Ricci Bus
CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

NEWS

Il socio Lorenzo Turillazzi questa mattina č stato il primo a inviare la raccomandata per la rinuncia al diritto di prelazione. “Ho fatto il mio dovere di tifoso” questo il commento a caldo di Turillazzi tifoso vero di vecchia data.

Fonte: FOL

Mages
 
Tosoni Auto

Alessandro Signorini tornerà a lavorare con la Robur Siena. Da alcuni giorni è già nel ritiro di Castel del Piano e collabora con lo staff di Colella nella gestione degli allenamenti. Signorini dovrebbe allenare la formazione Berretti lo scorso campionato affidata a Giulio Pelati.
Il “Sighe” ha un lungo passato in bianconero come giocatore dal 1990 al 1995, premiato anche con il Fedelissimo d'oro al termine della stagione 1991-1992 e come allenatore del settore giovanile.

Fonte: Fol

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Manca solo l'ufficialità da parte della società bianconera ma Ivan Castiglia ha firmato un contratto biennale con la Robur Siena. Castiglia centrocampista centrale classe 1988 vanta una lunga esperienza con 188 presenze divise tra serie B e C con anche 3 apparizioni in serie A con la maglia Reggina. Prima la risoluzione consensuale del contratto con il Catania, poi la firma con il Siena dove ritrova il direttore sportivo Giovanni Dolci e l’allenatore Giovanni Colella già avuti a Como.
La Carriera:

STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL
2005-2006 REGGINA A 3  
2006-2007 REGGINA A 0  
2006-2007 VICENZA B 1  
2007-2008 MARTINA FRANCA C1 17  
2007-2008 LUCCHESE C1 2  
2008-2009 CITTADELLA B 29  
2009-2010 CITTADELLA B 14  
2009-2010 REGGINA B 3  
2010-2011 REGGINA B 19  
2011-2012 REGGINA B 20  
2012-2013 REGGINA B 5  
2012-2013 CATANZARO C1 11  
2013-2014 VICENZA C1 29 3
2014-2015 SALERNITANA C 4  
2014-2015 COMO C 15 2
2015-2016 CATANIA C 16  
2016-20107 ROBUR SIENA C    


 

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

l direttore sportivo Giovanni Dolci ha però ancora tanto lavoro da fare. Tocca a lui, dunque, il punto della situazione, in attesa dei prossimi tesseramenti: “Naturalmente la rosa è in fase di costruzione. Siamo un cantiere aperto. Tra i 18 convocati vi erano soltanto sei professionisti e tanti giovani della “Berretti”. Qualcuno andrà in prestito in categorie inferiori. Agli elementi già sotto contratto stiamo, giorno dopo giorno, affiancando altri acquisti”.

L’esordio in Tim Cup si avvicina. Che Siena ci sarà domenica di fronte al Messina? 
“I sei acquisti sono stati formalizzati dopo il cambio di proprietà, ma con loro avevamo l’accordo già da giorni. Ci vuole rispetto per la Coppa Italia, la città di Siena e gli avversari. Cercheremo di tesserarne altri prima di domenica, anche per dare modo all’allenatore di lavorare al meglio. Siamo in ritiro da tre giorni, c’è tanto da fare”.

Sugli obiettivi stagionali, invece, Dolci evidenzia: 
Cerchiamo stabilità, lavorando non soltanto a breve scadenza. Realisticamente vogliamo costruire una base solida, poi più in là penseremo al vertice. Stiamo lavorando in ottica futura, non a caso cinque dei nuovi acquisti hanno stipulato accordi pluriennali”.

Sarà una Lega Pro grandi firme, anche alla luce dei prossimi ripescaggi. Ancora incerta, però, la composizione dei tre raggruppamenti.
 Siamo curiosi di vedere in che girone saremo. Ci sono piazze che evocano altre categorie. Già Siena ha grande blasone. Ci sono Parma, Venezia, Modena, Reggiana, Como e al Sud potrebbero aggiungersi Taranto e Reggina”.

Della vecchia guardia della squadra bianconera fanno parte alcuni elementi di spessore. Dolci ha chiarito sia la posizione di due ex giallorossi che di un obiettivo attuale di mercato della società di Stracuzzi:
Mendicino era con me a Como, fece sette reti soltanto nel girone di ritorno. Silvestri è un calciatore del Siena, non credo andrà via. Dario D’Ambrosio? È prematuro parlare di un suo trasferimento al Messina. Finora, dove ha giocato, ha sempre dimostrato di fare molto bene. È un calciatore importante, vedremo cosa vorrà fare. Ci siamo riservati di fare due chiacchiere con lui. Daniele sta cercando di ottenere il patentino di seconda categoria e quindi è a Coverciano con gli altri disoccupati”.

Nel curriculum di Dolci precedenti esperienze anche a Novara, Viareggio e Como: 
Tutte le piazze ti lasciano qualcosa di significativo. Ovviamente i quattro anni a Como, con la recente promozione in B, mi hanno dato tanto, quindi sono molto legato a quella piazza”.

Fonte: messinasportiva.it

Mages
 
Tosoni Auto

SERIE B Il Bari piazza il colpo Martinho: contratto biennale per il brasiliano fresco di risoluzione con il Carpi, che è vicino al prestito del terzino Zampano (Crotone). La Pro Vercelli cede il difensore Bani al Chievo, ma resterà in prestito un altro anno. Lo Spezia tratta Sarno (Foggia) e Dumitru (Napoli, era a Latina). Djuric (Monopoli) verso Brescia. Il Vicenza dice no alle richieste d’aumento di Raicevic, ufficializza Fontanini (ex San Lorenzo, annuale con opzione per i tre anni successivi) e tratta Acampora (Spezia) e Dermaku ( Empoli). Coppolaro (Udinese) vicino all’Ascoli. L’Avellino pensa a Signorelli (Empoli, era alla Ternana). Bagadur (Fiorentina, era a Salerno) al Benevento che insiste per Eramo (Samp, era a Trapani). A Terni dopo solo un mese si dimette il d.g. Capizzi.

LEGA PRO Stanco (Modena) vicino alla Cremonese. Il Lumezzane prende Amadori (AlbinoLeffe). Abbate (Pavia) al Piacenza. Il Modena vicino ad Abate (Brescia). Cinquina Carrarese: Contini (Napoli, era alla Spal), Torelli (Carpi), Cristini (Pavia), Calì (Lazio) e Tutino (Napoli, era a Bari). Bruccini (Reggiana) alla Lucchese. L’Arezzo vuole Arcidiacono (Foggia). Tris Siena con Saric (Carpi), Lucarini (Genoa) e Ventre (Cosenza). Fall (Rimini) al Francavilla. Bis Matera: Sartore (Genoa, era a Mantova) e De Santis (Milan). Il Catanzaro pesca in casa Paganese: ecco Carcione e Deli. Messina su Foresta (Crotone) e Doninelli (Modena). Due acquisti in attesa dei ripescaggi: il Forlì prende Parigi ( Atalanta), l’AlbinoLeffe Allegra (Martina).

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Simone Moschin – Portiere, nato a Vittorio Veneto in provincia di Treviso nel 1996, arriva in prestito dalla Pro Vercelli che ne detiene il cartellino. Cresciuto nelle giovanili del Chievo e andato in prestito prima a Pisa e poi a Renate dove ha conosciuto Colella. (foto 1)
La carriera:

STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL
2012-2013 CHIEVO SG    
2013-2014 CHIEVO SG    
2014-2015 PISA C 2  
2015-2016 RENATE C 10
 

Saric Dario – Centrocampista centrale con buona tecnica può anche giocare sulla fascia destra. Nato in Italia nel 1997 da genitori Bosniaci ha la così doppia nazionalità. Ha fatto tutta la trafila delle giovanili del Carpi arrivando fino alla panchina della prima squadra senza mai esordire in serie A. Il carpi lom ha girato alla Robur Siena in prestito. (Foto 2)
La carriera:

STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL
2013-2014 CARPI SG 4  
2014-2015 CARPI SG 15  
2015-2016 CARPI SG 21 3
2016-2017 ROBUR SIENA C    

Grillo Paolo – Centrocampista centrale ma può anche giocare sulla destra. Nato a Partinico in provincia di Palermo. Ha sempre giocato nelle giovanili della squadra rosanera da dove arriva in prestito. (Foto 3)
La carriera:

STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL
2014-2015 PALERMO SG 24 6
2015-2016 PALERMO SG 20 4
2016-2017 ROBUR SIENA c    

Firenze Marco – Attaccante, nato a Genova nel 1993, predilige giocare come seconda punta oppure trequartista. Esploso nel sestri Levante in serie D nel campionato 2014-2015 è stato acquistato dal Crotone che dopo il girone di andata a gennaio lo ha girato al Catanzaro, Arriva con la formula del prestito da Crotone. (Foto 4)
La carriera:

STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL
2011-2012 PISTOIESE D 15 4
2012-2013 GIACOMENSE D 4  
2012-2013 PONTEDERA C2 0  
2013-2014 TUTTOCUOIO C2 4  
2014-2015 SETRI LEVANTE D 36 13
2015-2016 CROTONE B 2  
2015-2016 CATANZARO C 12  
2016-2017 ROBUR SIENA C    

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Tutti i soci di minoranza hanno ufficialmente ricevuto la raccomandata, partono da oggi i 30 giorni che loro hanno per esercitare il diritto di prelazione, oppure rinunciarvi prima possibile e permettere alla nuova proprietà di essere operativa al 100%.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Sarà Edoardo Paolini della sezione di Ascoli Piceno l’arbitro della partita Robur Siena-Messina valida per il primo turno eliminatorio della Tim Cup in programma domenica 31 luglio alle 21. Gli assistenti saranno Tommaso Diomaiuta di Albano Laziale e Riccardo Fabbro di Roma 2. Il quarto uomo sarà Francesco Meraviglia di Pistoia.

Fonte: Fol

Elettronorge
 
Tosoni Auto

La Lega Pro ha reso nota la composizione dei sette gironi di Coppa Italia Lega Pro 2016/2017. I successivi quattro gironi, dall' H alla M, verranno formati con le 12 squadre che andranno a completare il quadro delle società partecipanti al prossimo torneo di Lega Pro. La prima giornata verrà disputata il 7 agosto, le successive due giornate il 13 e il 21 agosto.

Girone A
Giana Erminio, Lumezzane, Renate
1a giornata: Giana Erminio-Renate
Riposa: Lumezzane

Girone B 
Parma, Piacenza, Pro Piacenza
1a giornata.: Parma-Piacenza
Riposa: Pro Piacenza

Girone C
Mantova, Santarcangelo, Venezia
1a giornata: Mantova-Santarcangelo
Riposa: Venezia

Girone D
Lucchese, Pistoiese, Prato
1a giornata: Lucchese-Pistoiese
Riposa: Prato

Girone E 
Gubbio, Sambenedettese, Viterbese
1a giornata: Gubbio-Sambenedettese
Riposa: Viterbese

Girone F
Catanzaro, Monopoli, Virtus Francavilla
1a giornata: Monopoli-Catanzaro
Riposa: V. Francavilla

Girone G 
Akragas, Catania, Siracusa
1a giornata: Akragas-Siracusa
Riposa: Catania

Fonte: Fol

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Le sezioni del sito dedicate al calciomercato e alla rosa sono aggiornate in tempo reale dal momento che un giocatore viene annunciato ufficialmente dal sito della Robur Siena.

Questa la rosa attuale al momento composta da 20 giocatori:

Portieri:
Biagiotti Tommaso
Moschin Simone

Difensori:
Bordi Francesco
D'Ambrosio Dario
Ghinassi Tommaso
Guglielmi Daniele
Panariello Aniello
Rondanini Ivan
Silvestri Luigi

Centrocampisti:
Gentile Federico
Grillo Paolo
Guerri Simone
Masullo Roberto
Opiela Lukas
Saric Dario

Attaccanti:
De Feo Gianmarco
Dinelli Eugenio
Firenze Marco
Mendicino Ettore
Venuto Francesco

A questi giocatori vanno aggiunti molti ragazzi degli Allievi e della Berretti oltre a diversi giocatori in prova. 

Elettronorge
 
Tosoni Auto

La Robur Siena ha annunciato il tesseramento di quattro nuovi giocatori arrivati con la formula del prestito.
Simone Moschin, portiere classe 1996, dalla Pro Vercelli.
Dario Saric, centrocampista classe 1997, dal Carpi.
Paolo Grillo, centrocampista offensivo classe 1997, dal Palermo.
Marco Firenze, attaccante classe 1993, dal Crotone.
Tutti i giocatori si stanno già allenando nel ritiro di Castel del Piano.

Fonte: Fol

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Il Collegio di Garanzia del CONI ha respinto il ricorso presentato avverso l'esclusione dalla Lega Pro determinata dalla FIGC il 19 luglio.
Nonostante il club campano abbia ottenuto in extremis la rateizzazione dei debiti con l'erario, la Paganese è stata esclusa dal campionato.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Le sezioni del sito dedicate al calciomercato e alla rosa sono aggiornate in tempo reale dal momento che un giocatore viene annunciato ufficialmente dal sito della Robur Siena.

Questa la rosa attuale al momento composta da 16 giocatori:

Portieri:
Biagiotti Tommaso

Difensori:
Bordi Francesco
D'Ambrosio Dario
Ghinassi Tommaso
Guglielmi Daniele
Panariello Aniello
Rondanini Ivan
Silvestri Luigi

Centrocampisti:
Gentile Federico
Guerri Simone
Masullo Roberto
Opiela Lukas

Attaccanti:
De Feo Gianmarco
Dinelli Eugenio
Mendicino Ettore
Venuto Francesco

A questi giocatori vanno aggiunti molti ragazzi degli Allievi e della Berretti oltre a diversi giocatori in prova. Per alcuni di loro è attesa l'ufficialità a breve.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Dopo l'accordo tra Anna Durio e Antonio Ponte per la cessione del Siena, raggiunto nella notte di venerdì 22 luglio, l'avvocato di Ponte doveva inviare le raccomandate ai soci di minoranza per informarli dell'avvenuta cessione. Dopo un ritardo di qualche giorno questa mattina sono state inviate le lettere ai soci di minoranza che nel pomeriggio le dovrebbero ricevere. Le missive sono state comunque anche anticipare via PEC.
Quando i soci avranno ritirato la raccomandata potranno, se vogliono, rinunciare immediatamente al diritto di prelazione oppure entro un mese prendere loro la società bianconera.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Francesco Bordi ha firmato un contratto triennale con la Robur Siena. Il difensore esterno sinistro, classe 1997, è cresciuto nelle giovanili della Roma e passato al Milan dove ha disputato le ultime due stagioni nella Primavera rossonera. Bordi si trova in ritiro a Castel del Piano a disposizione di mister Colella.

Fonte: Fol

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Partita adesso la prevendita dei biglietti per la sfida di Tim Cup Robur Siena-Messina, in programma domenica 31 luglio alle ore 21,00 allo Stadio “Artemio Franchi” di Siena. Per questa gara saranno aperti i settori di: Tribuna coperta, Curva Robur, settore ospiti.

PREZZI:
Tribuna Coperta Nannini €.10.00
Curva Lorenzo Guasparri €.7.00
Settore Ospiti €.7.00

Sarà possibile acquistare i tagliandi nei seguenti punti vendita Ciaotickets a Siena:

Tabaccheria “Il Chiasso Largo”
Via Rinaldini, 7/9
53100 Siena (SI)
Tel. 0577 282162

Tabaccheria “Narghilè”
Via Aretina, 6
53100 Siena (SI)
Tel. 0577 285307

Siena CLub Fedelissimi (dalle 21,30 alle 24)
Via Mencattelli, 11
53100 Siena (SI)
Tel. 0577 236677

Mcm Service
Via Marzi. 6
53100 Siena (SI)

Tabaccheria “La Radica” di Pisani Massimo
Via Simone Martini, 24
53100 Siena (SI)
Tel. 0577 286156

Tabaccheria Scacciapensieri
Via N. Orlandi, 6
53100 Siena (SI)
Tel. 0577 334040

Tabaccheria Cartoleria 69
Via Duccio di Boninsegna, 29
53100 Siena (SI)
Tel. 0577 236432

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Con un colpo a sorpresa e anticipando, di fatto, il Consiglio federale che si dovrà esprimere ufficialmente il 4 agosto, il presidente Gabriele Gravina ha comunicato i nomi delle squadre che (probabilmente) saranno ripescate per riportare l’organico della Lega Pro a 60 squadre. C’è però un giallo, perché a Corriere.it il numero uno della Lega avrebbe dato per certo il ripescaggio del Monza («è una sorpresa»), mentre alla Gazzetta l’ha smentito: «Non ho mai parlato di ripescaggio sicuro del Monza. Anzi, nella graduatoria i brianzoli sono ultimi». Ciò vuol dire che al Monza serve un miracolo per lasciare la Serie D. Servono cioè altre bocciature dopo quelle di Lecco, Pro Patria e Rieti, annunciate ieri.

IL CASO PRO PATRIA «Documentazione incompleta», si fa sapere dalla Lega Pro, senza precisare i dettagli. Inoltre sempre ieri sera, quasi in contemporanea con le parole di Gravina, la Pro Patria si è vista bocciare dal Collegio di Garanzia del Coni il ricorso contro «i criteri e le procedure per integrazione dei campionati professionistici». In parole povere, la Pro Patria – difesa dall’avvocato Cesare Di Cintio – contestava la preclusione al ripescaggio per chi ha subito nelle ultime tre stagioni una sanzione per illecito sportivo o divieto di scommesse e il fatto di dover versare 250 mila euro a fondo perduto per essere ammessa in Lega Pro. Una bocciatura su tutta la linea, quindi.

FANO RIAMMESSO L’esclusione del Lecco, dopo le rinunce di Bellinzago (promosso sul campo), Campodarsego e Caronnese (che avevano il diritto di subentrargli), permetterà invece al Fano di salire in Lega Pro, peraltro senza versare la quota di 250 mila euro in quanto si tratta di riammissione e non ripescaggio.

INCOGNITA CAVESE Oltre al Fano, restano da riempire altre undici caselle per arrivare a 60. Una delle squadre che ha presentato la domanda resterà quindi delusa (potete vedere la graduatoria completa in questa pagina). La Covisoc avrà una settimana di tempo per verificare che tutte le domande siano in regola con i requisiti richiesti (stadi, conti ordine, pagamento della quota a fondo perduto). A un primo esame sommario, pare che qualche problema potrebbe averlo la Cavese. E poi c’è la variabile Paganese.
Ieri al Collegio di Garanzia del Coni è stato discusso il suo ricorso contro la Figc per la mancata concessione della licenza e la conseguente non ammissione al prossimo campionato. Un pronunciamento del Collegio potrebbe arrivare già oggi pomeriggio. Se il ricorso della Paganese dovesse essere accolto, un’altra squadra tra coloro che aspirano al ripescaggio resterebbe delusa.

I CRITERI Come già precisato in questi giorni, per i ripescaggi si procederà a chiamare – alternandole – una retrocessa della scorsa stagione di Lega Pro e una vincente dei playoff di Serie D. E quindi, se il Consiglio federale stabilirà che tutti i requisiti richiesti sono stati rispettati, le prime squadre a essere ripescate saranno Melfi, Fondi, Lupa Roma, Cavese, Racing Roma e Olbia. Restano altre cinque caselle da riempire. Esaurito il primo giro, tornano in ballo società già ripescate in precedenza (cioè l’AlbinoLeffe) e le perdenti delle finali playoff (tra queste, l’unica che ha presentato domanda è il Forlì). E quindi altri due posti sulla carta sono presi. Ne restano tre. E qui entrano in gioco le eliminate al primo turno playoff (Taranto, Reggina e Vibonese in rigoroso ordine di graduatoria); infine il Monza, che non ha partecipato agli spareggi in quanto giunto decimo.

FESTA A Taranto e Reggio Calabria, due grandi piazze che da settimane attendono la notizia del ripescaggio, ieri sera si festeggiava, soprattutto dopo le parole rassicuranti del presidente Gravina. Al momento restano sulle spine Vibonese e Monza. Ma ormai non resta che attendere ancora qualche giorno per avere l’organico ufficiale della prossima Lega Pro.

Fonte: La gazzetta dello Sport


 

Banca Cras
 
Tosoni Auto

E finalmente la Robur vide al campo: dopo le visite mediche e i testi atletici di routine, la Robur ha svolto ieri i primi allenamenti sul campo di Castel Del Piano; in programma doppia seduta, così come oggi e domani. A salutare Colella e i suoi ragazzi anche un bel gruppo di tifosi bianconeri, ansiosi di poter, dopo tanta attesa respirare aria di calcio giocato: cori e applausi per la Robur di Anna Durio. Il benvenuto ai bianconeri è arrivato anche dal sindaco del paese amiatino Claudio Franci, ricevuto dal direttore sportivo Giovanni Dolci e dal dg Davide Vaira. Sull’erba a faticare, per adesso una trentina di giocatori, alcuni in prova, alcuni in procinto di essere contrattualizzati. Ieri altre tre ufficializzazioni: quella di Federico Gentile, centrocampista, classe 1985, nelle ultime due stagioni in forza alla Spal, dove ha collezionato in totale 38 presenze e 2 reti, che si è legato al Siena per due anni; quella di Tommaso Ghinassi, difensore, classe 1987, l’ultimo anno al Prato (contratto annuale); quella di Ivan Rondanini, difensore, classe 1995, cresciuto nelle Giovanili del Milan e nella seconda parte dell’ultima stagione nelle fila del Savona con 9 presenze e una rete (contratto biennale). Nelle prossime ore arriverà l’ufficialità del trasferimento anche di altri giocatori tra i quali Castiglia, Bordi, Moschin. Per adesso pochi movimenti nel reparto offensivo: d’altra parte quello della punta è un mercato più complicato che si sblocca in genere in un secondo momento. I rumors, senza troppe conferme, parlano di un ritorno di Luca Scapuzzi. Rumors anche sull’arrivo di Edoardo Defendi, classe 1991 ex Brescia, Como e Arezzo. Sull’eventuale ritorno di Portanova è intervenuto sul Fol, l’agente del difensore, l’ex Robur Matteo Materazzi. «Non credo ci siano possibilità ma dipende da lui e dalla nuova società». Per adesso l’ex capitano bianconero si sta allenando con gli svincolati Aic a Roma, corso che gli permetterà di prendere il patentino Uefa B da allenatore. Intanto Anna Durio, che tornerà a Castel Del Piano domani, ha salutato con soddisfazione la decisione di intitolare la Curva al Guaspa.


Fonte: La Nazione


 

Mages
 
Tosoni Auto

Nelle vene di Simone Taddei scorre sangue bianconero. Il calcio, la Robur, non è solo uno slancio, ma uno stile di vita. La passione sportiva è quella genuina, che lo ha portato nel corso degli anni ad essere molto attivo anche in iniziative sociali legate al football e al tifo. Coinvolgere le nuove generazioni con il gruppo "Boys", ad esempio, è una sua idea che ha riscosso un grandissimo successo e che è alla base di una crescita trascinante in nome del Siena. Tifoso popolarissimo della Curva, con modi educati ed affabili, legato alla cultura mod che rifiuta la massificazione, Simone Taddei del Gruppo San Prospero e grandissimo amico di Lorenzo Guasparri ha preso carta e penna (in realtà un computer) ed ha scritto all'assessore Leonardo Tafani per avanzare la richiesta di intitolare la Curva al Guaspa: "Ma non è stata una mia iniziativa, io l'ho fatto a nome della Curva che mi ha dato il via libera".

Taddei, l'idea come nasce?
"E' una cosa privata, ma oggi posso dirla. Nacque nella chiesa della Selva. Poi in cinque anni si è sviluppata".

Perchè proprio il 2016?
"Nel febbraio scorso, trascorsi cinque anni dalla scomparsa, pensavamo che la legge permettesse di poter avviare l'iter per l'intestazione della curva e così ho contattato un amico comune con l'assessore, di nome Armando, per farmi da tramite. Ho esposto a Tafani la richiesta della Curva e lui mi ha informato che dovevo presentare una lettera scritta. E così gliel'ho inviata a nome della Curva. Da li è partito l'iter".

Hai avuto timore che non si potesse fare?
"Mai. L'assessore mi ha sempre garantito che non vi erano problemi. Se non si fosse risolta la questione con Ponte, però, sarei stato io a sospendere tutto fino a quando la proprietà non fosse cambiata. E' una battuta amara, per fortuna Ponte se n'è andato". Oltre alla Curva c'è stato il coinvolgimento della famiglia di Lorenzo Guasparri? "Assolutamente sì. I genitori, la sorella, la moglie, tutti contentissimi di questa iniziativa".

E' un bel messaggio.
"Certo, Lorenzo a Siena era una persona universale. Lo hanno dimostrato le locandine dei giornali che scrissero il suo nome a caratteri cubitali, cosa inusuale per altri eventi luttuosi. Il messaggio è sicuramente bello perchè è coinvolgente. Purtroppo nel corso degli anni, dal 1979 ad oggi sono stati tanti i tifosi scomparsi, grandissimi sostenitori dei colori bianconeri. L'universalità di Lorenzo però li abbraccia e appunto li coinvolge tutti. Ricordando lui si ricorda ognuno di loro".

C'è stato qualcuno che si è opposto a questa iniziativa?
"Onestamente nessuno, ma forse qualcuno non sarà d'accordo. Con tutte le persone con cui ho parlato però non ce nè stata una che ha fatto rimostranze. Anzi, in questi cinque anni è stato un consenso continuo. Emozionante".

Ed emozionante è l'iniziativa che fate ogni anni per ricordarlo.
"Il giorno stesso della sua scomparsa facciamo una serata con musica, un evento divertente, non triste. La sezione dei donatori di sangue della Selva, che porta il nome di Lorenzo, ogni anno invece organizza una cena".

Con la moglie ed il figlio di Lorenzo che rapporti ci sono?
`Belli e continui. Tra l'altro vengono in Curva e ci fa molto piacere. Il figlio Robertino è uguale a babbo Lorenzo...".

Iniziative del genere possono essere da esempio anche per far ripartire la città nel nome del bene comune?
"Io sono convinto di sì, ma in questo caso parlo solo a livello personale. L'amministrazione comunale e l'assessore Tafani hanno fatto un gesto importante e bellissimo, a mio avviso un bel segnale verso la comunità. Restare sempre a criticare non porta a niente".

E Anna Durio?
"Aspettiamo i risultati del lavoro prima di giudicare. Ha messo soldi e cuore, come inizio mi pare notevole". (andrea Bianchi Sugarelli)

Fonte: Corriere di Siena

Banca Cras
 
Tosoni Auto

SERIE B Obiettivo playoff. In tante hanno messo nel mirino gli spareggi promozione. C’è chi vuole riprovarci dopo l’ultima stagione in chiaroscuro, come il Perugia, e chi confermarsi ai livelli dello scorso campionato (Novara e Bari). Il Perugia è al lavoro per completare l’organico con altri due innesti di qualità. La priorità è un centrocampista centrale: si lavora al ritorno del bosniaco Prcic, rientrato al Rennes dopo il mancato riscatto da parte del Torino. I contatti con i francesi sono costanti e l’intesa è vicina. In arrivo anche il terzino sinistro Mazzotta (era a Cesena) in prestito dal Pescara. Con questi due innesti Bucchi può puntare ai playoff, dove nello scorso maggio si sono sfidate Bari e Novara, che rinnovano il duello anche sul mercato: entrambe sono interessate all’attaccante Monachello, che l’Atalanta può cedere in prestito. Non solo punte: il Bari ci prova per il regista Locatelli (Milan), mentre i piemontesi vogliono chiudere l’acquisto di un centrale difensivo (prima scelta Antonio Caracciolo del Brescia).

Dopo la querelle Brighenti, a Vicenza tira aria pesante anche sul fronte Raicevic. L’attaccante montenegrino ha uno degli ingaggi più bassi della categoria e ha chiesto un adeguamento dopo i 11 gol della scorsa stagione e le sirene del Napoli dello scorso gennaio. Un ritocco dello stipendio che il presidente Pastorelli vorrebbe concedere, ma il calciatore chiede il doppio di quanto offerto. Sullo sfondo potrebbe esserci il Carpi, magari proprio via Napoli. Per il centrocampo il Vicenza tratta Sabbione (Crotone).

Rino Gattuso vorrebbe un bomber da doppia cifra. La prima scelta è Ardemagni, che nei giorni scorsi ha ricevuto una importante offerta biennale (300mila euro netti a stagione) dai Miami di Nesta. Nelle scorse ore c’è stato un contatto anche con Tavano, in uscita dall’Avellino e che gradirebbe l’opzione Pisa per riavvicinarsi a casa (Firenze). Alla fine però l’ex Empoli dovrebbe però firmare per il Padova in Lega Pro. Il Pisa è al lavoro anche per un centrocampista: nel mirino c’è Munari (Cagliari). I nerazzurri trattano anche con il Chievo per Cinelli (era a Cagliari), ma bisogna scavalcare la concorrenza del Cesena.

ll colpo del giorno è del Frosinone che ingaggia l’esterno Churko dallo Shakhtar Donetsk. Lo Spezia ha messo nel mirino Dumitru (Napoli, era a Latina). Il Verona insiste per Bessa (Inter, era a Como). Mengoni e Pecorini rinnovano sino al 2018 con l’Ascoli, che per la difesa non molla la presa per Ceccarelli (Entella). Il Latina prende Varga e De Vitis dalla Samp. Jallow (Chievo, era a Cittadella) si avvicina al Benevento. La Salernitana tratta Gigli (Fiorentina, era a Lecce) e rivuole Bus (Sheffield).

LEGA PRO Tris Padova con Mandorlini (Pordenone), Germinale (Bassano) e Fantacci (Empoli). Ciurria (Spezia) firma con il Sudtirol. Tronco (Verona) al Bassano. Calvano (Verona, era al Tuttocuoio) alla Reggiana. Tris Santarcangelo: Alonzi (Chievo), Gatto (Torino, era a Cuneo) e Cesaretti (Feralpi Salò). Il Siena prende Ghinassi (Prato), Rondanini (Savona) e Bordi (Milan). Livorno: in arrivo il brasiliano Murilo. Bis Casertana: Ramos (Catania) e Lorenzini (Lucchese). Poker Juve Stabia: Morero (Alessandria), Amenta (Lanciano), Camigliano (Udinese) e Sandomenico (L’Aquila). Appiah (Inter) al Cosenza. Giovinco (Tuttocuoio) al Catanzaro.

Fonte: La Gazzetta dello Sport


 

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Nel pomeriggio nei siti specializzati di calciomercato sono circolati i noi di due giocatori per rinforzare l'attacco bianconero.
Il primo è quello di Luca Scapuzzi (1991), ha già vestito la maglia bianconera nel campionato di serie B 2013-2014. Nelle ultime due stagioni al Como con 23 presenze e 1 rete.
Il secondo nome è Edoardo Defendi, la scorsa stagione all'Arezzo con 22 presenze e 4 reti.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Media Partners
ARE
Canale 3
Risultati.it
Siena TV
ok siena
Radio Cinque