News

09/01/19 19:51 | Dolci: “Guberti? Nessuno tiene giocatori controvoglia”

Giovanni Dolci, direttore sportivo della Robur, è intervenuto a Siena Tv, durante la trasmissione “Roburopoli”. Queste le sue dichiarazioni:

Guberti – “Ha manifestato desiderio di cambiare aria. Chi veste la maglia del Siena deve esserne orgoglioso. Se avrà voglia di farlo, saremo felici di tenerlo, altrimenti faremo le dovute valutazioni. Nessuno tiene calciatori controvoglia”.

Giovani – “Dopo Pescara era opportuno fare dei cambiamenti necessari e opportuni, visto che una finale persa in un certo senso è come una retrocessione. Abbiamo preso giovani futuribili, di prospettiva, ci vuole ancora tempo ma una parte si è già vista grazie al lavoro di Mignani”.

Brumat – “De Santis è un patrimonio nostro, abbiamo due terzini bravi. Se Brumat va via cercheremo un altro giocatore che può darci una mano. Lombardo? Non sono chiacchiere, ma in questo momento la Lucchese non se ne vuole privare e se sarà così, andremo su altre strade”.

Portiere – “Nardi è arrivato con l’obiettivo di fare il titolare. L’avvento di Contini ha cambiato le gerarchie. Se manifesterà il desiderio di andar via, prenderemo un portiere di prospettiva futuribile per la prossima stagione. Se rimane siamo contenti, ci sono tante gare e la Coppa, avere due portieri forti aiuta”.

Attacco – “Il colpo a sorpresa? È Cesarini. Davanti sono in sei, non faremo nulla. Gliozzi e Cianci hanno segnato 12 gol insieme, più un gol Fabbro, due Aramu e due Guberti. È una batteria ben nutrita e tutti possono fare gol, non siamo legati a un unico bomber da venti gol”.

Belmonte – “Sta facendo riabilitazione, si allena con la squadra, auspichiamo di riaverlo nella seconda settimana di febbraio. Lo dico in modo prudente. Ci darà una grossa mano, le due gare in cui ha giocato abbiamo preso zero gol”.

Finestra di mercato – “A noi cambia poco se chiude il 31 gennaio, perché abbiamo pochi movimenti da fare, però per correttezza era opportuno chiuderlo prima della ripresa del campionato. Così non è stato e agiremo di conseguenza”. (G.I.)

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto