Aleeste
CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
Immobiliare Brogi
CTS Sedie
CTS Sedie
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

NEWS

Oggi alle ore 15 si giocheranno tutte le partite della 33a giornata, penultima di campionato.

Ancona - Rimini
Arezzo - Maceratese
Carrarese - Prato
L'aquila - Lucchese
Pisa - Lupa Roma
Santarcangelo - Pontedera
Savona - Pistoiese
Teramo - Spal
Tuttocuoio - Robur Siena

Fonte: Fol

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Tuttocuoio (3-5-1-1): Feola; Bachini, Falivena, Frare; Marchetti, Calvano, Caponi, Ricchiardi,Paparusso; Giovinco;Tempesti. Allenatore Fiasconi.
Robur Siena (4-3-3): Bacci; Pellegrini, Beye, Paramatti, Boron; Opiela, Bastoni, Torelli, De Feo, Yamga, Rozzi. Allenatore carboni.
Arbitro: Valiante di Nocera inferiore (Trovatelli-Perrotti).

Fonte: Fol

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Il testa a testa tra Pisa e Maceratese, con i nerazzurri in avanti di una lunghezza, è l'unico motivo a vivacizzare la testa della classifica nelle ultime due giornate. Molto fermento nella parte bassa della classifica dove non sono ancora definite le quattro squadre per i play out. La Lupa Roma in teoria può ancora superare il Santarcangelo che oggi sarebbe salvo essendo in vantaggio nella scontro diretto. Insomma ci sono nove squadre in ballo considerando che l'Arezzo ancora non è matematicamente in salvo. Oggi un solo scontro diretto quello tra L'Aquila e la Lucchese in Abruzzo.

Fonte: Fol

 

Mages
 
Tosoni Auto

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Benevento, che ha conquistato la promozione oggi, Spal e Cittadella sono state promosse in serie B.
Accedono ai playoff Foggia, Lecce, Casertana, Pisa, Maceratese, Pordenone, Bassano e Alessandria.

Fonte: Fol

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Il Benevento, battendo il Lecce per 3-0, conquista la sua prima storica promozione in serie B. Una promozione attesa per oltre 80 anni anche se negli ultimi sette campionati aveva raggiunto per cinque volte i playoff.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

E terminato oggi con una sconfitta casalinga il campionato dei ragazzi di Giulio Pelati. Brutto primo tempo che si chiude con gli ospiti in vantaggio solo per 0-2 grazie a delle belle parate di Biagiotti. Nel secondo tempo buona reazione dei padroni di casa che accorciano con un bel gol di Rizzo, ma proprio mentre i bianconeri spingevano alla ricerca del pareggio subiscono il terzo gol i contropiede che chiude la partita.
Allenatore della Salernitana l'ex Ciro De Cesare che ha vestito la maglia bianconera nel campionato di serie B 2001-2002.
Robur Siena: Biagiotti, Bizzarri, Rizzo, Pasquinuzzi, Rustici Cocchiara, De Magistris (1'st Ravanelli), Montalbano, Lopez (25'st Annunziata), Carnevali (1'st Caramanico), Buti.
A disposizione: Sanfilippo, Langella, Taddei, Gugliotta. Allenatore: Giulio Pelati.
Salernitana: Cherchi, Costabile, Menna, favilena, Imperiale, Delle Donne, Delli Santi, Marcogliano, Tandara, Anzalone, Carraffiello.
A disposizione: de Felice, Di Salvatore, Trovè, Sorrentino, Naso, Esposito, Alivernini. Allenatore: Ciro De Cesare.
Arbitro: Bouabid Di Arezzo (Pacifici-Prato)
Reti: 10' Anzalone (S), 43' Marcogliano (S), 70' Rizzo (RS), 75' Mercogliano (S).

Fonte: Fol

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Domenica 1 maggio, prima della partita Tuttocuoio-Robur Siena, pranzo in sede con primi di pesce e dolce. Ritrovo ore 12,30. Alle 15 si potrà vedere la partita su grande schermo.

Fonte: Fol

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Al termine dell'allenamento di rifinitura tenutosi questa mattina allo stadio, l'allenatore ha reso nota la lista dei 21 convocati per la partita di domani con il Tuttocuoio. Assenti La Vista squalificato e Ficagna, Portanova e Mastronunzio infortunati.
Portieri: Bacci, Montipò.
Difensori: Beye, Boron, Celiento, Paramatti, Romagnoli.
Centrocampisti: Bastoni, Burrai, Cedric, Fella, Masullo, Minotti, Opiela, Pellegrini. Saba, Torelli.
Attaccanti: Cori, De Feo,Rozzi, Yamga.

Fonte: Fol


 

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Al termine della seduta di rifinitura svolta questa mattina allo stadio, ha parlato l’allenatore bianconero Guido Carboni.

LA SFIDA DI PONTEDERA. “L’obiettivo è sempre quello di finire al meglio il campionato. L’imperativo, anche domani, dare il massimo. Ricordiamo tutti come è andata lo scorso dicembre con il Tuttocuoio, ma non c’è niente da vendicare. Loro si giocheranno molto della salvezza: dovremo stare attenti e interpretare bene la gara. Sarà fondamentale l’approccio”.

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA. “Ficagna ha lavorato poco in settimana, non è a disposizione. Per gli infortunati di lungo corso, credo la stagione sia finita. Anche Masullo non si è allenato molto per un permesso. Nessun problema per Opiela”.

LE SCELTE DI FORMAZIONE. “Anche domani vedrete facce nuove in campo, voglio continuare a dare spazio a chi ne ha trovato meno nel corso della stagione. Mi interessa l’atteggiamento che terranno i ragazzi, vorrei rivedere quello delle ultime partite: il risultato potrà essere positivo o negativo, ma voglio una prestazione attenta e di carattere”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fedelissimo on line

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Questa mattina il Tuttocuoio agli ordini del nuovo allenatore Luca Fiasconi effettuerà la rifinitura sul sintetico del Mannucci di Pontedera, dove domani si giocherà la sfida salvezza con il Siena. Fiasconi dovrà sostituire Colombini, Kristo e Shekiladze squalificati dal giudice sportivo.
Sul fronte societario, dopo l'azzeramento di tutto il settore tecnico, il presidente dei neroverdi ha fatto sapere che dalla nomina del nuovo direttore sportivo a eventuali nuovi ingressi in società è rimandato al 9 maggio, quando tutti sperano di festeggiare la salvezza.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Per i tifosi e giocatori dell'Aquila coinvolti nel burrascoso dopo partita di L'Aquila-Siena di due settimane fa sono arrivati i provvedimenti. In particolare, la Questura ha deciso di diffidare circa otto tifosi aquilani, infliggendo loro il “daspo”. Assieme al gruppetto di tifosi, si aggiungono anche il calciatore rossoblù Christian Chirieletti e il padre che, secondo le forze dell'ordine, avrebbero partecipato attivamente alla zuffa, avvenuta in una delle vie adiacenti allo stadio Fattori.
I provvedimenti per ciascuno vanno da uno a due anni di diffida, in base al principio di recidività del reato. Per Chirieletti non sarà possibile, quindi, giocare le partite con i rossoblù. Il terzino – arrivato in città dopo il mercato di gennaio – è comunque fuori città e non rientrerà più in squadra. Non è stato emesso, invece, alcun provvedimento a carico dell'altro giocatore dell'Aquila coinvolto, Salvatore Sandomenico.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Queste le parole del nuovo allenatore del Tuttocuoio intervistato dal Tirreno.

Mister, come vive queste giornate che precedono l'esordio su una panchina professionistica?
«Fino al punto che non dormo la notte. Domenica l’esordio è contro una squadra forte, in una gara fondamentale per il Tuttocuoio. Ma non posso certo tirarmi indietro».

Alla Berretti è stata la sua prima esperienza?
«Da quando ho smesso di giocare c’era già stata l'esperienza al Romagnano. Sarebbe stato più logico finire la stagione con la Berretti e poi andare ad allenare in Eccellenza e in serie D, ma talvolta la logica non esiste».

Avete parlato anche di un futuro più lontano con Dolfi?
«No. L'obiettivo di tutti è di mantenere la Lega Pro, poi avremo tempo di pensare ad altre cose. Ora pensiamo alle due partite con Robur e Spal».

A due giornate dalla fine come può incidere un mister?
«Non c'è tempo per fare stravolgimenti tattici o fisici, anche se devo essere sincero che sotto questo profilo la squadra è preparata. Dobbiamo agire sotto il profilo psicologico, la squadra deve essere brava a scrollarsi quelle paure che non gli hanno permesso di esprimersi al meglio. Si devono compattare per dare il massimo in queste ultime due gare».

La squadra l'ha già vista giocare?
«Siamo stati a stretto contatto allenandoci con la Berretti, quindi la conosco. In questo momento devo capire quali giocatori hanno più anima. Col Siena vincerà chi avrà più motivazioni».

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Stemperare gli animi e disponibilità, da lunedì prossimo, a chiudere tutte le questioni. In estrema sintesi è il pensiero di Pietro Mele, socio di minoranza del Siena e, come si è definito lui stesso, "fondatore" di questa Robur. Il senese è tornato a parlare dell'incontro che doveva tenersi con Anna Durio: "L'incontro non c'è stato purtroppo - ha affermato Mele che abbiamo raggiunto telefonicamente - Per prima cosa io mi ritengo un socio fondatore della Robur e quindi non sarò certo io a far si che sia socio distruttore della Robur. Agli organi di stampa arrivano a volte informazioni non corrette. Un discorso sono le cattive interpretazioni, a volte sono invece strategie. Se parlo lo faccio per correttezza e non per alimentare polemiche".

Mele ha riassunto così la situazione: "Martedì c'è stato un incontro assolutamente informale fra Ponte, Anna Durio e i soci, dopo di che per cercare di approfondire alcune tematiche ed alcune problematiche della società che riguardano soprattutto il sottoscritto, è stato deciso fissare un primo incontro Mele-Ponte e poi Mele, Ponte e Durio. L'incontro Mele-Ponte è avvenuto, sono state anche condivise alcune necessità di approfondimenti di alcune problematiche contabili e sociali. L'incontro con Durio non c'è stato, ma non per la mia mancata disponibilità, ma perché dopo aver concordato l'incontro a quattro occhi, Alessandra Amato ha imposto una sua presenza che a me non va bene, primo perché si è parlato di un incontro a quattro occhi, poi perché se Amato partecipa come direttore generale non ha titolo per quanto riguarda trattative private, infine se partecipa come legale mi deve consentire di portare anche i miei legali. Questo è stato il motivo perché non c'è stato detto incontro. Io non mi sono rifiutato, io sono favorevole a incontrare Anna Durio".

Pietro Mele ha parlato anche della situazione più generale della società e del rapporto fra soci. "In questa situazione - ha spiegato - vorrei che non si andasse per vie legali, nell'interesse della Robur, l'atteggiamento dei legali delle parti dovrebbe essere conciliatorio e non ostativo alle reciproche volontà di trovare un incontro. Si legge che i miei colloqui sono decisivi per il futuro della società. Non è assolutamente vero, se fossero stati decisivi sarei stato chiamato a dicembre. I tempi scorrono perchè sono previsti da diritto societario: i tempi della prelazione, ad esempio. Ed ad oggi ai soci non è stato comunicato niente. Siamo assolutamente disponibili e in attesa". Ed ancora: "Si legge che l'otto di maggio accadrà qualcosa, credo che non potrà succedere niente visto che non ci sono questi presupposti. Mi viene da pensare, ma questo non lo so, che la totalità della trattativa (Ponte-Durio, ndr) non sia conclusa e che esista solo un preliminare, in attesa del bilancio semestrale. Fare di Siena una sorta di Barcellona? E' un'idea mirabile e non innovativa, nella società c'erano più venti soci proprio per dar vita a questo progetto, si sono assottigliati e mi sembra si voglia metterli ancora più da parte.

Alle dichiarazioni ogni tanto dovrebbero seguire i fatti". "Conseguenza di questo? ha concluso Mele - Mi prendo tre o quattro giorni di riposo, festeggio il mio compleanno, lunedì sera sarò a Siena con la massima disponibilità, chiedo pacatamente un 'cessate il fuoco' soprattutto nei miei confronti perchè non penso di meritarlo. Sono disposto a trovare le soluzioni qualora sia necessaria una mia presenza, sono disponibile a sedermi al tavolo con tutti". (Alessandro Lorenzini)

Fonte: Corriere di Siena

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Mages
 
Tosoni Auto

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Su SienaTv ha parlato Simone Bastoni, che ha riscoperto il campo dopo oltre due mesi di malattia causa mononucleosi. Queste le sue dichiarazioni:

Il recupero - “E’ stato un brutto periodo, mi ha tenuto fuori due mesi e mezzo ed è stato difficile rientrare. Piano piano sto cercando di rimettermi in forma per affrontare queste ultime due partite”.

Tuttocuoio - “Avevamo pensato di fare un buon campionato, poi ci sono state varie difficoltà e diciamo che siamo riusciti a fare il massimo. All’andata col Tuttocuoio abbiamo subito una brutta sconfitta, cercheremo di puntare al massimo per riscattare quella partita”.

Futuro – “Sono di proprietà dello Spezia e sono in mani loro, ma conterà anche la mia volontà. Se il Siena mi rivolesse l’anno prossimo, penso che sarebbe una buona occasione”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

A Pianeta Robur, su SienaTv, è intervenuto capitan Roberto Falivena, al quinto anno in forza al Tuttocuoio prossimo avversario della Robur.

Clima pesante – “Dopo la sconfitta di Lucca si è creata un’aria pesante. Il presidente ha deciso di cambiare rotta per dare una scossa, dispiace perché non ce lo aspettavamo. E’ colpa anche nostra ma nel calcio a pagare sono gli allenatori. Il presidente ora ci ha messo le spalle al muro, ci ha responsabilizzato dopo questa scelta qua”.

La metamorfosi – “Ne abbiamo parlato diverse volte, del fatto che dopo un girone di annata così buono abbiamo fatto un girone di ritorno opposto. Non siamo riusciti a capire il perché, forse un po’ di presunzione, forse non siamo riusciti a fare il salto di qualità. Ci sono state anche assenze importanti. Ci siamo ritrovati alla canna del gas ma siamo in tempo a salvarci, però il Siena è una squadra superiore di noi e dopo si deve andare a Ferrara dove vogliono fare la festa. Non sarà facile”.

L’andata – “Se bisogna guardar bene, era l’ultima partita prima della sosta natalizia, magari qualcuno aveva staccato la spina prima. Ci sta i giocatori del Siena avevano già le valigie pronte, c’è da prendere con le pinze il risultato. Nel secondo tempo hanno giocato solo loro, con noi bravi a chiuderla. Da lì è nato il nostro periodo nero. Ai ragazzi ho detto che possiamo vincere perché l’abbiamo già fatto”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Allenamento pomeridiano a Castellina oggi per la Robur: dopo il riscaldamento, la squadra ha svolto una sessione di tiri in porta con una serie di partite a campo ridotto. Ficagna, out la scorsa settimana per una distorsione al ginocchio, è rientrato in gruppo: il difensore sarà a disposizione per la partita di domenica a Pontedera. L’allarme, nel pacchetto arretrato è così rientrato: anche Celiento, dopo la squalifica è di nuovo a disposizione e pronto a vestire la maglia titolare. Ancora lavoro differenziato per Mastronunzio e Portanova. Assente al campo Opiela, che ha usufruito di un permesso. A centrocampo, per Burrai che rientrerà dallo stop imposto dalla Giustizia sportiva, mancherà – stessa motivazione – Giorgio La Vista. Abile e arruolabile anche Lorenzo Montipò, rientrato dopo l’impegno con la nazionale Under 20. E’ probabile però che nelle due partite che rimangono al termine del campionato possa trovare spazio Bacci, con Biagiotti in seconda battuta. La rifinitura è in programma domani mattina allo stadio, con inizio alle 11.


Fonte: Fedelissimo on line

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

La Lega Pro ha comunicato che in via sperimentale le squadre che parteciperanno ai play off 2015-2016 dovranno mettere i nomi dei calciatori sulle maglie. Se l'esperimento darà esiti positivi verrà esteso anche al prossimo campionato.

Fonte: Fol

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Banca Cras
 
Tosoni Auto

E’ un ex della partita: la porta del Tuttocuoio, Alessandro Bacci, classe 1995 scuola Fiorentina, l’ha difesa per due anni, dal 2013 al 2015, inanellando sessantaquattro presenze, appena diciottenne. Poi l’approdo a Pisa, nove da titolare e il passaggio di testimone a Brunetti. L’arrivo a Siena e Montipò sulla sua strada. “Sono comunque soddisfatto – dice l’estremo difensore -, in bianconero ho giocato poco, in Coppa Italia, ma credo di non aver demeritato. Mi dispiace per i sei gol subiti a Foggia, ma ce l’ho sempre messa tutta. Il mio primo obiettivo, appena arrivato, era ritrovare la condizione persa nei mesi precedenti: mi sono impegnato per essere pronto. Lorenzo è fortissimo, la competizione è stata dura, ma siamo grandi amici, abbiamo un bellissimo rapporto”. “A livello di squadra, questa stagione poteva andare meglio – ha proseguito Bacci -, ma poteva anche andare molto peggio. Dispiace per lo stadio vuoto, giocare con il sostegno dei tifosi è sempre positivo: scendi in campo e non ci pensi. Vogliamo chiudere al meglio: anche se non mi ero ancora trasferito a Siena, mi hanno detto cosa è successo all’andata contro il Tuttocuoio. Il mister è ancora amareggiato. Un motivo in più per fare una gran partita”. Per il portiere due partite ancora per sperare. “No, nessun accordo che vada io in porta nelle gare che rimangono – ha ammesso -, ovviamente mi piacerebbe poter dire la mia. Ma non so niente… Il futuro? Sono in scadenza di contratto, ho ricevuto qualche offerta, ma non c’è ancora niente di concreto”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fedelissimo on line

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Seduta pomeridiana allo stadio per la Robur: in programma test di allenamento con la formazione Berretti. Non hanno preso parte alla partitella gli infortunati Ficagna, Mastronunzio e Portanova, lavoro differenziato anche per Montipò di rientro dall’impegno con la nazionale Under 20 . Regolarmente in gruppo Masullo, che ha usufruito nei giorni scorsi di un permesso. La preparazione alla trasferta di Pontedera, contro il Tuttocuoio, proseguirà domani con una sessione pomeridiana a Castellina, mentre per la rifinitura di sabato (alle 11), i bianconeri si trasferiranno di nuovo al Franchi: possibile, domenica, la conferma del tridente, considerata l’assenza dello squalificato La Vista e i rientri di Burrai e Celiento che hanno scontato i rispettivi turni di stop imposti dalla Giustiza sportiva.


Fonte: Fedelissimo on line

 
Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Media Partners
ARE
Radio Cinque
Risultati.it
Siena TV
ok siena
Canale 3