Banca Cras
Ricci Bus
PubblicitĂ  nostra
CLEAN ACCCENT
Banca Cras

News

18/05/17 17:54 | Bordi: Bello che qualcuno pensi ancora ai giovani

Tra i bianconeri inseriti ne ‘La Giovane Italia’, il difensore, classe ’97 Francesco Bordi, cresciuto nelle Giovanili della Roma e del Milan. Un campionato in chiaroscuro, il suo, con 12 presenze stagionali raggranellate: una buona partenza, ricca di speranze e un girone di ritorno trascorso nelle retrovie. Un futuro da colorare.

LA PRESENZA NELL’ALMANACCO. “E’ una bella soddisfazione: è un progetto che dimostra che ancora qualcuno pensa ai giovani, a valorizzarli. Per un ragazzo che si affaccia per la prima volta al mondo professionistico non è facile inserirsi nella nuova realtà: prima sei ‘cullato’, seguito da vicino; in prima squadra, dove l’obiettivo è sempre e comunque il risultato, invece, gli allenatori tendono a fare il bene della società più che a far crescere i giocatori in erba”.

RIFERIMENTI AFFATTO CASUALI? “Non posso dire che Scazzola non abbia puntato sui giovani: Saric, lo stesso Grillo, il loro spazio lo hanno trovato. Personalmente però… Il cambio di modulo mi ha di sicuro penalizzato. Vi aspettavate che fossi il vice Iapichino? Anche io sinceramente… Ma il mister ha fatto altre scelte e quelle spettano a lui”.

TRA PASSATO E FUTURO. “Non so ancora cosa farò, sono comunque legato al Siena da un contratto triennale. In ogni caso è stato importante raggiungere la salvezza, in un’annata piena di difficoltà. Siamo partiti in ritardo, la prima partita di Coppa Italia l’abbiamo giocata dopo neanche una settimana di allenamenti. A gennaio, poi, sono partiti giocatori importanti, come Mendicino. L’impegno da parte nostra, però, è sempre stato massimo e la squadra si è sempre preparata bene. Potevamo comunque fare molto meglio”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fol



 

Tosoni Auto