CLEAN ACCCENT
Banca Cras
Audio Life
Ricci Bus
Ricci Bus

News

06/12/18 16:16 | Si perde e si vince, ma giochiamocela sempre

Arzachena dista da Olbia 25 km, un percorso breve e tranquillo da compiere in auto ma che, calcisticamente parlando, potrebbe trasformarsi in una strada insidiosa. Domanica ad Arzachena la Robur ha giocato la peggior partita della stagione o meglio, non ha proprio giocato. Mignani non l’ha mandato a dire e nell’immediato dopo partita è stato il primo ad ammettere che la squadra non era scesa in campo. Anche Arrigoni, giocatore bianconero, nel corso di un’intervista, non ha avuto difficoltà ad ammettere la brutta partita disputata dalla squadra, ma al contempo ha promesso battaglia ad Olbia. Vedremo.

Capire i motivi alla base della figuretta di domenica scorsa non è facile, ma forse sarebbe meglio dire non è spiegabile. Undici generosi manovali del pallone, con l’unico sogno di una salvezza da raggiungere, hanno lottato per 95’, sopperendo all’inferiore tecnica con grinta e intensità, senza che nessuno riuscisse a contrastarli. Dopo la serie di risultati positivi con cui ci siamo presentati in Sardegna, nessuno si aspettava una partita così arrendevole, una vera secchiata d’acqua ghiacciata sull’entusiasmo che piano piano si stava ricreando. Oltre alla sconfitta con l’ultima in classifica (aggiungete 11 punti alla Lucchese….) e la perdita di qualche posizione nella graduatoria, l’aspetto più delicato è che, una partita abbordabile come quella con l’Olbia in programma tra tre giorni, si è trasformata in uno di quegli appuntamenti che potrebbero rappresentare uno spartiacque della stagione. Mignani, da persona di grande equilibrio e con lo sguardo proiettato costantemente al futuro, dopo lo sfogo ha rivendicato quanto di buono ottenuto finora, una presa di posizione giusta, intelligente e importante, ma che necessita di quelle conferme che può dare solo il campo. 

Dopo tredici partite di campionato, al netto delle peripezie estive, delle inevitabili conseguenze derivanti e delle importanti assenze, i tifosi bianconeri ancora non sono riusciti a capire quali siano le reali potenzialità della squadra. Niente è perduto e lo affermiamo con fiducia e convinzione, ma episodi come quello di Arzachena non devono più ripresentarsi. Nel calcio si vince e si perde, fa parte del gioco, ma ci si deve provare sempre. Anche questo aspetto fa parte del gioco. (NN)

Fonte: FOL

Tosoni Auto