cristiani, Gerli, Vassallo; Guberti; Neglia, Marotta. Allenatore Miche Mignani. 
Arbitro: Lorenzin di Castelfranco Veneto. (Miniutti e Segat).
Stadio: Bruno Nespoli di Olbia ore 14.30
TV: https://elevensports.it
Live: www.sienaclubfedelissimi.it

Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

SERIE B Blitz del Venezia nella corsa al centravanti Gianluca Litteri: ieri pomeriggio il club di Tacopina ha sorpassato il Foggia e ha trovato un’intesa di massima con il Cittadella per la punta, che a inizio della prossima settimana dovrebbe firmare fino al 2020 con la squadra di Pippo Inzaghi che in avanti potrebbe cedere Geijo (offerte da Svizzera e Spagna) e Mlakar (tornerà alla Fiorentina). Lo stesso Venezia vuole l’esterno Gerbo del Foggia per rimpiazzare Fabris che è in uscita: destinazione Livorno. Anche in difesa i veneti potrebbero cambiare pelle: dovesse partire Andelkovic per Sassuolo, fari puntati su Perticone (Cesena).
Molto attivo il Pescara che, dopo aver definito l’arrivo del fantasista Falco (Perugia), sta chiudendo per l’attaccante argentino Valentino Cernaz dal River Plate (agli argentini andrà il 40% sulla futura rivendita). Ora gli abruzzesi puntano il centrocampista Mariani del Lugano e il terzino Fiamozzi (Bari) in caso di partenza di Zampano verso la A. Passi avanti dell’Empoli per il centrale Maietta (Bologna). La Ternana cerca ancora un esterno offensivo: restano vive le idee Iocolano (Bari) e Melara (Benevento). Il Perugia tratta l’attaccante Bianchimano (Reggina). A proposito di punte: tentativo dell’Avellino per Okwonkwo (Bologna). Bari al lavoro per sfoltire l’organico: in uscita Morleo (vicino al Parma), Capradossi, Salzano e Cassani che non sono stati convocati da Grosso. Il difensore Calabresi (Roma, era allo Spezia) approda in prestito al Foggia.

SERIE C Il colpo del giorno nella terza serie lo firma il Padova che ingaggia il fantasista Sarno (Foggia) e ci prova per il centrocampista Rosseti (Alessandria). Sempre nel girone B Rocca (Pro Vercelli) e Ponce (Sampdoria, era al Livorno) vanno alla FeralpiSalò. Doppietta Mestre con Mordini (Cesena) e Stensson (Assyriska FF). Fano e Fermana lavorano a una maxi operazione: Favo e Camilloni ai gialloblù in cambio di Udoh e Gasperini. Il Teramo tratta Camara (Avellino). Perina (Cosenza) firma per la Samb. Nel girone A la capolista Livorno prende Kabashi (ex Viterbese). L’Alessandria preleva Pinna dal Cosenza in cambio di Pastore. Russu (Arzachena) firma con la Lucchese. Il Prato ottiene Akammadu dal Cesena. Arezzo su Borghese (Livorno). Nel girone C colpo Rizzo (Salernitana) per la mediana del Catania. Infine scambio Lugo Martinelli-Ayina tra Francavilla e Bisceglie.


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 


 

Tosoni Auto
Il Mangione
 
Tosoni Auto
Futuro Businnes
 
Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Domani la nostra sede sarà aperta dalle ore 14 per assistere alla diretta di Arzachena-Siena.
L'ingresso è riservato ai soli soci del club. La tessera 2017-2018 può essere fatta anche direttamente in sede.

Siena Club Fedelissimi

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Al termine dell’allenamento di rifinitura svolto questa mattina al “Biagio Pirina” Mauro Giorico ha diramato l’elenco dei convocati per la sfida con la Robur Siena in programma domani alle 14.30 allo Stadio “Bruno Nespoli”.
I biancoverdi affronteranno il match con quattro assenze: Piroli e Vano sono squalificati mentre Baldanzeddu e Maestrelli sono infortunati.

Portieri: Cancelli, Ruzittu
Difensori: Arboleda, Peana, Sbardella, Trillò
Centrocampisti: Aiana, Bonacquisti, Cardore, Casini, La Rosa, Nuvoli, Taufer, Varricchio
Attaccanti: Bertoldi, Curcio, Lisai, Sanna,

Fonte: Fol


 


 

Tosoni Auto
Rete ivo
 

La Lucchese comunica di aver acquisito in prestito dall’Arzachena, fino al 30 giugno 2018, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Russu, esterno sinistro classe 1995.
Altro rinforzo per il Piacenza che ingaggia Mattia Corradi. Il centrocampista classe '90 arriva in biancorosso dopo aver rescisso negli scorsi giorni con l'Arezzo
Ponce  è un nuovo giocatore della Feralpisalò. L'attaccante classe '96 arriva dalla Sampdoria con la formula del prestito fino al termine della stagione. Ponce nella prima parte del campionato ha vestito la maglia del Livorno, collezionando sette presenze e un gol. 
Franklyn Akammadu è un nuovo giocatore del Prato. L'attaccante classe '98 arriva dal Cesena con la formula del prestito. 
Risoluzione consensuale tra il Cuneo e l'attaccante Emanuele Anastasia. Il classe '96 lascia la maglia biancorossa dopo aver collezionato undici presenze e un gol nella prima parte della stagione. 


Fonte: Fol

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

E' la squadra di casa che fa la partita ma la Viterbese espugna lo Stadio dei Marmi grazie ad un rete realizzata da Baldassin in una delle poche uscite dal bunker difensivo organizzato da Sottili.

Nel primo tempo, la Carrarese si fa vedere al 9', quando Coralli prova il sinistro: Iannarilli devia, palla a fil di palo. La Viterbese passa al 34': da calcio piazzato la palla arriva a Baldassin che batte Lagomarsini, 0-1. Carrarese che reagisce immediatamente: al 37' ci prova Coralli, al 40' Bentivegna, entrambi senza fortuna. Nella ripresa la Carrarese torna a provarci al 19' con un colpo di testa di Vassallo controllato in due tempi da Iannarilli. Bravo, dall'altra parte, anche Lagomarsini che al 38' nega il raddoppio a Baldassin. In pieno recupero Iannarilli salva il risultato sul tentativo di Biasci.

Con questo successo la squadra di Sottili incassa tre punti e si porta a 40, consolidando la propria seconda posizione superando il Siena e portandosi a -9 dalla capolista Livorno. La Carrarese invece ferma la serie positiva e rimane ferma a quota 28.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Elettronorge
 

I problemi della Serie C finalmente verranno presi in considerazione dal calcio italiano? TuttoC.com, a tal proposito, ha intervistato in esclusiva Gabriele Gravina, numero uno della Lega Pro e candidato alla presidenza della Federcalcio, analizzando con il patron della terza serie quelle che sono le criticità nei tre gironi.

In caso di elezione a Presidente FIGC, in quanto tempo cambierà la Lega Pro?
"Partiamo da una premessa. La Lega Pro fa parte del sistema del calcio italiano. Negli ultimi anni si è distinta per elementi di innovazione e di progettualità che possono essere considerati un modello per il calcio. Attraverso la realizzazione dei punti previsti dalla piattaforma programmatica, che sono alla base e a tutela dell’intero sistema calcio, troveranno vantaggio oltre alla Lega Pro anche le altre leghe, ma soprattutto il calcio in generale.
Il mondo del pallone  deve tornare ad avere una dimensione sportiva, economica, etica e sociale che siano valorizzate in una strategia organizzativa che ha come obiettivo la sostenibilità".

Vicenza in guai seri come Modena e come tante altre squadre che retrocedono dalla B. C’è un modo per fermare questa ghigliottina che falcia squadre tra la B e la C?
"Sono criticità che hanno radici profonde e che si intrecciano nella storia della Lega Pro. Richiedono un intervento risolutivo che passa attraverso l’individuazione di una serie di verifiche e controlli, che accompagnano i processi e che riguardano anche la garanzia della qualità della classe dirigente. Un punto di partenza irrinunciabile è l’equilibrio tra le varie componenti.
È evidente che una società di B, nel momento in cui dovesse retrocedere in  Lega Pro, conserva un peso di gestione diverso dalle mutualità della categoria di provenienza e spesso il peso economico nella categoria inferiore è difficilmente sostenibile. La sostenibilità è l’obiettivo per il nostro calcio per superare le criticità generate dall’attuale sistema.
Da tempo, sentivamo la necessità di una novità forte e innovativa come quando un anno fa presentammo il sistema di rating per il calcio italiano. È un modello che tiene conto della solidità dei bilanci dei club e consente  di verificare lo stato di solvibilità dei club. Sono parametri che si basano anche sull’organizzazione del governo societario, della qualità e proprietà degli stadi, della valorizzazione dei giovani e del legame con il territorio.
Il livello di qualità della classe dirigente, l’applicazione del codice di onorabilità e di criteri, in linea con i parametri di controllo gestionale, rappresentano leve che possono determinare la soluzione alle criticità".

Il Presidente della Paganese ha detto che la C è "un bagno di sangue e tutte le squadre sono destinate a morire". Il suo collega della Sicula Leonzio si domanda perché avere gli stessi obblighi dei club di serie A su stadi e tasse per poi avere introiti completamente diversi. Dalla Sicilia, sempre riguardo alle problematiche sugli stadi, si è espresso il numero uno dell’Akragas: la soluzione è il ritorno al semiprofessionismo?

"La Lega Pro, in particolare, è una Lega in cui i presidenti, spesso, sono chiamati attraverso sacrifici personali a ricapitalizzare le proprie società. La ricapitalizzazione è in ogni caso, come valore assoluto, nettamente inferiore rispetto ai valori delle categorie superiori.
Il problema della sostenibilità richiede tempestività ed interventi immediati per dare un miglior supporto agli “impavidi” presidenti. Le proposte del semiprofessionismo, da qualcuno superficialmente valutato, sono certamente una delle possibilità, assieme ad altre proposte, per uscire da una condizione di precarietà, che non permette programmazione e la conseguente necessaria progettualità.

In riferimento agli impianti, è importante il protocollo sottoscritto con Anci, che consolida un'attività congiunta per stimolare una modernizzazione delle strutture. L'accordo, infatti, servirà a facilitare i rapporti tra società sportive e istituzioni, partendo dalla riqualificazione del territorio grazie alla realizzazione o ristrutturazione di impianti".

Tramite le nostre colonne il suo predecessore Macalli ha asserito di aver portato alla C, negli ultimi 3-4 anni di presidenza, 100 milioni di euro con una media di 25-30 a stagione, chiedendosi quanti ne arrivano adesso. Cosa risponde al suo predecessore?

"Ci sono dati che si possono rilevare dai documenti di gestione e che fanno capo a periodi di riferimento in relazione alle diverse governance. I documenti sono pubblici e da essi discendono risposte  chiare e assolutamente opposte a quanto affermato da Macalli. Per rispetto sul piano umano, preferisco non alimentare forme di rancori che puntualmente percepisco ad ogni suo passaggio".

Fonte: www.tuttoc.com

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Golfo Aranci, 18 chilometri da Olbia. Lo Stadio Comunale è pronto ad aprire le porte alla squadra locale, che milita in Prima Categoria. Prima, però, arriva un ospite d’eccezione, la Robur. Torello, esercizi di riscaldamento, allenamento soft per preparare la sfida di domani. C’è Guberti, che qui si sente a casa. Ci sono Santini e Cleur, volti nuovi spinti dal vento del mercato. C’è D’Ambrosio, richiesto da un gruppo di bambini convinti, forse, che si tratti di suo fratello interista. C’è Federico Trani, vicepresidente del Siena, che accetta di rispondere a qualche domanda.

Federico, finalmente si torna a giocare.

Dopo una pausa invernale e un’altra non voluta durante il campionato, abbiamo tanta voglia di riprendere a giocare. Anche se con l’Arzachena sarà dura, così come a Piacenza mercoledì.

Piacenza che, visto il mercato, era forse meglio affrontare prima.

Sicuramente sì. Era già una squadra molto forte e si è migliorata, ma anche noi ci siamo rinforzati, Santini è importante per la categoria.

A proposito di Santini, siete riusciti ad anticipare i tempi.

Mentre nel mercato di agosto serve più pazienza, perché è molto lungo e quando inizia il campionato cambiano le dinamiche, a gennaio le cose sono abbastanza delineate. Avevamo in mente dei profili tra cui quello di Claudio, siamo riusciti a chiudere prima e siamo contenti. Santini ha avuto un approccio positivo con la categoria superiore, ci può dare una grande mano.

Per un giocatore che entra, Santini, uno che esce, Campagnacci.

L’avevamo già detto dall’inizio che poteva essere uno dei partenti. È importante per la categoria e qua non trovava gli spazi che vorrebbe. Vedremo di trovare la soluzione migliore.

Dal mercato è arrivato anche Cleur.

Quella di Gabriel è stata un’operazione molto veloce, lo avevamo già messo sott’occhio e viste alcune dinamiche abbiamo pensato fosse un innesto utile. E’ di grande prospettiva, ha le caratteristiche che Mignani richiede per i terzini. Ci potrà dare una grande mano nella stagione che speriamo sia molto lunga.

Visto che è uscito Lescano, è possibile che entri un altro attaccante?

Ora occupiamoci della partita di domani perché è importante fare punti. Quando torneremo a Siena penseremo a quello che si può fare per migliorare, completare o rifinire la rosa.

Giuseppe Ingrosso

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Il mercato, i ricordi, ma soprattutto una partita importantissima da giocare: alla vigilia di Arzachena-Siena ha parlato il mister bianconero Michele Mignani.

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA. “Ci presentiamo bene all’appuntamento, dopo una sosta prolungata, ma che era in preventivo. Vedo lo spirito giusto. Siamo consapevoli dei nostri mezzi, ma anche che non sarà una sfida semplice: già al Franchi l’Arzachena ci ha messo in difficoltà e in più, come noi, sono cresciuti nell’arco del girone di andata. E’ vero anche che non sono più una sorpresa e che in quella partita giocammo in dieci per gran parte della ripresa riuscendo a ribaltare il risultato. Comunque hanno una loro identità e sono riusciti a fare risultato anche contro avversari importanti. Giocare in Sardegna è sempre difficile”.

SANTINI E CLEUR. “Quello di Claudio era uno dei profili che avevamo individuato. Sono contento che sia arrivato, ci darà sicuramente una grande mano, sono convinto abbia le caratteristiche giuste per inserirsi al meglio nel nostro sistema di gioco. Non vediamo l’ora di metterlo alla prova. E questo vale anche per Gabriel, un ragazzo che seguivamo da tempo e che abbiamo valutato anche nell’amichevole di sabato scorso con l’Entella. Il suo arrivo rimpingua un reparto dove eravamo contati, vista l’assenza prolungata di Brumat”.

MISTER SODDISFATTO. “Non ero in trepidante attesa, anche se non fosse arrivato nessuno, sarei rimasto sereno: la squadra aveva dimostrato di essere competitiva già come era. Ma i direttori sono stati vigili e pronti. Mi dispiace anzi per Campagnacci, che oggi non c’è. Con la società hanno fatto una scelta e questo è”.

LA FORMAZIONE. “Deciderò domani, dice la notte porti consiglio. Santini e Cleur sono con noi da poco, avranno bisogno di un po’ di tempo per integrarsi. Vediamo comunque se già da subito potranno iniziare a darci una mano”.

I RICORDI DELLA SARDEGNA. “Ne ho tanti, belli. Qua ho lasciato tanti amici. Tornare fa sempre un certo effetto. Quest’isola è particolare, non si può non rimanerne affascinati. Anche se questo non è il miglior periodo per tornare”. (a.go.)


Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Futuro Businnes
 

Questa sera riprenderà il campionato con l'anticipo della 22a giornata Carrarese-Viterbese che sarà trasmessa in diretta televisiva su Sportitalia alle ore 20.45.

Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Stone Fly
 

La C.F.A ha ridotto da due punti a uno la penalizzazione inflitta dalla giustizia sportiva all'Arezzo per il pagamento ritardato degli stipendi e dei contributi relativi alla scadenza di fine giugno. La squadra amaranto raggiunge la Carrarese all'ottavo posto in classifica con 28 punti.

Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

La squadra ha effettuato oggi pomeriggio la seduta di rifinitura a Golfo Aranci.
Sono 23 i convocati dall'allenatore Michele Mignani per la partita di domani contro l’Arzachena. Non figura nella lista Alessio Campagnacci che quindi dovrebbe essere ceduto prima della fine del mercato. Prima convocazione per Santini e Cleur che prede la maglia n° 18.

Portieri:
12 CRISANTO Lorenzo 1998
22 PANE Pasquale 1991
1 ROSSI Alessio 2000

Difensori:
5 D'AMBROSIO Dario 1988
15 IAPICHINO Dennis 1990
13 MAHROUS Amir 1998
18 CLEUR Gabriel 1998
2 PANARIELLO Aniello 1988
4 RONDANINI Ivan 1995
26 SBRAGA Andrea 1992
3 TERIGI Leonardo 1991

Centrocampisti:
27 BULEVARDI Danilo 1995
17 CRISTIANI Alessio 1989
14 CRUCIANI Michel 1986
21 DAMIAN Filippo 1996
16 GERLI Fabio 1996
6 GUBERTI Stefano 1984
8 GUERRI Simone 1982
25 VASSALLO Francesco

Attaccanti:
7 EMMAUSSO Michele 1997
9 SANTINI Claudio 1992
10 MAROTTA Alessandro 1986
20 NEGLIA Samuele 1991

Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Mauro Giorico, allenatore dell’Arzachena, ha parlato in esclusiva al Fedelissimo Online a ventiquattro ore dalla sfida con la Robur.

Mister, dopo tre settimane di pausa si riparte.

Bisogna vedere come ci si approccia dopo una lunga pausa. Abbiamo lavorato bene, ripartiamo con entusiasmo per cercare di centrare la salvezza. Domani troveremo un Siena che vorrà conservare il secondo posto, che sta facendo bene e ha individualità importanti, ma vedremo di complicargli la vita.

Piroli e Vano out per squalifica, Baldanzeddu e Maestrelli per infortunio. E’ una vera e propria emergenza.

Non solo. Bonacquisti (il capitano, ndr) è convocato ma è chiaro che lo dobbiamo gestire visto che è tanto tempo che non gioca. Le assenze ci sono ma compenseremo con l’entusiasmo. Farò altre scelte, c’è un gruppo che mi consente di variare qualcosa.

Viste le assenze, ha pensato di cambiare, anche a livello tattico?

Non ci ho pensato ancora al modulo, di solito verifico la notte prima della partita. I ragazzi stanno bene, ci sono tante soluzioni, l’inserimento di Cardore e Trillò ci ha dato qualche alternativa in più.

Dopo un intero girone, adesso non potete più contare sull’effetto sorpresa. Che si vide eccome all’andata al Franchi.

Me la ricordo bene, facemmo molto male nel primo tempo e molto bene nel secondo, mettendo in forte difficoltà il Siena. Mi auguro di ripetere lo stesso secondo tempo di Siena, vedremo cosa saremo capaci di fare.

Il pericolo numero uno sarà Guberti? Marotta?

Ci metterei anche Neglia, che conosco dai tempi della Viterbese. E’ chiaro che Marotta e Guberti sono un gradino sopra gli altri. Vedremo di limitare le loro qualità.

Per il secondo posto, chi vede favorito tra Siena, Viterbese e Pisa?

La Viterbese non mi ha fatto una buona impressione, ha cambiato tre allenatori e la migliore che ho visto era quella di Bertotto. Con loro abbiamo giocato alla pari subendo un solo gol ma nella prima parte della gara siamo stati noi più pericolosi. Certo, non si può dare un giudizio solo su una partita, ma vedo meglio Pisa e Siena. Per quello che si è visto, il Siena dovrebbe essere contento del 2° posto. Se c’è qualche squadra che deve fare mea culpa è il Pisa, non il Siena. Ha speso molto di più.  

Alcune voci di mercato avevano accostato l’Arzachena a Troianiello.

Le smentiamo categoricamente, Troianiello non è un giocatore alla nostra portata, economicamente parlando. Ha iniziato al Calangianus e fatto bene a Nuoro, ma adesso ha una certo età, prende cifre importanti. Troverà un’altra collocazione che non è Arzachena.

Curcio non si muove?

Sono stato chiaro, Curcio ha intenzione di chiudere qui la stagione. Poi se arriva l’offerta irrinunciabile parte, ma al 99% la rosa sarà questa. Abbiamo fatto lo scambio Cardore-Russo, faccio affidamento su questi giocatori. Forse faremo un’ultima operazione in entrata, che non è Troianiello, ma un giocatore che costa meno.

Giuseppe Ingrosso

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Incontro all'aeroporto di Roma tra Simone Vergassola e Simone Minincleri, adesso al Rieti, compagni di squadra nel campionato di serie D 2014-2015. (foto Robur Siena). Minincleri giocherà domenica sul campo del Latte Dolce secondra squadra di Sassari

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Sono stati sorteggiati nella sede della Lega di Serie C i quarti di finale Coppa Italia che si giocheranno ancora in gara unica mercoledì 7 febbraio in orario ancora da definire.

Alessandria-Renate
Pontedera-Padova
Viterbese-Paganese
Lecce-Cosenza

Fonte: Fol

Tosoni Auto
ESTRA
 

Due volti nuovi in casa Arzachena. Lorenzo Trillò, in prestito dalla Sambenedettese, e Antonio Cardore, rientrato nello scambio che ha portato a Lucca Russu, sono stati presentati stamattina nella sede della società biancoverde e saranno disponibili già dalla partita di domani. “Fino ad adesso ho trovato poco spazio – ha esordito Trillò – ho scelto Arzachena perché sta facendo molto bene e ho già visto che è un bel gruppo. Ci sono ottimi giocatori. Mi aspetto di giocare di più e aiutare la squadra. Differenze tra il girone A e B? Nell’A ci sono squadre più forti, in B c’è più equilibrio”. Antonio Cardore ha incontrato il Siena prima di Natale, con la maglia della Lucchese. “L’impressione che mi hanno fatto è positiva, ma non sono imbattibili. Hanno tanta individualità per fare la differenza, giocatori come Guberti che ha fatto la Champions. La loro forza è quella, anche se hanno un bravo allenatore. Neglia è amico mio, ci ho giocato insieme a Viterbo, mi ha parlato bene del gruppo, che è poi il fattore che fa vincere i campionati. Cruciani? L’anno scorso ha avuto qualche momento difficile per via degli infortuni. Davanti a lui c’è Gerli che è un importante e lo sta oscurando. Il calcio è bello perché ognuno la vede a modo proprio”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

SERIE B Giornata chiave per gli attaccanti. Il Cittadella ha avuto l’ok dall’Atalanta per riprendere Vido in prestito: adesso Arrighini può essere liberato per il Novara. Anche il Venezia (come il Cesena) voleva Vido e non riesce ad arrivare ad Ardemagni (Avellino), così prende in seria considerazione l’ipotesi di riportare in Italia l’argentino Denis (Lanus). Si muove anche il Brescia, che ha richiesto Macheda al Novara (che fa muro) e Pasquato al Legia Varsavia. Il Parma ha presentato Ciciretti e dichiarato chiuso il mercato in entrata dopo aver preso anche l’esterno sinistro Anastasio dal Napoli (era a Carpi), ma non è esclusa una sorpresa: se parte Calaiò (il Palermo non lo esclude), piace Giannetti (Cagliari). E’ fatta per Falco dal Bologna (era a Perugia) al Pescara, che aggiunge Yamga del Chievo (era a Carpi). Il Foggia ha ufficializzato l’arrivo di Duhamel (Quevilly), che ha firmato per sei mesi con opzione. L’Avellino ha accolto Cabezas, ma il colombiano non sembra intenzionato a restare così il club ha chiesto Edera al Torino. La Ternana non molla su Vantaggiato (Livorno), mentre il Perugia guarda alla D e valuta Brunori (16 gol nel Villabiagio).
La Cremonese sceglierà un centrocampista tra Moretti (Avellino) e Adao (Sion). La Salernitana prende solo Casasola dall’Alessandria (in cambio di Perico) e non Bellomo; da Salerno può partire Bernardini, al quale non sarà rinnovato il contratto: per il difensore si riapre la pista Novara. Un giovane difensore per l’Entella: è il bosniaco Nikic, classe 1998, dal Siroki. Alla Pro Vercelli è ufficiale l’arrivo in prestito di Ivan dalla Sampdoria. In attesa del via libera dallo Zulte Waregem per Leali, il Perugia può far partire Rosati: lo sta valutando il Foggia.

SERIE C Nel girone A Corradi (Arezzo) va al Piacenza, Cardore (Lucchese) all’Arzachena e Padula (Chiasso) al Monza. Nel girone B Foglia (Arezzo) va alla Samb, Castagna (Bari) va al Teramo che attende Carletti (Carpi), Pellegrini e Buratto dal Pordenone al Fano, Danza (Pordenone) verso il Gubbio. E nel C Scarsella (Cremonese) va al Trapani, Meola (Matera) alla Casertana, Hadziosmanovic (Samp, era a Livorno) alla Reggina, Saloni (Spezia) al Francavilla, Foggia (Teramo) alla Sicula Leonzio che manda Ferreira al Rende, Tartaglia (Novara) torna all’Andria che oggi cede Barisic al Monopoli in cambio di Zibert, mentre il Catania è vicino a Rizzo (Salernitana), Di Livio (Reggina, via Roma) e Gigli (Ternana) sono del Matera.


Fonte: La Gazzetta dello Sport

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Il Vicenza nato nel 1902 è finito circa mezz’ora prima delle 15 di ieri, quando la sezione fallimentare del tribunale ha pronunciato la sentenza di fallimento per insolvenza, accogliendo così a tempo di record l’istanza presentata venerdì dalla Procura, e ha nominato curatore il commercialista Nerio De Bortoli, incaricato fin da lunedì in via cautelare. Allo stesso tempo è stato disposto l’esercizio provvisorio, che consentirà al Vicenza di proseguire nella sua attività e di provare a mantenere la categoria, in attesa di trovare un acquirente affidabile.

LE COLPE A proposito va detto che all’udienza prefallimentare di ieri mattina si è presentato anche Fabio Sanfilippo, dal 18 dicembre proprietario e amministratore unico. Non ha aderito all’istanza della Procura, ha addossato a Vi.Fin. (la vecchia proprietà) le responsabilità dello stallo nell’ultimo mese e ha presentato una relazione per dimostrare l’effettiva esistenza di investitori per proseguire alla guida del Vicenza. Il tribunale però ha deciso per il fallimento e il presidente Alberto Rizzo sulla proposta di Sanfilippo ha precisato: «In assenza di garanzie certe non si è ritenuto di disporre un rinvio ma di intervenire subito».

CONSEGUENZE E adesso? La squadra torna a giocare dopo aver saltato per sciopero la gara di Coppa col Padova. «Andiamo a Teramo, ci sarò anch’io» ha detto De Bortoli. Gianni Grazioli, d.g. dell’Aic, ha spiegato: «Ci sono i margini perché gli 11 giocatori che hanno firmato la richiesta di risoluzione la ritirino per restare, al di là di chi potrà essere ceduto». Per ora solo Lanini pare essersi chiamato fuori e da giorni non si allena col gruppo. Ma resta difficile il compito di De Bortoli che dovrà trovare i soldi per gli stipendi e finire la stagione. «Potrebbero servire 3 milioni - ha detto - ma prima fatemi fare bene i conti. Mi sono messo al lavoro, come mi è stato chiesto dal tribunale che ringrazio per l’incarico e per la sollecitudine e l’attenzione con cui ha affrontato la situazione di una squadra che rappresenta così tanto per la città».

INIZIATIVE Per reperire i soldi si parla di una riapertura della campagna abbonamenti, ma soprattutto di una ricerca a tappeto di contributi e sponsorizzazioni coinvolgendo imprenditoria e società civile per salvare il Vicenza. «Chiunque è bene accetto, ma con intenzioni serie, niente perditempo - taglia corto De Bortoli - e se poi si trovasse un interlocutore affidabile non è detto che si debba aspettare maggio o giugno per cedere la società».


Fonte: La Gazzetta dello Sport

Tosoni Auto
Il Mangione
 
Tosoni Auto
ESTRA
 
Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

La giornata è iniziata con l'ufficializzazione da parte del Siena dell'arrivo in prestito dell'attaccante Claudio Santini dall'Ascoli.
Il Cuneo ha comunicato di aver preso in prestito dal Piacenza Daniele Sarzi Puttini, difensore classe 1996
La Lucchese ha ceduto in prestito fino al 30 giugno 2018 il centrocampista (classe 1996) Antonio Cardore  all’Arzachena.
Il Piacenza ha ceduto in prestito con diritto di riscatto alla Lucchese il centrocampista Davide Bertoncini, difensore classe 1991.
La Viterbese ha comunicato l'ingaggio del centrocampista Alessio Benedetti. Il calciatore arriva in gialloblu a titolo definitivo dal Catanzaro.
ll Monza ha comunicato l'arrivo di Andrea Padula. Il centrocampista, classe '96, che si stava già allenando con i biancorossi da qualche giorno, arriva dal Chiasso.
Il Siena comunica l'arrivo di un nuovo terzino. Si tratta dell'italo-australianoGabriel Cleur (1998) che arriva in prestito secco, dalla Virtus Entella.
Il Livorno cede in prestito al Latina del giovane centrocampista classe 2000, Filippo Bardini.
L'Alessandria prende in prestito dalla Juventus il terzino sinistro Luca Barlocco (1995) che ha disputato la prima parte del campionato con la Pro Vercelli ma nella passata stagione era stato protagonista con la maglia dei grigi.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Già finita l'avventura a Trieste per l'ex bianconero Ivan Castiglia. Oggi è stato ceduto in prestito alla Reggina, squadra di cui aveva già vestito la maglia nella stagione 2005/06 in serie A e da gennaio 2010 al 2013 in serie B.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

La Lega ha reso nota la classifica della Coppa Disciplina, aggiornata dopo i provvedimenti disciplinari del Giudice Sportivo a tutto il 10 gennaio. In testa alla classifica generale c'è il Monza, seguito da Feralpi Salò e Lucchese. Ultimo posto per Modena che paga la mancata presentazione a tre gare ufficiali, con conseguente esclusione dal torneo, e il fallimento del club.
Per stilare la classifica, si tengono di conto le sanzioni a carico di giocatori, tecnici, massaggiatori, dirigenti e società.
Il Siena è 22° con un punteggio di 22.55.

Monza 5.40
Feralpisalo 6.00
Lucchese 6.75
Bisceglie 7.05
Gubbio 8.80
Fano 9.10
Arezzo 10.55
Livorno 10.75
Santarcangelo 11.50
Alessandria 11.85
Racing Club Fondi 12.00
Mestre 12.20
Bassano 12.55
Monopoli 12.95
Pordenone 13.85
Sicula Leonzio 13.95
Renate 14.90
Sudtirol 15.05
Gavorrano 15.15
Arzachena 15.45
Cosenza 16.20
Olbia 16.70
Juve Stabia 17.25
Pistoiese 18.00
Cuneo 18.25
Fidelis Andria 18.50
Reggiana 18.80
Pontedera 20.30
Prato 20.30
Matera 20.60
Paganese 21.90
Robur Siena 22.55
Giana Erminio 23.80
Rende Calcio 23.80
Viterbese 23.90
Albinoleffe 24.20
Francavilla 24.20
Triestina 24.90
Akragas 27.55
Pro Piacenza 30.70
Padova 32.60
Teramo 32.80
Trapani 32.80
Vicenza 33.90
Ravenna 35.55
Pisa 37.15
Carrarese 40.90
Catania 44.25
Fermana 46.00
Piacenza 46.80
Reggina 58.65
Catanzaro 61.60
Siracusa 68.20
Casertana 73.30
Sambenedettese 76.10
Lecce 86.90
Modena F.C. 113.00

Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

La Berretti riprende il campionato ospitando sabato alle ore 14,30 a Castellina Scalo il Ravenna.

Gli Under 17 e gli Under 15 saranno invece impegnati nella trasferta di Fermo contro la Fermana. I più giovani giocheranno alle ore 13.15 e la seconda partita sarà alle ore 17.

I Giovanissimi Regionali ospiteranno domenica alle ore 11 a Quercegrossa la Pistoiese B.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Possibile nuovo innesto tra le fila della Robur Siena, con la squadra bianconera pronta a prelevare dalla Fiorentina, con la formula del prestito, il giovane attaccante Idriss Ben Moussa, classe 2001. A riferire la notizia


Fonte: www.tuttomercatoweb.com

Tosoni Auto
Rete ivo
 

La squadra si è allenata questa mattina a Colle Val d’Elsa, ha partecipato alla seduta anche Claudio Santini, fresco di firma con la società bianconera. I bianconeri domani partiranno da Roma alle ore 14.25 per Olbia dove nel pomeriggio faranno l'allenamento di rifinitura

Fonte: Fol

Tosoni Auto
ESTRA
 

Gabriel Cleur è un nuovo giocatore della Robur Siena. La società bianconera ha ufficializzato poco fa il nuovo acquisto sul proprio sito.

Difensore, classe 1998, Cleur è italo-australiano ed arriva in prestito dalla Virtus Entella fino al 30 giugno. La scorsa stagione ha collezionato 21 presenze con la Primavera dei liguri e ha esordito con la prima squadra in serie B.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Due stagioni a difesa della porta della Robur con alterne fortune (la salvezza con Giampaolo, la retrocessione la stagione successiva), una carriera in costante rampa di lancio ma senza mai decollare davvero. Dopo Siena, il ritorno alla Roma, il prestito al Bologna, il nuovo rientro nella capitale con le presenze che scendono con il passare degli anni. Poi la scelta di cambiare tutto: svincolato dalla Roma passa al Mainz, dove resta fino all’estate scorsa.

Parliamo di Gianluca Curci che riparte adesso dalla Svezia: l'estremo difensore classe 1985 ha infatti firmato un contratto di tre anni con l'AFC Eskilstuna, club di Solna che milita nella seconda divisione.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

E' oramai rientrato alla casa madre Novara dopo la fine del prestito al Catanzaro l'attaccante Antonio Lukanovic: secondo quanto riportato dai colleghi de La Stampa, il classe 1998 - 7 presenze e 1 rete in maglia giallorossa nella prima parte di stagione - sarebbe già finito nel mirino della Robur Siena.

Fonte: www.tuttoc.com


 

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

L'Arzachena, prossimo avversario del Siena, si è rinforzata con l'arrivo di Antonio Cardore in prestito dalla Lucchese.
Il centrocampista, classe 1996, otto presenze con la maglia rossonera nella prima parte della stagione.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Santini, originario di San Piero a Ponti, nasce calcisticamente alla Scuola calcio Desolati, insieme al fratello Andrea, oggi capitano del Porta Romana, per poi arrivare a 11 anni alle giovanili della Fiorentina e poi a quelle dell'Empoli. A 18 anni, viene preso dal Borgo a Buggiano in serie C2 al suo primo anno, con la quale collezionerà in tre stagioni 77 presenze e 8 gol. Nel 2013 resta in C2 quando l’Empoli, che ne deteneva il cartellino, lo manda in prestito al Gavorrano dove diventa punto fisso della società mineraria giocando 24 partite e segnando 2 reti. L’anno successivo l’Empoli lo dà ancora in prestito alla Lucchese. Ma il Porta Elisa per lui non è fortunato, solo dieci presenze e zero reti in maglia rossonera. Così a gennaio viene mandato sempre in prestito a Prato dove però non fa meglio: undici partite e zero gol.
Ma Santini non ci sta e decide di scendere di categoria pur di ritrovare la via del gol e va al Valdinievole Montecatini, squadra di serie D. La stagione 2015/2016 sarà per lui il trampolino di lancio. 31 presenze e 21 reti, che per un attaccante atipico, come ama definirsi, sono veramente tante. Quella stagione incredibile gli permette di tornare in Serie C. Tante società si faranno avanti ma Santini sceglierà il Pontedera. In maglia granata gioca un campionato eccezionale, 35 presenza e 13 reti che a fine stagione gli permette di salire in serie B con la maglia bianconera dell'Ascoli.
Alla prima fra i cadetti è già gol. Il 26 agosto 2017, stadio Tombolato di Cittadella, undicesimo minuto di gioco: Santini, servito da Baldini, si porta la palla sul destro e lascia partire un siluro. La palla si insacca a fil di palo. Dopo altre 10 presenze con la maglia dell'Ascoli nel mercato di gennaio accetta la proposta del Siena e torna in serie C.

La carriera:

STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL
2010-2011 BORGO A BUGGIANO C2 19 0
2011-2012 BORGO A BUGGIANO C2 26 5
2012-2013 BORGO A BUGGIANO C2 32 3
2013-2014 GAVORRANO C2 24 2
2014-2015 LUCCHESE C 10 0
2014-2015 PRATO C 11 0
2015-2016 VALDINIEVOLE-MONTECATINI D 31 21
2016-2017 PONTEDERA C 35 13
2017-2018 ASCOLI B 11 1
2017-2018 ROBUR SIENA C
 

Nel video di Ascoli Time tutte le 13 reti messe a segno da Claudio Santini con la maglia del Pontedera nello scorso campionato.

Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Adesso è ufficiale l'arrivo dell'attaccante Claudio Santini in prestito dall'Ascoli.
Santini ha firmato il contratto che lo lega alla società bianconera questa mattina in sede insieme al vice presidente Federico Trani, ed è già a disposizione dell'allenatore Michele Mignani per l’allenamento in programma oggi a Colle Val d’Elsa. Il nuovo attaccante bianconero vestirà la maglia numero 9.


Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Sapori di Toscana
 

La copertina di giornata va al Siena, che piazza un doppio colpo: presi il terzino Cleur (Entella) e l’attaccante Santini (Ascoli). Sempre nel girone A è molto attivo l’Alessandria, che riprende Barlocco (Pro Vercelli) e ha chiesto Stanco alla Cremonese. Livorno e Arezzo studiano lo scambio di centrocampisti Foglia-Giandonato. Corradi (Arezzo) vicinissimo al Monza. Sabatino rinnova con l’Arezzo fino al 2019. Il Gavorrano vuole Franchini (Fermana) e sta definendo la cessione di Mosti alla Viterbese. Nel girone B la Feralpi Salò tessera lo svincolato Loi (ex Modena). Gliozzi (Sassuolo, era a Cesena) firma con il Padova, che si avvicina a Sarno (Foggia). La Triestina ingaggia Bajic (Cremonese). Campagnacci (Siena) nel mirino della Samb. Nel girone C pesca dagli svincolati la Casertana: ecco Meola (ex Matera). Sbampato (Chievo) va al Francavilla. Fidelis Andria su Bramati (Akragas). Il Bisceglie ci prova per Foggia (Teramo). La Reggina punta De Sena del Catanzaro, che si assicura Badjie (Atalanta). Paolucci risolve col Monopoli.


Fonte: La Gazzetta dello Sport

Tosoni Auto
Stone Fly
 

L’Arciere vuole sfatare il tabù del «nessuno profeta in patria». All’età di 36 anni, infatti, Emanuele Calaiò potrebbe realizzare il sogno di vestire la maglia della squadra della sua città. Zamparini è in pressing da dieci giorni per portare al Palermo l’esperto centravanti, la cui avventura col Parma appare ormai ai titoli di coda. Pronto un contratto fino a giugno con opzione in caso di A e un possibile futuro nel club al termine della carriera. A far spazio nella rosa di Tedino a Calaiò dovrebbe essere l’esterno d’attacco Embalo, che ha trovato un accordo con il Brescia. Toccherà ora ai presidenti, Cellino e appunto Zamparini, definire la formula dell’operazione dato che i siciliani vorrebbero inserire un controriscatto al prestito con diritto di riscatto proposto dai lombardi, che sono sulle tracce anche dell’ala destra Melara (Benevento).
Il Parma si conferma re dell’inverno: preso in prestito oneroso (300mila euro) Amato Ciciretti, stellina del Benevento. E per completare la scalata verso la Serie A gli emiliani sono vicinissimi anche a Morleo, esterno sinistro del Bari. A proposito di esterni offensivi: oggi il Pescara può ottenere Falco dal Bologna via Perugia. Gli attaccanti restano i più corteggiati in questo gennaio.
Il Novara aspetta il via libera del Cittadella per Arrighini, mentre è casting a Venezia per il nuovo numero nove: la prima scelta resta sempre Denis, ma appare complicato liberarlo dal Lanus. Per questo il club di Tacopina sta facendo un pensiero su Ardemagni, ritenuto però incedibile dall’Avellino. Mastinu rinnova fino al 2020 con lo Spezia che stringe i contatti per la mezzala Mora (Spal). L’esterno Ivan (Sampdoria) si accasa in prestito alla Pro Vercelli. Pioggia di rinnovi in arrivo alla Cremonese: pronti gli allungamenti fino al 2019 per Scappini, Canini e Marconi, mentre per la mediana resta calda la pista che porta a Moretti (Avellino). L’Ascoli tratta sempre Garcia Tena (Cremonese) e Cassani (Bari) per completare il pacchetto difensivo. Ufficiale l’approdo, per 300 mila euro (contratto fino al 2021), della mezzala Kone dal Cesena al Frosinone, che frena per l’esterno Mustacchio (Perugia) e potrebbe anche non acquistare più un laterale destro. Slittano a lunedì le firme del terzino Casasola e del centrocampista Bellomo (Alessandria) con la Salernitana che in avanti, se parte Rodriguez, andrà dritta su Cocco (Pescara). Ufficiale l’arrivo del promettente Henderson (Celtic) al Bari, che ha offerto 500 mila euro e aspetta per la mediana il via libera del Benevento (atteso dopo il 20 gennaio) per Memushaj (ha già trovato l’accordo con i biancorossi per un contratto fino al 2020) e tratta l’esterno d’attacco Giacomelli (Vicenza).

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 
Tosoni Auto
Antiche dimore
 
Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Mattia Corradi ha rescisso il contratto con l'Arezzo. Il centrocampista, classe '90 saluta gli amaranto dopo una stagione e mezzo.
Sempre l'Arezzo rende noto di aver acquisito in prestito le prestazioni sportive di Luca Lulli. Il centrocampista, classe 1991, saluta così Pordenone dopo 16 presenze e un gol nella prima parte di stagione tra campionato e Coppa.
L'attaccante Andrea Razzitti è stato ceduto a titolo definitivo dalla Viterbese al Bassano.
Il Gavorrano ha tesserato il difensore Domenico Marchetti, classe 1990, , proveniente dal Catanzaro.


 

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

E' il Pontedera ad andare avanti in Coppa Italia. Nella sfida secca valida per gli ottavi di finale i granata hano piegato il Prato soltanto ai tempi supplementari (3-2) e dopo che i biancazzurri erano riusciti a rimontare due volte lo svantaggio. La prima volta un'autorete di Ferrari ha neutralizzato il vantaggio del baby Benericetti (classe 2000) la seconda è stata un'inzuccata di Fantacci a rimediare allo scatto di Pandolfi. Ma quando Posocco, "inventato" centravanti da Maraia ha trafitto Alastra sul tramonto del primo tempo supplementare, il Prato non ha avuto la forza di recuperare di nuovo.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Stone Fly
 

Cleur e Santini, doppio colpo di mercato in casa Robur Siena. Svolta decisa per rinsaldare le importanti ambizioni di alta classifica dopo un girone d'andata davvero positivo (secondi nel Girone A di Serie C). E' stata, dunque, praticamente formalizzata la trattativa per l'arrivo di Claudio Santini alla corte di Mignani. Gli uomini mercato bianconeri Davide Vaira e Giovanni Dolci sono riusciti a superare la forte (e folta) concorrenza tra Serie B e C, arrivando per primi ad espletare tutti gli accordi per l'attaccante classe '92. Tra stasera e domani le firme, Santini lascia l'Ascoli e riparte dal Siena, protagonista del mercato...


Fonte: gianlucadimarzio.com

Tosoni Auto
Sapori di Toscana