Banca Cras
Ricci Bus
Audio Life
CLEAN ACCCENT
Banca Cras

News

14/05/18 16:10 | La lunga attesa: considerazioni sparse

Il campionato è terminato ufficialmente il 5 maggio e da venerdì u.s sono iniziati i playoff di girone. La Robur, forte del suo secondo posto, dovrà attendere ancora due settimane prima di scendere in campo, un lungo periodo che, al di là di ogni singola considerazione, potrebbe risultare molto utile alla causa bianconera. 

Campionato

Dopo una lunga e esaltante rincorsa il Siena era riuscito a riprendere e superare il Livorno, ma al momento in cui doveva assestare il colpo di grazia non è riuscito nell’impresa. Ancora oggi si parla di quelli che sono stati i match-ball falliti e tutti i pareri sono assolutamente rispettabili e condivisibili, ma a distanza di qualche giorno di serena analisi, il mio personale parere è che la differenza tra i labronici e i bianconeri ruota intorno alla maggiore esperienza del Livorno che, non dimentichiamolo, poteva contare su un ampio gruppo di esperti giocatori che sono riusciti a vincere le partite chiave da soli. Il Livorno ha battuto due volte il Siena, una volta il Pisa e grazie ai senatori ha vinto la partita chiave dell’ultimo periodo di campionato, quella ad Arzachena. Tutto questo non lenisce la delusione, ma cercare di capire certe dinamiche, aiuta a interpretare al meglio il futuro.

La lunga sosta

La lunga sosta in attesa del 30 maggio, non può che far bene alla Robur che ha chiuso il campionato con un certo affanno psicologico e anche fisico, costo inevitabilmente per la grande rincorsa. La squadra ha ricaricato le pile lontano dall’ambiente e da venerdì ha ripreso la preparazione, un richiamo importante che dovrà mettere benzina nelle gambe dei giocatori. Il compito non sarà facilissimo, ma conoscendo la professionalità e la preparazione di Mignani e del suo staff, la fiducia è tanta.

I play off

È luogo comune, quasi una frase fatta, definire i play off una vera e propria lotteria e in realtà non ci viene in mente una definizione altrettanto valida, ma non dobbiamo trascurare che il campionato ha espresso comunque dei valori. Ogni squadra impegnata dovrà confermare sul campo le proprie virtù e questo vale, ovviamente anche per la Robur. Se Mignani e i suoi ragazzi riusciranno a riproporre il grande calcio visto nel corso del campionato (con la Viterbese, il Pisa, la Lucchese, la Carrarese, la Pistoiese ecc…ecc..) siamo più che convinti che di strada ne faranno tanta, probabilmente fino a Pescara che è l’auspicio di tutti. Quanto dimostrato in un’intera stagione conta e parecchio, a condizione che gambe e testa tornino a dialogare tra di loro, cosa che non dubitiamo.

Tutti pronti alla battaglia

Detto della squadra che ha il suo bel daffare per raggiungere il top, anche i tifosi sono chiamati a vivere questo importante appuntamento con la massima convinzione e fiducia. Il legame che si è creato tra squadra e grandissima parte della tifoseria è un valore aggiunto che dovrà essere messo in campo quando conterà. Vivere il sogno fino all’ultimo secondo sarà l’imperativo di tutti coloro che amano la Robur, scendere in campo al suo fianco un onore, sospingerla verso la vittoria un obbligo e un piacere a cui nessuno rinuncerà. Il sogno continua. (NN)

Fonte: FOL

Tosoni Auto