News

08/01/19 17:14 | Mercato: pochi movimenti per la Robur, da sciogliere il nodo Guberti

Oggi riprende la preparazione della Robur con tutte le energie concentrate  sulla difficile trasferta di Pisa. In questo periodo dell’anno è aperta la finestra invernale dei trasferimenti, il cosiddetto calciomercato in cui quasi tutte le società partono con l’intento di migliorare il proprio organico ma che, strada facendo, finiscono spesso per cedere alle dinamiche del mercato stesso. Anche il Siena è presente, ma i movimenti in casa bianconera dovrebbero essere molto limitati, almeno stando alle dichiarazioni rilasciate dai vari esponenti della società.

Cerchiamo di fare il punto sulla situazione, reparto per reparto.

Porta

Nessun dubbio che il titolare è e rimarrà Nikita Contini, un portiere affidabile che ha dimostrato sul campo il proprio valore guadagnandosi i galloni di titolare. La sua esplosione ha relegato in panchina Nardi, un buon portiere con molta esperienza alle spalle, che sta mordendo il freno. Non a caso ha ventilato alla società la possibilità di trovare una soluzione alternativa. Nardi e la società si stanno guardando intorno e se il ragazzo alla fine rimarrà sulle sue posizione, il Siena, suo malgrado, cercherà di accontentarlo cercando, in alternativa, un portiere giovane seppur affidabile.  Sempre tra i portieri c’è ancora Pasquale Panesotto contratto e sono avviate alcune trattative per un suo eventuale trasferimento.

Difesa

Con  D’Ambrosio, Rossi, Russo, Romagnoli e il prossimo recupero di Belmonte, la squadra è ben coperta nella parte centrale per cui dovrebbe essere escluso ogni movimento. Diverso il discorso sulle fasce, sia destra che sinistra. Da una parte Brumat e De Santis, dall’altra Zanon e Imperiale non hanno ancora espresso appieno i propri valori ed è probabile che la società intervenga, probabilmente sull’out destro dove Brumat, che poteva rappresentare una garanzia alla luce del buon inizio della passata stagione, al momento non ha del tutto convinto. 

Centrocampo

Con il recupero di Gerli e Bulevardi il reparto è ben assortito e, a meno che non si presenti la possibilità di migliorare ulteriormente, dovrebbe rimanere invariato, anche se c’è un caso che dovrà essere risolto. Ci riferiamo a Stefano Gubertiche, voglioso di essere maggiormente utilizzato, avrebbe manifestato l’intenzione di essere ceduto. Guberti non è un giocatore qualunque, è l’uomo tecnicamente più dotato, in possesso di quei colpi che cambiano la partita e la sua partenza non sarebbe indolore. Sarebbe importante se la società, che già gli ha dimostrato la sua fiducia rinnovandogli il contratto, riuscisse a riaprire un dialogo che al momento sembra essersi fermato su un binario morto. Tutto è possibile, anche che qualche sirena dal mercato abbia già raggiunto le orecchie del forte giocatore.

Attacco

Cesarini è pronto e chi ha giocato fin ora ha svolto  alla grande il proprio compito, quindi tutto dovrebbe rimanere così com’è. (NN)

Fonte: FOL

Tosoni Auto