Ricci Bus
Audio Life
Banca Cras
CLEAN ACCCENT
CLEAN ACCCENT

Rassegna Stampa

10/08/16 08:31 | Robur, ingaggio a ‘5 stelle’ Preso Marius Stankevicius

E’ appena arrivato a Siena ed è già a disposizione di Colella Marius Stankevicius, esperto difensore lituano ufficializzato ieri pomeriggio dalla società bianconera (ha firmato un contratto biennale) che con lui puntella ulteriormente la retroguardia. Si tratta di un giocatore con una lunghissima esperienza a ottimi livelli tra Italia, Spagna, Turchia e Germania. Soprattutto nei primi due casi Stankevicius si è fatto apprezzare per fisico e capacità tecniche oltre che per una grande duttilità. Tante le stagioni tra A e B in Italia con le maglia di Brescia, Cosenza, Sampdoria e Lazio. In Spagna ha vestito le casacche di Siviglia e Valencia, prima di tornare in Andalusia, stavolta al Cordoba, dove ha chiuso la passata stagione, in serie B. Brescia e Genova però sono state le piazze dove ha dato di più e giocato con maggiore continuità indipendentemente dai tanti allenatore che ha avuto nella sua carriera. Classe 1981, nativo di Kaunas, è il primo lituano nella storia della Robur ma arriva in una città dove alcuni suo connazionali, nel basket (sport nazionale nella repubblica baltica) hanno fatto la storia. Stankevicius è un jolly della difesa visto che nella retroguardia a quattro può fare il terzino destro (o all’occorrenza quello sinistro), mentre nel 3-5-2, modulo prescelto da Colella potrà essere un’ottima alternativa per il ruolo di centrale di destra nel pacchetto arretrato oppure anche fare l’esterno destro a metà campo. Con lui e la possibile conferma di D’Ambrosio (che resta comunque al centro di trattative con altre società) la difesa è praticamente (e numericamente) a posto. Restano invece da sistemare mediana e attacco con almeno una pedina di qualità per reparto. Per il primo caso resta viva la posta Giandonato del Padova, che resta in uscita dal club veneto ma che è in cima ai pensieri del Livorno che il ruolo di regista dell’undici di Foscarini. Davanti invece il nome di Alessandro Marotta è ancora attuale, anche se c’è da battere la concorrenza dell’ambizioso Taranto, ripescato in Lega Pro. Marotta rappresenterebbe un ottimo innesto in una rosa che al momento non ha una prima punta esperta: all’attaccante napoletano potrebbe essere proposto un biennale. Passando alle uscite sono prossime quelle dei giovani Venuto e Dinelli, mentre per Silvestri ancora non ci sono novità, come per Opiela. Potrebbe non rientrare nei piani tattici anche De Feo, esterno d’attacco forse poco compatibile col 3-5-2.  (Guido De Leo)


Fonte: La Nazione

Tosoni Auto