Banca Cras
CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
Audio Life
Ricci Bus

News

11/06/18 16:59 | Bulevardi, Iapichino, Gerli, Rondanini e anche Santini squalificati; nel Cosenza non ci sarà Pascali

Due espulsi, due diffidati e un fine gara a dir poco caldo decimano la Robur in vista della finale playoff di sabato a Pescara.

Se le assenze di Gerli (un turno) e Bulevardi, diffidati e ammoniti nella ripresa, Iapichino e Rondanini (sempre per una giornata), espulsi durante la gara erano purtroppo messe in conto, arriva pensatissima la squalifica a Santini. L’attaccante bianconero, così come Bulevardi (che comunque non avrebbe giocato a Pescara), sono stati squalificati per quattro giornate.

Santini perché, si legge nel comunicato “al termine della gara, nel tunnel degli spogliatoi, nell'ambito di una colluttazione fra tesserati di entrambe le squadre (Perché non ci sono provvedimenti per i calciatori catanesi???), tentava di colpire con un calcio un tesserato della squadra avversaria, non riuscendovi, e colpendo invece al fianco destro un addetto federale, provocandogli forte dolore e la necessità di cure mediche.

Bulevardi invece perché, al termine della gara, rientrava negli spogliatoi urlando a voce alta "abbiamo vinto contro tutti e contro la Lega", frase inopportuna e oltraggiosa.

In vista della finale di sabato, uno squalificato anche nelle fila del Cosenza, che dovrà rinunciare a Manuel Pascali.

Inoltre sono state comminate multe sia al Catania che alla Robur.

AMMENDA di € 3.500, alla società etnea perché persona non identificata, ma riconducibile alla società, presente sul terreno di gioco, al termine del primo tempo di gara colpiva con un pugno all'altezza del torace un calciatore della squadra avversaria che non subiva conseguenze; perché propri tesserati, al termine della gara, nel tunnel degli spogliatoi, venivano a contatto con tesserati della squadra avversaria e addetti alla sicurezza, generando una rissa successivamente sedata.

AMMENDA di € 1.500 alla Robur perché propri tesserati, al termine della gara nel tunnel degli spogliatoi, venivano a contatto con tesserati della squadra avversaria e addetti alla sicurezza, generando una rissa successivamente sedata.

Fonte: Fol

Tosoni Auto