Ricci Bus
Banca Cras
CLEAN ACCCENT
Audio Life
CLEAN ACCCENT

IL SONDAGGIO

Vota il miglior giocatore di Lucchese-Siena

Tutto in pochi minuti. D’Ambrosio che si fa male, la palla messa fuori e non restituita, il rigore su Isufaj non fischiato, le espulsioni di Mignani e Favarin, gli attacchi di alcuni tifosi in tribuna nei confronti della società bianconera. Che adesso cambia registro. Perché di fronte a certe situazioni, al diavolo il politically correct… “Probabilmente il rigore c’era – spiega il vicepresidente Federico Trani - ma mentre D’Ambrosio si è fatto male e stava per uscire, la Lucchese ha giocato il pallone ed è andata in porta. Un gesto antisportivo inenarrabile, mai visto, neanche in Prima Categoria, una vergogna”. Quell’episodio ha fatto scattare il parapiglia in tribuna, soprattutto quando Mignani ha provato a sedersi assieme alla dirigenza. “Gli abbiamo detto di venire vicino a noi – continua Trani – e a quel punto una ventina di persone ha cominciato a minacciare e ad intimare, strattonato mia madre. Non è normale negli stadi aggredire la società avversaria”.

Trani commenta anche la partita (“una delle peggiori prestazioni dell’anno”), mentre la presidente Anna Durio torna sul clima rovente sugli spalti e poi conclude con la questione ripescaggi: “è andata così, proveremo coi risarcimenti anche se sarà lunga. Puntiamo sulle 7 promozioni (o 5, in caso di B a 20). Quello che è chiaro è che dalla Serie B devono essere quattro le retrocessioni”.

Le interviste complete di Federico Trani e Anna Durio saranno trasmesse durante “Studio Robur”, in onda su Canale 3 domani sera alle ore 21. (G.I.)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
ESTRA
 

I Fedelissimi organizzano un pulmino per la trasferta di mercoledì 21 novembre a Busto Arsizio con la Pro Patria. Partenza ore 13 dal posteggio del Nannini in Massetana Romana. Per le prenotazioni contattare Lorenzo al numero 3316019088.

Siena Club Fedelissimi

 

Tosoni Auto
clean sanex
 

Venerdì 23 Novembre riparte la nuova edizione della gara gastronomica "Robur Chef". Per questo primo appuntamento in cucina avremo Leo, Osvaldo, Lello e Roberta con il seguente menù:

Antipasto : le fantasie del gruppo
Primo: ribollita
Secondo: tegamata di maiale
Contorno: verdure saltate
Desser: dolce di Siena

Per prenotarsi, entro mercoledì sera, inviare un sms o watshapp al numero 3664053060 oppure una mail fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

Siena Club Fedelissimi

 

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 
Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Dopo la bella vittoria di Lucca questa mattina la Robur riprenderà ad allenarsi perché i bianconeri dovranno scendere di nuovo in campo mercoledì, impegnati nella trasferta di Busto Arsizio in casa della Pro Patria, recupero della terza giornata di campionato. Fischio di inizio alle 18,30).

Fonte: FOL
Foto: La Nazione

 

Tosoni Auto
Stone Fly
 

MARCATORI Gliozzi (S) al 10’, Guberti (S) al 16’, Madrigali (L) al 21’, Sorrentino (L) al 37’ p.t.; Fabbro (S) al 37’ s.t.

LUCCHESE (4-3-3) Falcone 5,5; Lombardo 6 (dal 41’ p.t. Zanini 6), Madrigali 6, De Vito 5,5, Favale 5,5; Greselin 5,5, Mauri 6,5, Provenzano 5,5; Sorrentino 6,5 (dal 38’ s.t. Isufaj s.v.), De Feo 5,5, Bortolussi 6 (dal 38’ s.t. Jovanovic s.v.). (Aiello, Palumbo, Cardore, Bernardini, Palmese, Santovito, Strechie, Bacci). All. Favarin 5,5.

SIENA (4-3-1-2) Contini 7,5; Brumat 5,5, D’Ambrosio 5,5, Rossi 6, Zanon 6; Cristiani 6 (26’ s.t. Fabbro 7), Vassallo 6, Arrigoni 6; Guberti 7 (dal 26’ s.t. Aramu 6); Cianci 5,5 (dal 15’ s.t. Sbrissa 6), Gliozzi 6 (dal 43’ s.t. Romagnoli s.v.). (De Santis, Di Livio, Cefariello, Russo, Nardi, Imperiale, Sersanti). All. Mignani 6.

ARBITRO Clerico di Torino 5,5.

NOTE spettatori 1.000 circa; abb. 492, paganti e incasso nc. Espulsi i tecnici Favarin e Mignani al 43’ st.; amm. Cianci, Arrigoni, Cristiani, Mauri, D’Ambrosio, Vassallo, Isufaj e Contini. Angoli 5-7.

LUCCA Primo successo esterno del Siena, seconda sconfitta di fila in casa della Lucchese. Dopo Gliozzi (testa) e Guberti (al volo), ecco il pari con il debuttante Madrigali e Sorrentino. Nel nervoso finale De Feo si è fatto parare un rigore, poi Fabbro ha beffato Falcone.


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

Tosoni Auto
ESTRA
 
Tosoni Auto
clean sanex
 
Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

Nikita Contini, grande protagonista di Lucchese-Siena col secondo rigore parato in campionato, ha parlato in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni:

La gara – “Sono contento di aver parato un altro rigore, che ha contribuito alla prima vittoria fuori casa. Mi è piaciuta la personalità della squadra, il merito è di tutti”.

Errori – “Ci è mancata la cattiveria agonistica. Analizzeremo la gara col mister, andava concesso meno alla Lucchese dopo il doppio vantaggio”.

Penalty - “Il rigore è sempre bello pararlo, ma aldilà di quello, il portiere ad oggi deve essere completo e deve dare il giusto apporto alla squadra”.

Nuovo Handanovic? – “Diciamo che è una mia caratteristica, quella di rimanere freddo. Però il merito va anche al mister dei portieri Gazzoli, ci aggiorna sempre sui dettagli, sui rigori e sulle punizioni”. 

Perdita di tempo e giallo - “Fa parte del mestiere. Era un periodo di partita confuso, era giusto far respirare la squadra e perdere tempo”. (G.I.)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Sapori di Toscana
 

Due vittorie nette quelle riportate dalle giovanili bianconere in trasferta ad Olbia. L’Under 17 di Gill Voria hanno battuto i pari età per 4-2 grazie alla tripletta di Mignani e alla rete di Hoxhai. 

Quattro reti anche per l’Under 15 di Stefano Argilli con due doppiette di Radi e Pomi. In ambedue le partite i bianconeri sono andati in svantaggio, ma dopo pochi minuti hanno pareggiato e poi dilagato.

Questi i tabellini delle due partite 

Under 17

OLBIA:Barone, Ragaglia (17’st Pinna G.), Fresu, Fideli, Belloni, De Murtas (32’st Pinna L.), Scanu, Nurra, Ciararitaro (25’st Moro), Di Paolo, Deina Testoni (25’st Giorgi). All. Ricci. A disp. Ferraro, Spano, Curreli, Secci.

ROBUR SIENA: Boraschi, Arrigucci (17’st Basilicata), Gambassi, La Rosa, Danielli (25’st Chiti), Abazi (13’st Mencacci), Hoxhaj, Scali, Mignani (25’st Arigò), Hodza (17’st Abbate), Cioni (17’st Sisinni). All. Voria. A disp. Petrucci.

Arbitro: Bagnolo di Olbia.

Assistenti: Sanna di Cagliari e Giordano di Olbia.

Marcatori: 15’ pt Nurra, 23’pt Mignani, 35’pt Mignani, 25’st Mignani, 33’st Hoxhaj, 36’st Belloni.

 

Under 15

OLBIA: Truddaiu, Campa (31’pt Mussoni), Asara, Saporito, Monzali, Kambroni, Foddai, Saddaiu, Merone, Mameli, Farina. All. Porcu. A disp. Aprea, Grotto, Biancu, Poli, Carpinelli, Delogu, Bonora, Amicuzo.

ROBUR SIENA: Filippis (36’st Trapassi), Ionescu, Moruzzi, Casini C. (36’st Bianchi), Simi (36’st Mezzaroma), Barbera (44’st Vario) Pomi, Dema (36’st Majuri), Galli, Bifini (36’st Radi), Morosi (36’st Casini V.). All. Argilli.

Arbitro: Isoni di Nuoro

Ammoniti: Seddaiu, Merone

Marcatori: 25’st Mameli, 27’pt Pomi, 40’pt Radi, 43’st Pomi 60’st Radi

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Elettronorge
 

È stato decisivo, con quel gol da tre punti che dedica “a tutta la mia famiglia e alla mia fidanzata, che mi sono stati vicini anche nei momenti più difficili”. Parole di Michael Fabbro, in zona mista, al termine di Lucchese-Siena.

Il gol – “Se me lo immaginavo così? Immaginare no, ma lo speravo. Fa piacere per il gruppo, abbiamo lottato e sofferto, ci hanno recuperato ma abbiamo avuto la forza di vincerla dimostrando quanto siamo uniti. Con questa partita un pizzico della nostra fame è venuto fuori”.

Descrizione del gol – “Mi sono allargato, Aramu è stato bravo a vedermi, ho deciso di fare due tocchi e tirare. È un tiro della speranza, può andare bene o andare male, per fortuna è andata bene. Mi sono tolto una bella soddisfazione”.

Errori – “Domani vedremo i nostri errori, vanno limitati. Bisogna gestire meglio i tempi della partita”.

Schiena – “Adesso sto bene, il problema alla schiena l’ho risolto e sono al 100%. Speriamo di recuperare anche gli altri ragazzi”. (G.I.)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Espulso Mignani, in conferenza stampa ha parlato il suo vice Simone Vergassola. Queste le sue dichiarazioni:

Rigore – “L’azione non l’ho vista bene, ma è stata buttata fuori una palla e andava ridata. Ci sta  che uno non lo faccia, però ci sta anche che uno dalla panchina dica: perché non l’avete ridata?”.

Lucchese – “E’ una buona squadra, ha intensità, davanti ha giocatori che sanno attaccare la profondità, con De Feo bravo nello stretto”.

Siena – “Deve crescere, maturare, perché quando vinci 2-0 non puoi farti riprendere in questo modo. Non si può riaprire una partita chiusa”.

Difesa – Vorrei rivedere tante cose, per esempio qualche fuorigioco che il guardalinee non ha visto. Qualche errorino lo abbiamo commesso, però incontravamo giocatori validi e bravi ad attaccare la profondità. Rientrava D’Ambrosio dal 1’, ci ha dato intensità e forza”.

Contini – “E’ stato bravo, ma io ho visto altri giocatori che hanno lavorato bene, da Arrigoni a Guberti che rientrava da un infortunio, fino a Gliozzi che si è dato un gran da fare. Il portiere serve anche per parare”.

Vassallo play – “Avevamo fuori Gerli, Vassallo l’avevamo già provato in allenamento e ci ha dato la disponibilità. Secondo noi lo sa fare e si è visto, anche se naturalmente gli toglie qualcosina perché gli piace inserirsi”.

Aramu – “Non stava male, ma c’era la possibilità di farlo rifiatare. Guberti poteva darci una mano e Mattia è stato bravo, quando è entrato, a lavorare per la squadra”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Giancarlo Favarin, mister della Lucchese, ha parlato in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni:

Match - “Uscito dallo spogliatoio ho fatto i complimenti alla squadra, in questo momento solo gli episodi ci stanno condannando. Siamo entrati un po’ molli, poi abbiamo fatto una grande prestazione, sbagliando tanti gol, ed è questa l’unica pecca. Passerà questo momento, dobbiamo ripartire”.

Isufaj – “Secondo me c’era rigore. La panchina del Siena è venuta nella nostra zona e l’arbitro ha buttato fuori sia io che Mignani perché siamo i responsabili della panchina. Ma sono loro che sono venuti da noi. Mi auguro non arrivi una squalifica, mi girerebbero le scatole”.

De Feo – “E’ uno dei tre rigoristi, i rigori si sbagliano ma non pensavo di pagarla così cara”.

Lombardo – “E’ entrato in campo con qualche problemino, ha un problema muscolare al flessore. Era importante vedere Zanini all’opera e ha fatto bene, procurandosi un rigore”.

Madrigali – “Ha fatto molto bene, ha meritato di giocare. È un gran professionista e ha aspettato il suo turno. Gli vanno fatti i complimenti, non ha sbagliato quasi niente”. (G.I.)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Rete ivo
 

1         Piacenza        22

2         Carrarese      20

3         Arezzo            20

4         Pisa     18

5         Pro Vercelli    17

6         Entella           15

7         Gozzano         14

8         Pontedera     13

9         Pro Patria      13

10       Cuneo            12 a

11       Pro Piacenza12 b

12       Alessandria   12

13       Olbia              12

14       Juventus U 2311

15       Siena              11

16       Pistoiese        10

17       Novara           10

18       Albissola        8

19       Arzachena     8 c

20       Lucchese        5 d

 

a-   (penalizzato di 3 punti)

b-   (penalizzata di 1 punto)

c-    (penalizzata di 1 punto)

d-   (penalizzata di 11 punti)

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Lucchese(4-3-3) 

Falcone; Lombardo (42' Zanini), Madrigali, De Vito, Favale; Provenzano, Mauri, Greselin; De Feo, Sorrentino (83' Isufaj), Bortolussi (83' Jovanovic). A disposizione: Aiolfi, Palumbo, Cardore, Bernardini, Santovito, Palmese, Bacci. Allenatore: Favarin.

Robur Siena(4-3-1-2) 

Contini; Brumat, D'Ambrosio, Rossi, Zanon; Cristiani (71' Aramu), Vassallo, Arrigoni; Guberti (71' Fabbro); Cianci (60' Sbrissa), Gliozzi (89' Romagnoli). A disposizione: Cefariello, Nardi, De Santis, Russo, Di Livio, Imperiale, Sersanti. Allenatore: Mignani.

Arbitro:Clerico di Torino (assistenti: Massimino e Gualtieri).

Marcatori:10' Gliozzi, 16' Guberti, 21' Madrigali, 37' Sorrentino, 82' Fabbro.

Ammoniti:Cianci, Arrigoni, Cristiani, Mauri, Vassallo, Contini.

Fonte: FOL - Foto: Gazzetta Lucchese

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Cuneo-Novara 0-0

Arzachena-Pro Vercelli 1-3(31’ Comi, 41’ Sanna, 56’ Gatto, 58’ Tedeschi) 

Pisa-Olbia 1-1(61’ Zammarini, 64’ Ogunseye)

Entella-Alessandria 3-1( 35’ Gjura, 60’ Nizzetto, 84’ e 88’ Caturano)

Gozzano-Albissola 1-0(84’ Libertazzi)

Juventus U23-Pontedera 1-2(14’ Beruatto, 38’ Tommasini, 43’ Pinzauti)

Pistoiese-Piacenza 2-0(19’ Luperini rig., 56’ Luperini)

Pro Piacenza-Pro Patria 2-1(20’ Scardina, 23’ Gucci, 86’ Scardina)

Lucchese-Sienaore 18,30

Arezzo-Carrarese(diretta Rai Sport) - Lunedì, ore 20.45

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Oggi, 18 novembre, la Robur festeggia il suo 114° anno di vita, un traguardo importante, una storia affascinante che contiene epiche pagine di sacrificio, dedizione, amore, passione, ma grandi delusioni, come tutte le storie.

Sono lontanissimi i tempi (18 novembre 1904) in cui quei giovani dodicenni dettero vita all’Unione Studio e Divertimento con lo scopo di ritrovarsi all’aperto e passare il tempo divertendosi con di gite, piccole feste e competizioni ginnico sportive. La giovane società, mal sopportata da dalla città che “contava”, si rese conto immediatamente del grande seguito che stava raccogliendo e appena quattro anni dopo la fondazione, decise di cambiare denominazione e attività.

Il 18 novembre 1908, il presidente dell’Unione Studio e Divertimento Vasco Ghiozzi convocò, nei locali di Via del Casato 41-43, l’assemblea dei soci deliberando che il sodalizio nato quattro anni prima cambi la propria denominazione in Società Sportiva Robur.

Da qui ripartì la storia, altri personaggi si unirono agli ex dodicenni e altri episodi andarono ad aggiungersi a quei pochi già noti, in un susseguirsi esaltante di successi e sconfitte che comunque non rinnnegarono mai lo spirito indipendente e libero che caratterizzò la nascita e i primi anni di vita della Robur. 

In questo giorno di festa è doveroso ricordare quel piccolo nucleo di ragazzi che aveva dato vita, con quell’inattesa ma fortunata iniziativa, a quella che diventò la Società Sportiva Robur, poi l’Associazione Calcio Siena “Robur 1904” e infine la Robur Siena: 

Baldo Baldi, Oreste Belatti, Giovanni Bianchi, Eraldo Cecchi, Zuilio Cipriani, Alessandro Fanetti, Altivaro Felli, Tommaso Grossi, Adolfo Lamioni, Lorenzo Maestrini, Gino Stanghellini, Sabatino Tamburini e Alberto Testi. (NN)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Queste le quote dei bookmakers per la partita Lucchese-Siena in programma oggi pomeriggio alle ore 18.30.
1 – 2,61
X – 3,10
2 – 2.80

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Oggi la nostra sede sarà aperta dalle ore 16 per assistere alla diretta di Lucchese-Siena su grande schermo.
L'ingresso è riservato ai soli soci del club. La tessera per la stagione 2018-2019 può essere acquistata all'ingesso.

Siena Club Fedelissimi

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Ore 14.30
Arzachena-Pro Vercelli
Cuneo-Novara
Pisa-Olbia
Ore 16.30
Entella-Alessandria
Gozzano-Albissola
Juventus U23-Pontedera
Pistoiese-Piacenza
Pro Piacenza-Pro Patria
Ore 18.30
Lucchese-Siena
Lunedì, ore 20.45
Arezzo-Carrarese (diretta Rai Sport).

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Saranno circa 150 i tifosi bianconeri che seguiranno la Robur nella trasferta di Lucca. Il calendario nel girone di andata ha messo tutte trasferte lontane e molte di mercoledì ma alla prima trasferta vicina i tifosi bianconeri hanno subito dimostrato di essere attccati ai colori bianconeri. Due i pulman organizzati, uno dai Fedelissimi e uno dalla Curva.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
ESTRA
 

Si apre oggi un ciclo di impegni importati e ravvicinati per il Siena che in 22 giorni dovrà disputare 6 partite di cui cinque in trasferta.

Domenica 18 novembre ore 18.30
Lucchese-Siena
Mercoledì 21 novembre ore 18.30
Pro Patria-Siena
Domenica 25 Novembre ore 16.30
Siena-Virtus Entella
Mercoledì 28 novembre ore 14.30
Pro Piacenza-Siena
Domenica 2 dicembre (orario da stabilire)
Arzachena-Siena
Domenica 9 dicembre (orario da stabilire)
Olbia-Siena

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Futuro Businnes
 

Lucchese (4-3-3): Falcone; Zanini, Lombardo, De Vito, Favale; Greselin, Mauri, Provenzano; Bortolussi, Sorrentino, De Feo. Allenatore Giancarlo Favarin.
Siena (4-3-1-2): Contini; Brumat, Russo, Rossi, Zanon; Cristiani, Arrigoni, Vassallo; Guberti; Aramu, Gliozzi. Allenatore Michele Mignani.
Arbitro: Clerico di Torino (Massimino e Gualtieri).
Stadio: Porta Elisa ore 18.30
Tv: www.elevensports.it
Live: www.sienaclubfedelissimi.it

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Antiche dimore
 
Tosoni Auto
ESTRA
 
Tosoni Auto
Elettronorge
 

Netta vittoria dei Giovanissimi Professionisti hanno battuto 8-0 in trasferta il Pontedera B.
Pontedera B: Mattonai, Bellatreccia, Sanarelli, Lebbaraa, Di Giuseppe, Sabatucci, Nezaj (47’ Botti), Lelli, Damiano, Gentili, Falco (45’ Mokhtari). All. Borsacchi. A disp. Giuntini, Salvini, Lami, Fiaschi. 
Siena: Nadalin, Batoni (60’ Cervone), Pecciarini (55’ Cataldo), Amaddii, Pugliese (51’ De Carlo), Pitti, Pasqualetti (49’ Hilla), Pecci (53’ Pianigiani), Seghi (51’ Forni), Mignani (64’ Volentieri), De Dominicis. All. Pericoli. 
Arbitro: Calvani di Empoli 
Marcatori: 12’ Pasqualetti, 28’, 29’ e 52’ Seghi, 50’ Mignani, 54’ e 71’ De Dominicis, 69’ Volentieri 
Ammoniti: Lebbaraa (P), Amaddii (S), Mignani (S)
Espulsi: Di Giuseppe (P)

Fonte: FOL
Foto: robursiena.it

 

Tosoni Auto
Il Mangione
 

Come tutte le squadre di Favarin, la Lucchese è una compagine molto solida, pragmatica e ordinata dal punto di vista tattico. Contro il Pisa è arrivata la seconda sconfitta stagionale anche se i rossoneri non hanno demeritato e, anche dopo l’espulsione di Martinelli, la squadra è sempre stata in partita. Il sistema di gioco più caro a Favarin è il 3-5-2; tuttavia, durante questa stagione il tecnico di San Giuliano Terme ha sempre schierato i suoi con il 4-3-3, modulo che verrà riproposto anche contro la Robur.

In porta il titolare è Wladimiro Falcone, scuola Samp, portiere di grande statura, bravo in tutti i fondamentali. La difesa è il reparto più in difficoltà visto che, oltre a Martinelli squalificato, non c’è neanche Gabbia, classe ’99 scuola Milan, che è impegnato con l’Under 20. Pertanto al centro della difesa verrà dirottato Mattia Lombardo, figlio di Attilio, autentico jolly in grado di ricoprire svariati ruoli tra difesa e centrocampo, molto pericoloso sui calci piazzati. Accanto a lui ci sarà Marco De Vito, ex Monopoli, difensore bravo in elevazione. In alternativa c’è Madrigali, che dopo un inizio di carriera promettente ha convissuto con qualche infortunio di troppo e finora le aveva viste tutte dalla tribuna. Sulla corsia di sinistra c’è un fedelissimo di Favarin come Giulio Favale, che il tecnico ha rivoluto con sé dopo l’esperienza di Gavorrano, classe ’99 di buona gamba e temperamento; l’altra fascia è presidiata da Matteo Zanini, esterno versatile con il vizio del gol in grado di agire su entrambe le fasce, che possiede grande spinta e un tiro molto potente. Tra le alternative due giovani come Palumbo e Santovito.

In cabina di regia dovrebbe prendersi il posto da titolare Juan Mauri, fratello maggiore del centrocampista del Milan Josè, play ordinato e con buona visione di gioco. Da non escludere però la partenza dal primo minuto di Roberto Strechie, giovane classe 2000 che ha strabiliato tutti in questo inizio di campionato; è arrivato in prestito dal Venezia dove aveva lavorato con Favarin nell’anno della promozione dalla Serie D. A completare il reparto ci saranno Alessandro Provenzano, ex Pisa e Tuttocuoio, mezzala intelligente e tecnicamente dotata, e Simone Greselin, classe ’98, centrocampista bravo nell’inserimento e naturalmente portato ad offendere. Dalla panchina pronti Bernardini, intermedio ex Paganese grintoso e bravo a far legna, Cardore, ex Viterbese, e Castagna.

In attacco la Lucchese farà molto affidamento sulla voglia di rivalsa di Gianmarco De Feo, che a Siena non ha mai avuto grande spazio e che invece ha saputo affermarsi in rossonero dove un paio di stagioni fa riuscì a castigare i bianconeri rivolgendo anche qualche gesto polemico ai suoi ex tifosi nella gara del "Porta Elisa". Sull’altra fascia agirà Mattia Bortolussi, unico reduce della passata stagione, attaccante molto mobile e bravo ad attaccare la profondità, cresciuto molto da esterno d’attacco in questi primi mesi con Favarin. Il riferimento centrale è Lorenzo Sorrentino, che da avversario ha affrontato la Robur con la maglia del Rieti nella stagione 2014/15, classica prima punta forte di testa e dotata di ottimo senso della posizione. Dalla panchina occhio all’ingresso di Ivan Jovanovic, croato classe ’91 che il DS Obbedio in estate ha soffiato alla concorrenza dopo la bella stagione a Bisceglie; è un attaccante di grande potenza fisica, con un buon feeling con la porta. In alternativa c’è l’ex Arezzo e Chievo Isufaj. (Jacopo Fanetti)

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Falcone; Zanini, Lombardo, De Vito, Favale; Provenzano, Mauri, Greselin; De Feo, Sorrentino, Bortolussi.

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

L'allenatore Michele Mignani ha convocato 22 giocatori per la partita di domani a Lucca. Prima convocazione per il centrocampista classe 2002 delle Berretti Alessandro Sersanti. Indisponibili Belmonte, Cesarini, Bulevardi ed anche Gerli che si è fermato a causa un problema muscolare

PORTIERI
12 CEFARIELLO Christian 2000
1 CONTINI Nikita 1996
22 NARDI Michele 1986

DIFENSORI
23 BRUMAT Matteo 1995
5 D'AMBROSIO Dario 1988
2 DE SANTIS Eros 1997
26 IMPERIALE Marco 1999
14 ROMAGNOLI Mirko 1998
13 ROSSI Marco 1987
19 RUSSO Michele 1986
3 ZANON Luca 1996

CENTROCAMPISTI
4 ARRIGONI Tommaso 1994
17 CRISTIANI Alessio 1989
11 DI LIVIO Lorenzo 1997
6 GUBERTI Stefano 1984
20 SBRISSA Giovanni 1996
25 VASSALLO Francesco 1993
30 SERSANTI Alessandro 2002

ATTACCANTI
10 ARAMU Mattia 1996
24 CIANCI Pietro 1996
18 FABBRO Michal 1996
9 GLIOZZI Ettore 1995

ALLENATORE
MIGNANI Michele

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Quella di domani dovrà essere “una grande partita”. L’allenatore bianconero Michele Mignani presenta così il derby di Lucca, crocevia del campionato della Robur. Bulevardi non ce la fa, agli assenti si aggiunge Gerli: “Dovremo essere più forti di tutto” dice il mister.

LA SETTIMANA TIPO. “Dopo la sconfitta con la Pro Vercelli avrei forse preferito tornare subito a giocare. Ma almeno abbiamo potuto lavorare bene. Ci mancava. La squadra ha risposto come doveva. Ho cercato principalmente di stimolare i ragazzi, Ho detto loro che quello che conta, ora, è il risultato. Per quello che è stato il nostro percorso non abbiamo mai subito il gioco degli altri, pagando a caro prezzo gli errori commessi, senza saper approfittare di quelli degli altri. Pisa a parte”.

QUESTIONE DI CONCRETEZZA. “Abbiamo manifestato una certa difficoltà a fare gol, quindi sì, ci serve concretezza: dovremo svolgere al meglio sia la fase difensiva che la fase offensiva. Gli avversari non ci hanno mai tirato molto in porta, abbiamo patito forse i primi dieci minuti con la Juve B”.

GERLI & CO. “Purtroppo dobbiamo registrare anche l’assenza di Fabio. Ha accusato un problema che valuteremo nei prossimi giorni. Le defezioni d’altra parte non dipendono da noi, non possiamo farci niente. Ovviamente certi uomini possono darti una mano e una soluzione in più. Siamo una squadra giovane negli uomini, che ha bisogno di crescere. Dobbiamo essere più forti di tutto, scacciare via i pensieri negativi e scendere in campo con entusiasmo e voglia di fare una partita importante”.

I DUE MODULI. “A quattro dietro la squadra sa lavorare bene, lo ha dimostrato nel più recente passato. Il 3-4-1-2 è un modulo che abbiamo utilizzato e utilizzeremo in funzione delle situazioni e dell’avversario di turno. Sotto certi aspetti è lo stesso una garanzia. I gol presi dalla Pro Vercelli sono figli di episodi, e comunque sul secondo eravamo messi a quattro”.

LA LUCCHESE. “E’ una squadra giovane, caratteriale, come il suo allenatore. Una squadra imprevedibile, che deve reagire alla pesante penalizzazione. Ha attaccanti generosi di gamba e di qualità. Mi aspetto molto agonismo in campo”.

LA CLASSIFICA. “C’è e non si può fare finta che non ci sia. Ma va guardata nella consapevolezza che non è reale, né per noi, né per le atre squadre. E se va guardata non deve essere altro che uno stimolo, per mettere in campo ancora più rabbia e voglia. E’ una classifica corta e giocando ogni tre giorni può cambiare velocemente. Ammesso di centrare risultati importanti, che poi alla fine è ciò che ci è mancato”. (Angela Gorellini).


Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Il Mangione
 

Lucchese: Tonarelli, Amelio, Nieri, Bachini, Simi, Isola, Ferraro, Menapace, Iardella, Zocco, Cipriani. A disposizione: Scatena, Dianda, Benedetti, Scafuri, Della Morte, Sturba, Lorenzoni. Allenatore: Vannini Marco
Siena: Cefariello, Cecconi, Seazzu, Finucci, Biagioni, Bonechi, Gafa, Dami, Frosinini, Cavallini, Ferri. A disposizione: Comparini, Fineschi, Tortora, Mbengue, Saventi, Anselmi, Discepolo. Allenatore. Signorini Alessandro.
Arbitro: Leoni di Pisa (Modesti-Luti)
Reti: 23' e 78,Perri (S)
I ragazzi  di Signorini si confermano squadra da trasferta ed espugnano Lucca con una doppietta di Manuel Perri

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

L'ex portiere del Siena Jacopo Viola che ha vinto la Robur il campionato di serie D è stato tesserato dal Gozzano. Viola era attualmente disoccupato dopo due stagioni alla Reggiana.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 
Tosoni Auto
Sapori di Toscana
 
Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

C’era da aspettarselo e puntualmente è arrivato. Cosa? L’annullamento di tanti poteri che il CONI gestiva da anni. Nella vergognosa faccenda dei ripescaggi mancati, il CONI ha recitato una parte, tanto nascosta quanto importante e non è un caso che Roberto Fabbricini, ex commissario straordinario della FIGC e uomo forte del CONI, sia stato il firmatario di quell’ordinanza che ha scatenato una serie infinita ricorsi. Nella Finanziaria il governo ha inserito una norma che toglierebbe la gestione dei contributi alle federazioni, privandolo di fatto di molte funzioni. Giusto? Sbagliato? Non lo sappiamo e nemmeno ci interessa, l’unica cosa che ci fa piacere è che alcuni degli artefici di quella che è passata alla storia come la peggior estate del calcio italiano, iniziano a fare i conti con i loro errori. Ora aspettiamo tutti gli altri. 

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

L'allenatore della Lucchese Giancarlo Favarin ha parlato della partita con il Siena al sito www.gazzettalucchese.it

“Per quanto riguarda il Siena, ha attaccanti importanti e giocatori dotati di buona tecnica. Domenica qualcuno di quelli nuovi andrà in campo dall’inizio contro il Siena. Purtroppo c’è voluto un po’ di tempo per metterli a loro agio e a posto fisicamente, adesso, piano piano, stanno bene e sono pronti a giocare dall’inizio. Sono tutti disponibili anche se Gabbia è in Nazionale e Martinelli squalificato. Per il resto sono tutti a disposizione. Mauri si è allenato bene anche stamani, anche Strechie sta bene e giocherà l’uno o l’altro. Penso che Lombardo giocherà ancora centrale. Mattia è uno che si adatta benissimo e può giocare tranquillamente in tanti ruoli. Nel ruolo di terzino destro, al suo posto, probabilmente giocherà Zanini. Per quanto riguarda gli attaccanti bisogna vedere che equilibrio ci danno, non possiamo stravolgere una squadra intera ma dobbiamo capire dove serve fare cambiamenti. Anche se credo non cambierà molto rispetto alla gara di Pisa. Penso sia normale che dopo aver perso un derby come quello con il Pisa ci sia un po’ di scoramento, ma dobbiamo trasformarlo in rabbia e portarla in campo contro il Siena".

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Futuro Businnes
 

Alla vigilia della trasferta di Lucca, dove la Berretti anticiperà la prima squadra, Alessandro Signorini allenatore dei giovani bianconeri ne ha parlato al sito ufficiale della società
«Il bilancio di queste prime cinque partite è senz’altro positivo, abbiamo risentito anche noi di questa estate travagliata per l’eventuale ripescaggio e siamo partiti un po’ in ritardo, è stata una programmazione alla giornata per la differenza che ci sarebbe stata nell’affrontare un campionato Primavera. La squadra è composta da alcuni elementi del 2000 che sono rimasti con noi e che formano un’ossatura importante: l’inizio è stato positivo, con 3 vittorie e 2 sconfitte casalinghe con il Torino e la Virtus Entella che, secondo me, non hanno niente a che vedere con il campionato Berretti, avendo un’intelaiatura da categoria superiore. Dobbiamo affrontare ogni partita al massimo dal punto di vista della preparazione mentale e fisica, dobbiamo andare in campi ostici e non bellissimi, dobbiamo essere pronti a fare sia una partita battagliera che una partita tecnica. Giocare a Lucca tradizionalmente è difficile, il campo non è bellissimo come fondo ed è stretto: la Lucchese fa sempre dell’agonismo la principale virtù, dobbiamo mettersi il vestito da battaglia, dobbiamo essere pronti nei contrasti e nel contatto fisico. Sarà una partita completamente diversa rispetto a quando giochiamo in casa, sul campo dell’Acquacalda infatti possiamo far emergere le nostre doti tecniche e di organizzazione».

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

Berretti 
Lucchese-Siena sabato alle ore 14:30.
La classifica del girone C: Torino 21, Arezzo 16, Olbia 13, Cuneo 12, Albissola 10, Siena 9, Carrarese 7, Pontedera 6, Pisa 5, Virtus Entella-Arzachena 3, Lucchese 2, Pistoiese 0.

Under 17
Olbia-Siena domenica alle ore 15.
La classifica: Viterbese 11, Rieti 9, Pisa 8, Siena-Olbia-Carrarese-Lucchese 7, Arzachena 2.

Under 15 
Olbia-Siena domenica alle ore 10:30.
La classifica: Pontedera-Pisa-Pistoiese 16, Arezzo 12, Siena 11, Carrarese 10, Viterbese 9, Rieti 7, Olbia 4, Lucchese 1, Arzachena 0.

Giovanissimi Professionisti
Pontedera B-Siena sabato alle ore 16:30.
La classifica: Empoli-Fiorentina 13, Pistoiese-Siena 10, Lucchese-Livorno-Pontedera 9, Pisa 6, Carrarese 3, Pontedera B 2, Arezzo-Pistoiese B 1.

Fonte: FOL

 
Tosoni Auto
Futuro Businnes
 

La maglia da titolare, il cambio di modulo, gli errori da correggere, il lavoro e l’impegno. Tanta voglia di ingranare la marcia dopo un inizio in salita: il derby di Lucca è ormai alle porte e il difensore bianconero Marco Rossi, come i suoi compagni, vuole «svoltare». Ha dalla sua l’esperienza, una carriera che lo ha portato anche oltre confine, in Nuova Zelanda. E dell’avventura nel campionato australiano ha parlato al convegno svoltosi all’Università per Stranieri di Siena dal titolo ‘Dinamiche sociolinguistiche e interculturali nei contesti sportivi’. Ma il suo pensiero è sul campo. «Domenica serviranno intensità e cattiveria», ha detto al sito ufficiale bianconero.

Come è andata la settimana di avvicinamento alla trasferta del Porta Elisa, dopo il ko con la Pro Vercelli?
«Abbiamo avuto la possibilità di preparare la partita senza dover giocare un turno infrasettimanale e quindi potendo svolgere un buon lavoro. Siamo tutti concentrati al massimo, vogliamo fare bene e, soprattutto, vogliamo conquistare i tre punti. Io personalmente sto bene».

Lucchese fanalino di coda, ma con una penalizzazione pesantissima….
«Ogni partita è difficile, al di là del nome dell’avversaria. Come abbiamo visto, se non ci mettiamo intensità e cattiveria basta una piccola distrazione, un piccolo episodio, per incassare una sconfitta. Domenica dovremo scendere in campo decisi e determinati e dovremo giocare con grande personalità».

Tre punti, domenica, sarebbero importantissimi…
«Una vittoria ci potrebbe sbloccare mentalmente e farci affrontare in maniera più positiva il prosieguo della stagione. In questo momento i risultati non sono dalla nostra parte: dobbiamo cercare tutti insieme di dare una sterzata alla situazione, per poter fare un buon campionato, che è quello che vogliamo. Un successo a Lucca potrebbe essere quello della svolta».

Prima di Siena, l’avventura in Nuova Zelanda: cosa si porta dietro?
«E’ stata un’esperienza particolare, che ho voluto fare dopo tanti anni in Italia. Un’esperienza che mi ha dato tanto sia dal punto di vista professionale che da quello culturale: ho vissuto in un Paese, in un mondo, completamente diverso dal nostro, con uno stile di vita differente. Come differenti sono le caratteristiche del calcio che si pratica lì. Sono contento di averla potuta vivere». (Angela Gorellini)

Fonte: La Nazione


 

 

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

La Lega, su richiesta avanzata dalla Virtus Entella ha disposto che la gara Siena-Entella abbia inizio alle ore 16.30, anziché alle ore 20.30.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
FISSC
 

Ora non c’è più nessun dubbio: il campionato di Serie B 2018-19 resta a diciannove squadre e il torneo può proseguire senza più il rischio di ulteriori ribaltoni in corsa d’opera. È l’esito di un vero e proprio colpo di scena che si è consumato ieri al Consiglio di Stato.

LA RINUNCIA Riuniti in mattinata per discutere nel merito il ricorso presentato dalla Lega Serie B contro l’ordinanza del Tar che aveva riabilitato la stessa Serie B a 22, già sospesa in via cautelare dai giudici amministrativi di secondo grado, i quattro club presenti — Pro Vercelli, Ternana, Novara, Catania — hanno rinunciato alla richiesta di esecuzione dell’ordinanza stessa, firmata dal giudice Germana Panzironi. In questo modo le società confidano che venendo meno l’interesse della ricorrente (la Serie B), possa arrivare una pronuncia di improcedibilità da parte del Consiglio di Stato o, nella peggiore delle ipotesi per le sorti future delle società, una decisione favorevole alla Lega B, ma solo sul periculum, cioè sull’impossibilità di modificare il format a diciannove in questa stagione, che ormai ha consumato quasi un terzo delle sue partite. In entrambi i casi, comunque, la decisione del Consiglio di Stato, attesa per oggi, non pregiudicherebbe per le cinque società (anche il Siena) la possibilità di procedere a una ingente richiesta di risarcimento danni, realisticamente ormai l’unico obiettivo raggiungibile dai club medesimi.

Fonte- La gazzetta dello Sport

 

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 
Tosoni Auto
Il Mangione
 
Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Siè spento nella serata di ieri, Ennio Succi, allenatore stimato da tutti e che per molti anni ha plasmato tanti giovani calciatori che militavano nel settore giovanile del Siena. 

Livornese doc, Ennio ha sempre portato nel cuore il ricordo di quegli anni in bianconero e ha continuato a mantenere i rapporti con la città attraverso i social network di cui era un appassionato frequentatore tant’è che, nel suo profilo Facebook, tanti sono gli amici di Siena.

Sempre gentile e disponibile con tutti, mai una parola fuori posto, mai una domanda senza risposta. Con Ennio se ne va uno degli ultimi interpreti di un calcio che non esiste più, uno sport vero fatto di lealtà, sacrificio e attaccamento alla maglia. Ciao Ennio!

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Oggi pomeriggio la squadra ha disputato una partitella in famiglia con la Berretti. 4-1 il risultato finale con le reti di Di Livio, Fabbro (doppietta) e Arrigoni. Le sedute in programma domani e sabato, in preparazione alla trasferta con la Lucchese, si terranno a porte chiuse. 

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Sapori di Toscana
 

Nonostante la conferma del nuovo DG del Pro Piacenza Massimo Landrosi "Pagheremo tutto. A breve normalità" i giocatori dopo avere presentato la messa in mora continuano a rescindere il contratto con la società di proprietà della Seleco. Negli scorsi giorni ha salutato il difensore Avella. Nella giornata di oggi si dovrebbe perfezionare la rescissione con Esposito e nei prossimi giorni con Garofalo. 

Fonte: FOL


 


 

 

Tosoni Auto
clean sanex
 

Si va sempre più verso la conferma del format a 19 squadre per il campionato di serie B. Novara, Pro Vercelli e Ternana hanno rinunciato, in fase di dibattimento al Consiglio di Stato, alle istanze cautelari presentate a suo tempo per richiedere l'esecuzione delle ordinanze del Tar del Lazio. Da ora in avanti si procederà solo per la richiesta di risarcimenti.


Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
clean sanex
 

Sulla sezione video del sito Corriere.it, la giornalista Milena Gabanelli in meno di due minuti e mezzo racconta perfettamente il caos della vicenda ripescaggi che ha rovinato l'estate a molti tifosi, tra cui quelli bianconeri.
Il video
https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/calcio-serie-b-format-caos-legale-chi-ci-rimette-diritti-tv-fabbricini-lotito-cellino/ffc777fa-e762-11e8-9772-2de208ba2537-va.shtml

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Oggi il Consiglio di Stato si pronuncerà definitivamente sul format del campionato di Serie B. Se dovesse esprimersi a favore del campionato a 22 squadre si aprirà la strada ai risarcimenti milionari alle società escluse dal ripescaggio dall'assurda decisione del commissari della FIGC Fabbricini.

Fonte: FOL

 

 

Tosoni Auto
Elettronorge
 
Tosoni Auto
Sapori di Toscana