Banca Cras
Ricci Bus
CLEAN ACCCENT
Audio Life
Banca Cras

News

16/04/11 00:00 | GROSSETO-SIENA 0-1: DEL GROSSO DECIDE IL DERBY

GROSSETO (4-3-1-2): Narciso, Turati (dal 27' st Giallombardo), Bruscagin, Petras, Mora; Tachtsidis, Crimi, Vitiello L. (dal 12' st Consonni), Defendi, Sforzini, Immobile (dal 15' st Soncin). All. Serena
A disp.: Mangiapelo, Asante, Consonni, Giallombardo, Papa Waigo, Alfageme, Soncin

SIENA
(4-4-2): Coppola, Vitiello R., Rossettini, Terzi, Del Grosso, Troianiello (dal 36' st Rossi), Vergassola (dal 35' st Carobbio), Marrone, Sestu (dal 41' st Cacciatore), Calaiò, Larrondo. All. Conte
A disp.: Farelli, Cacciatore, Ficagna, Rossi, Carobbio, Caputo, Mastronunzio
ARBITRO: Pinzani di Empoli (Masotti-Italiani/Gavillucci)
AMMONITI: 28' pt Sforzini (G), 36' pt Vitiello L. (G), 4' st Bruscagin (G), 31' st Crimi (G), 40' st Terzi (S)
ESPULSI: nessuno
MARCATORI: 38' pt Del Grosso (S)
ANGOLI: 6-3
SPETTATORI: 4.494 tutti paganti. Senesi 1.412


Dopo trent'anni allo Zecchini si gioca Grosseto-Siena. Sono circa 1500 i tifosi bianconeri giunti in Maremma e già prima dell'uscita delle due squadre dagli spogliatoi si respira area di derby. Dagli spalti piovono fischi e applausi, a seconda dei colori delle maglie dei giocatori che si riscaldano in campo. Parte anche qualche sfottò dai diversi settori. Bella la coreografia biancorossa, bella, dall'altra parte, la risposta dei senesi. E anche in campo le due squadre non tirano indietro la gamba: fin dai primi minuti è una partita maschia, anche con qualche colpo proibito, come quello di Marrone. Al pronti via Brienza e Reginaldo sono in tribuna, giocano Troianiello e Sestu. In mediana, a fianco di Vergassola, Marrone. In difesa nessun problema per Rossettini e Del Grosso. Nel tandem d'attacco, a fianco di Calaiò, di nuovo Larrondo. Nel Grosseto, con Rincon e Freddi squalificati ci sono Bruscagin e Petras.

Il primo sussulto della gara all'8', quando Sforzini batte centrale e debole. Al minuto successivo ci prova dalla distanza anche Immobile, attento Coppola. Al 17' completamente fuori misura la conclusione di Calaiò. Al 18' bene Narciso in uscita a terra sulla percussione in area di Marrone. Al 22' Troianiello dalla destra punta la porta, complice un rimbalzo la palla scivola sul fondo. La gara procede senza reali occasioni da rete, ma bella e intensa sul piano della cattiveria e della fisicità. I grossetani protestano per un atterramento al limite dell'area di Sforzini al 32'. Alla fine l'attaccante viene ammonito. Al 32' ancora l'attaccante, pressato da Rossettini, stoppa si gira e tira. Nessun problema per Coppola. Al 37' il risultato cambia grazie alla rete di Cristiano Del Grosso: una punizione bellissima, imprendibile per Narciso. Il Grosseto risponde con un colpo di testa di Sforzini su angolo: la palla finisce in Curva dove i senesi espongono lo striscione 'scusAte, siAmo solo di pAssAggio'.

Nessun cambio a inizio ripresa. La prima conclusione del secondo tempo è di Calaiò al 5': l'Arciere carica, Narciso stoppa in due tempi. All'8' preciso il cross di Troianiello per Calaiò che serve Larrondo: l'argentino manda sul fondo. Al 10' Rossettini provvidenziale a deviare in angolo il colpo di testa di Sforzini. Ancora proteste di casa per un contatto sulla linea tra Immobile e Vergassola sul quale l'arbitro non interviene. Alle stelle all'11 il tiro di Sestu da ottima posizione. E' comunque un buon Siena che vuole chiudere il prima possibile la pratica Grosseto e promozione. Al 16' sicuro Coppola sul traversone di Soncin. E' proprio lui al 17' a mangiarsi una bella occasione nell'area bianconera: cincischia troppo e la difesa spazza via. Più il tempo passa, più si alza la voce del 'Cuore bianconero' allo Zecchini. Del Grosso sfiora la doppietta al 21': la palla viene deviata all'ultimo e finisce in angolo. Calaiò manda ancora altissimo sulla traversa al 22'. Al 24' Narciso dice no al destro di Larrondo. Al 34' sugli sviluppi dfi un corner, l'argentino carica, troppo centrale per Narciso. Incredibile Calaiò: al 36' recupera palla, si porta a tu per tu con il portiere avversario e sbaglia la rete più facile. Altra occasione per l'Arciere al 39': Larrondo, generoso, gli serve la palla perfetta, il numero 11 manda ancora fuori. Dall'altra parte il Grosseto guadagna un'interessante punizione: dopo un batti e ribatti in area, Sestu riesce ad evitare anche l'angolo (e nell'azione si infortuna). Nei minuti finali, compresi i quattro di recupero il forcing biancorosso. Il risultato, però, non cambia. Allo Zecchini la festa è bianconera: con la sconfitta dell'Atalanta, la Robur è solitaria al primo posto a +2 dallAtalanta. Ed è quasi serie A. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line

Tosoni Auto