Immobiliare Brogi
Auto Europa Siena
Nuovo Centro tecnico Rossi
Ricci Bus
CLEAN ACCCENT
Grassi
Auto Europa Siena
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

NEWS

Il Dipartimento Interregionale indica Felice Belloli alla Presidenza della LND

Si è svolta questa mattina presso l'Hotel Hilton Airport di Fiumicino, l'Assemblea Straordinaria Elettiva del Dipartimento Interregionale convocata per esprimere il proprio voto sulle proposte di designazione dei candidati a Presidente LND, Vice Presidente Vicario LND. Sono intervenuti il Reggente della Lega Nazionale Dilettanti Alberto Mambelli, il Segretario Generale della LNDMassimo Ciaccolini, il Coordinatore del Consiglio e il Segretario del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero e Mauro De Angelis, , il Presidente del Comitato Regionale della Lombardia e candidato alla Presidenza della LND Felice Belloli, il Delegato della LND al Dipartimento calcio femminile e candidato alla Vice Presidenza Vicaria sempre della Lega Nazionale Dilettanti Antonio Cosentino. In rappresentanza dell'AIA il Responsabile della CAND D e della CAI Carlo Pacifici e Antonio Danilo Giannocchero. Presidente dell'Assemblea il Consigliere Federale in quota LND Giuseppe Caridi. Presenti i nove Consiglieri delDipartimento Interregionale Ivano Becci, Pietro Bertapelle, Massimo Caldaroni, Francesco Cupparo, Giuseppe Dello Iacono, Giacomo Diciannove, Sergio Gardellini e Maria Teresa Montaguti. 
Sono intervenute all'Assemblea 126 società aventi diritto di voto su 165 convocate per un'affluenza pari al 76,3%. 
Prima dell'inizio dell'Assemblea è stato tributato un momento di cordoglio per due giovani calciatori scomparsi di recente, Marco Salveri del Due Torri e Riccardo Meneghel del Tamai. Un augurio anche a Matteo Monti del Campobasso ripresosi completamente da un brutto incidente. La prima parte è stata riservata agli interventi dei rappresentanti dell'AIA. Pacifici ha ringraziato le società per il comportamento esemplare:" In Serie D sono stati pochi gli episodi d'intolleranza ma non dobbiamo abbassare la guardia a tutela di tutto il movimento della Serie D e dei loro protagonisti. Correttezza e legalità devono continuare ad essere i punti di forza di questo campionato". Dello stesso tenore l'intervento di Giannocchero: "La LND è sempre molto vicina alla CAI. Il campionato nazionale Juniores è molto importante, diamo una mano agli arbitri giovani che si cimentano in questa competizione. Il noto episodio di violenza avvenuto a Lecce ci ha fatto male. Vi porto il pensiero del ragazzo, un avvenimento questo che deve farci riflettere". E' stata poi la volta del reggente Alberto Mambelli che ha fatto il punto della situazione:" In poco tempo gli eventi si sono susseguiti in modo quasi schizofrenico. Carlo Tavecchio è stato mio compagno di viaggio per 15 anni ed è una grande soddisfazione vederlo al vertice del calcio italiano. E' un orgoglio per tutta la Lega Nazionale Dilettanti che è cresciuta con Tavecchio fino a livelli impensabili". Mambelli nel solco del miglior Fair Play ha fatto gli auguri al candidato alla Presidenza della LND: "Il 10 novembre si chiuderà la mia reggenza perché avverrà l'elezione del Presidente della LND. Faccio gli auguri sinceri a Felice Belloli per la presidenza, è candidato unico, uomo di sport, son convinto che farà bene nonostante sia pesante l'eredità lasciata da Carlo Tavecchio". Un pensiero di Mambelli dedicato ai presenti:" La Serie D, con la riforma del mondo professionistico, è diventata la vera e propria quarta serie, il livello si è innalzato tecnicamente, la qualità organizzativa e quella delle direzioni arbitrali. Siamo cresciuti tanto anche in un momento difficile generale del paese. Continuiamo in questo cammino comune, sempre uniti". 
Il Coordinatore del Consiglio del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero ha illustrato all'Assemblea e alla platea delle società la Relazione sulla Gestione del Dipartimento Interregionale nella stagione 2013-2014. Gli obiettivi raggiunti e i nuovi traguardi. "L'obbligatorietà dell'utilizzo dei giovani funziona" - ha esordito Barbiero. "Non è un caso se anche i professionisti hanno adottato la stessa regola seppur con i dovuti accorgimenti. I giovani sono la linfa vitale della D per costruire un futuro sereno, evitare le spese folli e costruire basi solide. Dobbiamo difendere questa cultura calcistica al di là delle dimensioni e dal blasone delle società". Barbiero è entrato in profondità nell'aspetto della valorizzazione dei vivai:" Le società della Serie D non svolgono solo un ruolo puramente sportivo ma rappresentano un'ancora morale e sociale per le comunità che coinvolgono. Un aspetto che sottolinea l'importanza dei club sul territorio. Un aspetto questo che ci ha portato ad attuare il progetto Demetra in collaborazione con la segreteria delle rappresentative nazionali della Lega Nazionale Dilettanti. Un progetto rivoluzionario, unico nel panorama calcistico nazionale. I primi risultati sono confortanti, i tecnici hanno valutato i giovani delle squadre avversarie con dovizia di particolari. Sono dati preziosi che andranno a costruire una banca dati fondamentale per la Serie D". Barbiero poi ha sottolineato l'utilità della graduatoria riguardante le società che utilizzano i giovani oltre la quota obbligatoria e i relativi premi economici, l'uso dei defibrillatori sui campi e l'esempio di civiltà che le società della D devono dare per esecrare avvenimenti funesti come quello che ha coinvolto in Puglia l'arbitro Massimo Rosato. Un ragazzo aggredito solo perché ha fatto il proprio lavoro con spirito di servizio. Barbiero ha affrontato un argomento caldo chiarendo alcuni punti: "Gli ultimi Play Off hanno fatto registrare il record di pubblico, le società ci credono e se la sono giocata fino in fondo perché al termine di ogni stagione c'è sempre almeno un ripescaggio. Per questo motivo chiederò alla LND e alla FIGC che la vincente e la finalista dei play off possano usufruire della deroga riguardo l'impianto che ad oggi è riservata alle nove squadre vincenti i gironi". Una proposta questa che ha riscosso l'entusiasmo delle società presenti all'Assemblea. Luigi Barbiero ha chiuso l'intervento promettendo iniziative future per monitorare le scommesse sulle gare della Serie D legalizzate dallo stato. Il Coordinatore con alcune citazioni finali ha fotografato il momento del calcio italiano invitando le società a serrare le fila e compattarsi negli interessi della Serie D che può diventare un traino per tutto il movimento diventando così il vero e proprio campionato d'Italia. 
Dopo la serie d'interventi, l'Assemblea è stata chiamata alla votazione palese e ha espresso all'unanimità parere favorevole alla designazione di: 
FELICE BELLOLI alla carica di Presidente L.N.D.
ANTONIO COSENTINO alla carica di Vice Presidente Vicario L.N.D.
Una volta accolto il riscontro positivo Felice Belloli ha preso la parola su invito di Barbiero: "Sono emozionato e orgoglioso di aver riscosso il gradimento delle società della D. Incrementeremo il premio per i giovani e sarò disponibile con tutte le società, con me i club avranno sempre un interlocutore pronto ad ascoltare".

Fonte: Lnd.it

Osteria del Buon Governo
 
Arrestato Rosati, il suo nome in estate accostato al Siena

L'ex presidente del Varese Antonio Rosati, per un anno anche dirigente del Genoa, è stato arrestato con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale.
Rosati in estate, era stato uno dei tanti nomi che aveva chiesto di prendere la nuova società bianconera, ma poi sparito nel nulla come tanti altri.
Con lui arrestato anche Enzo Montemurro in corsa in più di una occasione per rilevare il Bari dai Matarrese.

Fonte: Fedelissimo online

Vassoi di Nello
 
CorsiFotografiaSiena
 
Osteria del Buon Governo
 
Valentini: "Una cosa era la proposta, un'altra come viene realizzata"

Bruno Valentini ha parlato a Mercoledì Robur in onda su Antenna Radio Esse. Il prima cittadino ha risposto a Giovanni Galli, ma ha anche parlato della gestione Ponte, sottolineando come gli impegni presi ad oggi non siano al momenti stati rispettati in pieno, citando ad esempio il settore giovanile o il caso di Taverne d’Arbia. Ecco le parole di Valentini:

“Diciamo che purtroppo Galli torna su argomenti sui si era espresso e a cui avevo già replicato. Le proposte sono pervenute in forma scritta da tutti i soggetti interessati ad impegnarsi nella nuova Robur. Quello che contava non erano le dichiarazioni verbali ma l’impegni formali I progetti presentati avevano diverse solidità e dovevano dimostrare in poche ore di avere la liquidità di diverse centinaia di migliaia di euro (tra 360 e 400mila tra fideiussioni e altri costi vari). Nel caso del progetto di Ponte c’erano gli assegni circolari non trasferibili allegati alla proposta ed era più costruito e strutturato. Le informazioni su Giovanni Galli erano positive, essendo un professionista che si è guadagnato la stima come calciatore e per quanto fatto una volta chiusa la carriera, ma certe persone a lui vicino non erano le migliori possibili. Lui però forse fa un po’ di confusione sugli imprenditori senesi, in quanto la mia intenzione era quella di dare la possibilità ai tifosi organizzati di far parte della compagine societaria. Le proposte presentate erano quindi molto facilmente valutabile in termini di attendibilità, realizzabilità e interesse per il calcio senese. Ma ciò non significa che tutti gli impegni assunti siano stati assolti da Ponte, anche se faremo un bilancio sulla gestione più avanti nel tempo, tenendo conto che non era facile fare la squadra in poco tempo. Il progetto scelto era quello più valido: ma un conto è valutare la proposta, un altro come essa viene realizzata.

TAVERNE - Per quanto riguarda Taverne credo che serva, prima di tutto al Siena un luogo adeguato ed attrezzato dove allenarsi, cosa che ad oggi non è stata definita. Ho detto più volte che noi come amministrazione comunale abbiamo il dovere di dare un impianto sportivo a Taverne e alla squadra, che purtroppo sono stati presi in giro da Mezzaroma e dalle sue promesse non rispettate. Se il Siena di Ponte non sarà in grado o non vorrà, ci organizzeremo in modo alternativo perché l’impianto deve essere realizzato. Non sento Ponte da qualche settimana in merito e come partenza stiamo attendendo l’incasso dei soldi della fideiussione che Mezzaroma aveva presentato al momento in cui decise di impegnarsi per Taverne. Ad oggi non ho proposte precise da parte di Robur Siena: se queste non arrivano il Comune dovrà organizzarsi da solo.

SETTORE GIOVANILE - Per quanto riguarda il settore giovanile non mi pare che gli impegni presi ad oggi siano stati rispettati e da osservatore esterno noto che non è stato realizzato ciò che ci si era impegnati a fare e come me lo aspettavo io, i tifosi e la città. Penso che certe scelte siano state fatto anche per un fattore economico, in quanto si doveva fare un investimento che probabilmente ancora Ponte non era in grado di fare. Credo però che per il Siena non disporre di un settore giovanile all’altezza è una contraddizione, affrontando anche un campionato che impone i giovani e non si può così valorizzare i propri. Non posso sostituirmi alla società, ma rimarco che il progetto è stato realizzato solo parzialmente.

STADIO - L’amministrazione Comunale ha assunto un preciso orientamento, grazie anche al pronunciamento di altri enti interessati alla procedura urbanistica in oggetto, sapendo adesso cosa si può e non si può fare. Adesso la disponibilità è davanti a chi vuole investire: noi non possiamo farlo, ma possiamo accogliere ogni iniziativa e guidarla verso una ristrutturazione dell’area del Rastrello misurata e compatibile con la nostra città, soprattutto tenendo conto che al momento attuale per tutte le città costruire e mantenere uno stadio è incompatibile con la finanza pubblica e non si può usare solo per giocarci 20 pomeriggi in un anno. Detto ciò, noi attendiamo risposte da parte di privati interni od esterni, che dovrebbero comunque collegarsi alle forze cittadine, alla città: tutto è pronto, la strada è tracciata e non c’è da fare alto che valutare l’eventuali proposte”.

Fonte: Fedelissimo Online

CorsiFotografiaSiena
 
Giovanni Galli: "Deluso dal comportamento del sindaco"

Giovanni Galli, attuale responsabile dell'area tecnica della Lucchese, ha parlato questa sera a Mercoledì Robur su Antenna Radio Esse. Ecco le sue parole, relative alla trattativa estiva, poi non è andata in porto, per la Robur:

“Siena è una ferita aperta per me. Quando le squadre partono di rincorsa come il Siena, allestendo la rosa in fretta e furia e con il campionato alle porte, credo ci voglia il tempo necessario. Per chi affronta il Siena, per gli avversari è l’evento dell’anno: l’ho provato con la Fiorentina in C2, tanto che dovunque preparavano la gara come fosse una finalissima. E casomai facevano bene con noi, portando via punti e poi pagando nelle partite successive. Questo deve far capire quanto la squadra blasonata concentri attenzioni e consumi le energie anche nervose degli avversari . Al Siena credo serva solo un po’ del tempo e recuperare la fase iniziale della preparazione.

La trattativa in estate? Sono successe tante cose ed è anche spiacevole riparlarne. C’erano state chieste delle condizioni che dovevano essere primarie nella formulazione della proposta per rilevare il Siena. Ho visto poi che chi ha preso la società, è invece venuto meno  a quanto richiesto. C’era la costruzione di un gran settore giovanile, e invece mi sembra si sia andati nella direzione opposta; la risistemazione del terreno (Taverne, ndr) che Mezzaroma aveva destinato a prima squadra e settore giovanile abbandonato a metà dell’opera; ed l’inserimento nella società alcuni imprenditori senesi. Credo che basta guardare lo stato attuale relativo alle tre cose per giudicare: non ce l’ho assolutamente con l’attuale proprietà perché ha fatto il suo, ma credo che chi doveva fare la scelta e aveva messo alcuni punti fondamentali nella formulazione della proposta, doveva garantire la cosa uguale per tutti. Ciò non è stato e per me è stata una grande delusione il comportamento del sindaco.  Non voglio andare oltre, è una cosa chiusa. E come detto il girono successivo, l’augurio è che Siena torni il prima possibile dove deve stare.

Scelta politica? Mi auguro di no. Io sono un cittadino libero, una persona democratica, che rispetta gli altri e i ruoli. Ma allo stesso tempo pretendo di esse rispettato. Questa cosa però mi ha dato profondamente fastidio: alle 9.30 del giorno dell’assegnazione del Siena sono stato chiamato dal sindaco per un appuntamento alle 12.30, ma non ho incontrato lui, bensì una terza persona. Questa per me è una mancanza di rispetto che nessuno merita, né tantomeno una persona chiamata spesso al telefono. Ho letto poi repliche del sindaco al quale non ha voluto rispondere: è finita ed è inutile continuare a starne a parlare di ciò. Adesso ciò che è importante è che la squadra torni nei campionati professionistici prima possibile. Da parte mia dico che non avrei comprato la società, ma dato la mia disponibilità perché credevo che potevamo fare un buon lavoro col settore giovanile e con la prima squadra. Partendo proprio dal primo, visto che le radici le creano i settori giovanile, perché spesso fatti da ragazzi del territorio che tifano Siena. E allo stesso tempo inserendo giocatori importanti in prima squadra per essere subito competitivi e tornar su. O almeno io avrei fatto così e mi auguro che ciò venga fatto le persone che ora lavorano nel Siena. Se poi verranno percorse altre strade avranno avute le loro ragioni”.

Fonte: Fedelissimo Online

Mages
 
I numeri del Bastia indicano una sola strada. La vittoria!!!


Domenica per la seconda partita consecutiva in casa scenderà al Rastrello l'ultima della classe, il Bastia 1924. L'inizio di campionato della squadra biancorossa non è stato dei migliori e i numeri parlano da soli:
0 punti in classifica dopo 8 giornate, nonostante il cambio di allenatore.
5 gol fatti, peggiore attacco del girone.
22 gol subiti, peggiore difesa del girone
Ci vorrà attenzione, perché la legge dei grandi numeri può fare brutti scherzi,.....ma ragazzi, per favore non scherziamo

Fonte: Fedelissimo online


 

Mages
 
Le decisioni del giudice sportivo

Il Giudice Sportivo, Francesco Riccio, ha adottato le seguenti decisioni per le gare dell'ottava giornata del girone E.

A carico dei dirigenti: 
Ceccagnoli (Trestina) fino al 19 novembre
Capozzi (V. Spoleto) fino al 12 novembre

A carico dei giocatori:
3 giornate: Berti (San Giovanni Valdarno).
2 giornate: Monaco (Foligno). 
1 giornata: Ciurnelli (Foligno), Rosseti (Poggibonsi), Balleri (Ponsacco), Buccianti (San Giovanni Valdarno), Vinagli (Trestina), Pieri (V. Flaminia):

Fonte: Fedelissimo online

Osteria del Buon Governo
 
Doppia seduta per la Robur. Domani amichevole a Bucine

Doppia seduta quest’oggi per la Robur di Mister Morgia. Al mattino la squadra è stata divisa in due gruppi di lavoro che si sono alternati tra esercitazioni tattiche, lavoro di forza in palestra ed esercitazioni di forza reattiva sul campo.

Nella seduta pomeridiana, dopo una prima fase di riscaldamento a secco, si sono svolte esercitazioni per la fase offensiva in spazi ristretti. L’allenamento si è concluso con esercitazioni di tiri in porta.

Lavoro differenziato per Silvestri, Santoni, Redi e Vergassola. Riposo per Pasaric a causa delle conseguenze di un contrasto durante l’allenamento di ieri.

Domani alle 10 allenamento allo stadio; a seguire la squadra pranzerà nell’area hospitality del Franchi prima della partenza per Bucine dove alle 15 si giocherà la partita amichevole contro la Bucinese squadra militante nel campionato di Eccellenza.

Fonte: Fedelissimo Online

CorsiFotografiaSiena
 
Banca Cras
 
Vassoi di Nello
 
Attiva la prevendita per Robur Siena-Bastia

E' iniziata la prevendita dei biglietti per la partita Robur Siena-Bastia, che si giocherà domenica 2 novembre alle ore 14.30 allo stadio Franchi.
Questi i prezzi:

Settore Intero Over 65 Donna Rid. Inv. Rag 13-18 Rag 0-12
Tibuna Cent. Nannini 30 20 20 20 20 10
Tribuna Lat. Nannini 30 20 20 20 20 5
Gradinata De Luca 18 12 12 12 9 4
Curva Robur 10 7 7 7 6 2
Settore ospiti 10 - - - - -


I punti vendita Ciaotickets:
Tabaccheria Chiasso Largo Via Rinaldini, 9 Siena
Tabaccheria Narghilà Via Aretina, 6 Siena
Tabaccheri Scacciapensieri Via Orlandi, 6 Siena
Siena Club Fedelissimi Via Mencattelli, 11. Martedi' e giovedì 21,30-24. domenica 10-13

Attiva anche la vendita online sul sito Ciaotichets:
www.ciaotickets.com/node/6885?mini=calendar/6885/2014-10 
Per questo evento è abilitato il PRINT@HOME: stamperai il biglietto PDF già fiscalizzato con la tua stampante di casa/ufficio (è sufficiente una stampa in bianco e nero), e non sarà necessaria alcuna spedizione con corriere espresso, nè ritiro presso la cassa dell'evento ----- Presenterai direttamente all'ingresso il biglietto stampato su foglio A4, esibendo all'operatore il codice a barre in maniera ben visibile perchè possa essere smarcato con il lettore ottico.

Fonte: Fedelissimo online

Vassoi di Nello
 
L'allenamento del pomeriggio, Cason in gruppo.

Ripresa oggi pomeriggio la preparazione per la partita di domenica prossima con il Bastia. Tutti presenti compreso Cason che ha definitivamente superato l’attacco influenzale che lo aveva colpito la scorsa settimana. Terapie di recupero per Vergassola e Redi. Confermata l'amichevole di giovedì, inizio ore 15, con la Bucinese.

Fonte: Fedelissimo online

Osteria del Buon Governo
 
L'Olimpia Colligiana esonera l'allenatore degli Juniores

La società biancorossa, dopo la quinta sconfitta su cinque partite l'ultima sabato scorso con la Robur Siena, ha esonerato Simone Baldo, allenatore della squadra Juniores. Al suo posto il responsabile del Settore giovanile Mauro Fabbri.

Fonte: Fedelissimo online

Banca Cras
 
Oggi riprende la preparazione, giovedý amichevole a Bucine

Dopo la giornata di riposo riprende oggi la preparazione della Robur in vista della partita con il Bastia di domenica prossima alle ore 14,30.
Questo il programma della settimana per gli uomini di Morgia sul campo del Pontaccio di Rosia.
Oggi alle 15.
Mercoledì doppia seduta, ore 10 al mattino e ore 15 il pomeriggio
Giovedì ancora due sedute alle 10,30 quella del mattino mentre alle amichevole amichevole a Bucine contro la locale squadra che milita in eccellenza.
Venerdì ore 15
Sabato mattina rifinitura allo stadio a seguire la conferenza stampa di Morgia nella sala stampa del Franchi.

Fonte: Fedelissimo online

Banca Cras
 
Plasmati: "Ero stanco dell'Italia, troppe "maialate"

Gianvito Plasmati, attaccante classe '83, ha sposato la causa del Leyton Orient, club che milita in terza serie inglese. E vi avevamo aggiornato anche sulle tante squadre (Gubbio, Casertana, Mantova, Grosseto, Matera, Martina, Torres...) che avevano fatto un pensierino alla punta materana per puntellare il proprio attacco. Ma lui, da svincolato, ha scelto l'avventura estera. E in un'intervista pubblicata dal sito alfredopedulla.com ha spiegato il perché:

"Ero stanco dell'Italia, troppe "maialate", troppi vincoli e troppi modi strani per aggirarli, per questo ho scelto il calcio inglese. In Serie B mi volevano Bari, Spezia e Vicenza. In Lega Pro mi hanno chiamato praticamente tutti. L'anno scorso, a Siena, un'esperienza brutta, drammatica, per il mio infortunio al crociato e per il fallimento societario. Ma di Siena, dei compagni e dell'ambiente", conclude l'ex Foggia, "porterò dietro per sempre un bel ricordo".

www.tuttolegapro.com

Vassoi di Nello
 
Nicchi vuole fermare il calcio

«Adesso basta: mi auguro che la Federcalcio e la Lega Dilettanti diano una risposta ferma e inequivocabile a questa gentaglia che pensa sia normale picchiare un ragazzo minorenne per un rigore. Noi agiremo in tutte le sedi possibili a iniziare da una denuncia penale, ma il calcio deve dare un segnale immediato. Altrimenti gli arbitri si fermeranno in tutte le categorie, partendo dalla A. Questo è il secondo e ultimo avvertimento. Facciano qualcosa subito: persone così vanno radiate. E anche le squadre. Forse in questo modo si riuscirà a fermare un fenomeno inquietante. Ma è sport questo?». Il mal di gola non è sufficiente a stoppare Marcello Nicchi, il presidente dell’Aia al telefono urla tutta la sua rabbia per l’ennesimo episodio di violenza ai danni di un giovane arbitro. Non solo, dopo l’aggressione (21 giorni di prognosi per vari colpi subiti in testa e al volto) si sono aggiunte anche le parole incredibili da parte di Rosario Fina, presidente dell’Atletico Cavallino (squadra della Seconda categoria pugliese): «L’arbitro? Se fosse capitato fra le mie mani, l’avrei ammazzato. Ha sbagliato, andava punito. Sono stati pochi i due schiaffi che si è preso. Schiaffi leggeri: Potevano essere più forti». 

I fatti Tutto accade domenica scorsa: in campo si affrontano l’Atletico Cavallino e il Cutrofiano. I padroni di casa conducono 2-1, quando l’arbitro (17 anni) assegna un secondo rigore agli ospiti. Apriti cielo. Alcuni pseudo tifosi superano con facilità le reti di recinzione e aggrediscono il direttore di gara: pugni, calci e schiaffi. Il ragazzo ferito e traumatizzato riesce a ripararsi negli spogliatoi dove è soccorso dal 118 e poi trasportato all’ospedale di Lecce. La partita è stata ovviamente sospesa. Ma al peggio non c’è fine: il presidente dell’Atletico Cavallino rilascia le dichiarazioni choc e le mette sul profilo Facebook della società. Poi le rimuove, ma nel frattempo l’intervista è ripresa dal portale Solo Lecce. E rimbalza in poco tempo sui social network. Tra l’altro Fina non è nuovo a imprese simili: nel gennaio dello scorso anno il numero uno dell’Atletico Cavallino era stato squalificato per tredici mesi perché «entrato in campo strattonava per la maglia il direttore di gara e lo colpiva con una testata sul petto, senza conseguenze». No, questo non è sport. 

Fonte: La gazzetta dello Sport

CorsiFotografiaSiena
 
Osteria del Buon Governo
 
CorsiFotografiaSiena
 
Valenti: "Siena? C'Ŕ stato un piccolo interessamento"

Niccolò Valenti ha parlato questa sera a La Tribù del Calcio, in onda su Antenna Radio Esse. Il calciatore, senese doc, ha parlato del Poggibonsi, ma soprattutto di un interessamento della squadra bianconera nei suoi confronti:

“Per uno che nasce e vive a Siena giocare nella squadra della sua città sarebbe un piacere grosso. Giocare al Rastrello è stata un’emozione incedibile: all’inizio il cuore batte forte e il pensiero va anche in curva dove sono tanti amici che ti guardano.  Il Siena su di me? Sono uscite alcune voci, non voglio mettere in giro niente di falso, e per adesso c’è stato solo un piccolo interessamento da parte della Robur. A dicembre c’è il mercato, ma a Poggibonsi sto benissimo e qui mi vogliono bene a tutti.”.

Fonte: Fedelissimo Online

Banca Cras
 
Beretta: "La cosa primaria Ŕ mettere basi solide per il futuro"

Mister Beretta ha parlato questa sera a La Tribù del Calcio, in onda su Antenna Radio Esse. L’ex tecnico bianconero ha parlato della recente esperienza del Latina, ma soprattutto di Robur, con un occhio al passato e al presente. Ecco le sue parole

“Latina? Non so se ero la persona adatta alla situazione. Col lavoro credo che avremo migliorato la situazione, ma c’era una atmosfera che non mi piaceva e ci siamo trovati d’accordo nel chiudere il rapporto.

Parlando dell’anno scorso, siamo ancora in ballo con tutti gli stipendi arretrati e a breve ci saranno un po’ di cose. Di Siena sento e sono rimasti gli amici, ma della società e della dirigenza dopo Varese ho più sentito nessuno. E sinceramente non mi mancano. Meglio però lascia perder: questa, purtroppo, era la gestione del Siena dell’anno scorso. Da parte nostra ce l’abbiamo messa tutta, pur sapendo la situazione. Ne parlavamo con lo staff e per tutti, compresi calciatori e dipendenti è stato doloroso perché oltre tutto abbiamo ancora 6 mesi di arretrati da avere. Però purtroppo era nell’aria e andare in A sarebbe stata forse la sola cosa che avrebbe evitato quanto successo. Speravamo però che non tutto fosse legato a quello, e avevamo un minimo di speranza che poi la realtà non fosse questa e si riuscisse a tirare fuori i soldi per l’iscrizione.

Venendo al presente, seguo il Siena e ieri siamo riusciti a pareggiare dopo lo svantaggio. Credo che la squadra abbia bisogno del tempo: è stata fatta in fretta ma ha alcune certezze, come il mister che è bene preparato e conosce bene la categoria, su cui basarsi. Secondo me può giocarsela fino in fondo, per quanto non sia facile. Sono fiducioso e mi auguro che possa tornare protagonista nel calcio professionistico. Adesso però è fondamentale è dare stabilità e mettere basi importanti per il futuro dal punto di vista societario. Se ciò accade si può pensare a programmare al meglio il rientro in categorie importanti.

Infine, un gran riconoscimento va ai tifosi per gli abbonamenti, perché il numero registrato è un qualcosa di mai successo. Ma questa è la Robur e tutto ciò va sottolineato. Nonostante questo dico ripeto loro di aver pazienza, il campionato è lungo e si devono far passare momenti come questi. Ma credo che con il tempo c’è la possibilità di far bene”.

Fonte: Fedelissimo Online

Osteria del Buon Governo
 
Tra il serio e il faceto: "Altro giro stessa corsa" di senio Losi

Continua la marcia dei pareggi della ROBUR che anche oggi non riesce a portare a casa più di un secco punticino contro l’arroccato PONSACCO.

Come da copione, passano alcuni minuti e sono gli ospiti a passare in vantaggio al primo affondo, grazie ad un’azione sulla sinistra conclusa senza grossi problemi.

La ROBUR ci prova con qualche guizzo e qualche sparuta azione della coppia offensiva TITONE (VOTO 7)- SANTONI (VOTO 6,5) ma l’assenza di una punta concreta (S.V.) e l’assenteismo cronico di MININCLERI (VOTO 5) non fanno certo ben sperare.

L’occasione ghiottissima ci sarebbe a tempo scaduto ma il buon TITONE se la vede salvare sulla linea da un malefico difensore ospite.

Il secondo tempo parte piano piano fino ad accendersi alla mezz’ora quando il neo entrato CROCETTI (VOTO 7 per l’occasione) approfitta di una saponettata del portiere ospite TOGNONI (VOTO 9 per il regalo) pareggiando le sorti dell’incontro.

I BIANCONERI si riprendono e provano a spingere ma lo sterile arrembaggio non porta i risultati sperati.

Altra occasione persa ed ennesimo pareggio. Un punticino che non entusiasma tutti e che evidenzia ancora di più le lacune offensive degli uomini di MORGIA.

E la prossima partita ci vedrà di fronte al fanalino di coda BASTIA, quest’ottima squadra a zero punti e con la bellezza di 22 reti subite..

Un’ occasione importante per ritrovare quell’unico risultato necessario: la vittoria! (Senio Losi)

Fonte: Fedelissimo online

Banca Cras
 
Una vittoria e una sconfitta per gli allievi di Radice e Argilli

ALLIEVI B
San Giusto L. B. – Robur Siena 4-0
San giusto L.B.: Ciccarelli, Baldini,Baldrati, Mele, Malucchi, Ceppini, Posarelli, Bucci, Giuntini, Tonoli, Frullini. A disp. Susini L. Susini, D.Pisani, Somigli, Alinari. All. Socci.
Robur Siena: Rudisi, Materozzi, Bagnacci, Coselschi, Cardelli, Reali, Brogi, Sili, Cherici R, Nannini, Cherici A. A disp: Lelic, Reyes, Francioni, Generali, Hassan. All. Radice

ALLIEVI A
Robur Siena-Poliziana 3-0
Robur Siena: Lelic, Xhavidi, Bani, Troiano, alori, Mei, Giorgi, Emanuello, Airinei, Gugliotta, Niccolai. A disp:Rudisi, Reyes, Caso, Nannini, Cherici R, Cherici,  A. Matto. All. Argilli
Poliziana: Comitini; Pascucci, Cardini; Sellami, Bigozzi, Grigiotti; Taormina, Capitani, Neri, Morgantini, Ciolfi. A disp. Falciani, Mohammed, Domenichelli, Scopaioli. All.Nerucci
Marcatori: Giorgi, Airinei, Capitani.

Fonte: Fedelissimo online

Mages
 
Tabellini e highlights dell'ottava giornata

RIETI-PIANESE 3-1
RIETI
: Provaroni, Tagliaferri, Zara, Casavecchia, Gay, Fedi, Damiani (47’st Doua Bi), Carrer, El Ouazni (30’st Cardillo), Crescenzo, Pezzotti (20’st castellano). A disposizione Cosimi, Menichetti, Mariani, De Dominicis, Tolomei, Gori. All. Pascucci.

PIANESE: Benedettini, Gorelli, Masini (12’st Giomarelli), De Pasquali, Gagliardi, Manzi, Rinaldini, Zagaglioni, Vanni, Caccano (1’st Golfo), Zuppardo (25’st Rubecchini). A disposizione Razzino, Giustarini, Licata, Mencarelli, Magrini, Ancione. All. Coppi.

ARBITRO: Cudini di Fermo (Montagnani e Caso di Salerno e Nocera Inferiore)
MARCATORI: 35’pt Casavecchia (R), 3’st El Ouazni (R), 18’st Rinaldini (P), 47’st Carrer (R)
NOTE – Angoli 4-5, Recupero pt 2’, st 3’. Spettatori 350 circa. Ammoniti: El Ouazni, Damiani, Fedi, Zara, Rinaldini, Rubecchini.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=SHElCil6Ofo&list=UUg0hfs8zW6ajduZbHz27PMg

 

BASTIA-GUALDOCASACASTALDA 0-3
BASTIA: Braccalenti, Barbetta, Ferri (40’ st Brunelli), Biso, Eramo, Mattelli (16’ st Riccardi), Belli, Marchetti, Pagni, Bagnato, Locchi (25’ st Bormioli). (A disposizione: Tajolini, Bellucci, Mammoli, Viviano, Fiorucci, Bura). Allenatore: Mattoni.
GUALDOCASACASTALDA: Di Nardo, Pandolfi, Tofoni, Goretti, Zanchi, Cotroneo, Idromela, Gramaccia, (1’ st Marcheggiani), Bussi, Tomassini (30’ st Cenerini), Esposito. (A disposizione: Bonincontro, Aquilini, Canestri, Gaggioli, Khribech, Martini, Crocetti). Allenatore: Giunti.

ARBITRO: Matteo Perissinotto di San Donà di Piave. Assistenti: Montano e Di Castro di Formia.
MARCATORI: Bussi 1’ pt, 19’ st, 43’ st.
NOTE: ammoniti Locchi, Mattelli, Pagni, Belli, Barbetta, e Riccardi del Bastia. Calci d’angolo 2 a 0 per gli ospiti. Circa 400 spettatori. 46’ pt; 49’ st.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=pLOTP83WcgA&list=UUg0hfs8zW6ajduZbHz27PMg

 

MASSESE-GAVORRANO 1-0
MASSESE (4-3-2-1) Barzottini, Bugliani,Cinquini, Rosaia (57′ Campinoti), Valenti, Miglianti, Remorini, Crafa, Angeli, Cargiolli (73′ Taddei), Del Nero (89′ Giambarda). A Disp. Mussi, Lorenzini, Ferrante, Giambarda, Campinoti, Taddei, Fusco, Anedda, Ceccarelli. All. Andrea Danesi. 

GAVORRANO (4-3-1-2): Abibi, Carminucci, Silvestri, Cretella, Giordano, Capone, Costanzo (70′ Tarantino), Mattia (83′ Mastroberti), Zizzari, Guitto, lombardi. A disp. Capuano, Sciannamè, Cagneschi,Periccioli, Zaccariello, Scozzafava, Arcamone, Tarantino, Mastroberti. All. Marco Cacitti. 

ARBITRO: Angelo Milardi di Torino
MARCATORI: 23′st Del Nero rig. (M) 
NOTE: Ammoniti: Miglianti (M), Remorini (M) Angeli (M), Cretella (G) Zizzari (G). Recupero: 0′ pt, 3′ st

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=17KrwkUg1Ck&list=UUg0hfs8zW6ajduZbHz27PMg

 

SAN DONATO TAVARNELLE-VIRTUS FLAMINIA  1-2
SAN DONATO TAVARNELLE
 Cianti, De Simone, Frosali, Saliu (13' st Ruffo), Mori, Cianciulli, Campana, Fattori (40' st Paci sv), Agostinelli (25' st Aperuta), Mitra, Capecchi. A disp.: Riccarelli, Massai, Taflaj, Cola, Paci, Aperuta, Rosi, Ruffo, Tani. All.: Ghizzani.

VIRTUS FLAMINIA Palombi, Pieri, Cota, Gasperini, Bueno, Bricchetti, Martinazzi, Scortechini, Polidori, Greco, Sciamanna (45' st Simmi). A disp.: Nasti, Simmi, De Palma, D'Amico, Mentefonte, Puccica, Tashiro, Macrì. All.: Puccica.

ARBITRO: Turchet di Pordenone.
MARCATORI 10' st Mitra, 19' st Scortechini, 35' st Sciamanna rig.
NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Spettatori 300 circa. Ammoniti: Scortiettini, Mori, Frosali, Ruffo, Mitra, Pieri. Angoli: 5-3 per la Virtus Flaminia. Recupero: 2' pt; 4' st.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=76rRAydNO-Q&list=UUg0hfs8zW6ajduZbHz27PMg

 

VILLABIAGIO-OLIMPIA COLLIGIANA 2-1
VILLABIAGIO: Kikrri; Vergaini, Baronci, Porcaro, Shongo; Pinazza; Limongi, Giuliacci (32′ st Marri), Ganje (22′ st Battaglini), Biscaro Parrini (41′ st Cerbini); Rocchi. A disp.: Lenzi, Spaho, Pignattini, Barbabianca, Pettinacci, Pelliccia. All.: Scapicchi (Grilli squalificato).
OLIMPIA COLLIGIANA: Paoletti; Cardarelli, Viviani, Kande (25′ st Alessandrini), Menichetti (12′ st Valentini); Thiongo, Barbero; Cacchiarelli, Pietrobattista, Pirone (20′ st Mazzanti); Prandelli. A disp.: Squarcialupi, Falorni, Scortecci, El Kiram, Rotesi, Spina. All.: Carobbi.

ARBITRO: Capovilla di Verona.
MARCATORI: 7′ st Cacchiarelli (OC), 10′ st Giuliacci (V), 37′ st Battaglini (OC).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Shongo (V), Kande, Viviani (OC). Angoli: 7-2. Recupero: pt 2′, st 7′.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=6HXgLJ3ACb4&list=UUg0hfs8zW6ajduZbHz27PMg

 

VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO (4-3-2-1) Vadi; Giorni, Volpi, Gennari, Marinelli; Chiasserini, Gorini, Arcaleni; Sorbini, Alagia; Essoussi. A disp. Gennari, Tersini Angiolucci, Tavernelli, Della Rina, Beers, Cappini, Gennari, D’Urso. All. Nicastro
SAN GIOVANNI VALDARNO

VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO (4-3-2-1) Vadi; Giorni, Volpi, Gennari, Marinelli; Chiasserini, Gorini, Arcaleni; Sorbini, Alagia; Essoussi. A disp. Gennari, Tersini Angiolucci, Tavernelli, Della Rina, Beers, Cappini, Gennari, D’Urso. All. Nicastro
SAN GIOVANNI VALDARNO (4-3-2-1) Berti; Buccianti, Frijo, Bega, La Rocca; Locci, Mugelli, Vanni; Regoli, Mitra; Petriccione. A disp. Morandini, Fedeli, Carnicci, Scoscini, Kacka, Lischi, Berti, Romanelli, Invernizzi. All. Benedetti.

ARBITRO Pedretti di Brescia (Avalos-Lattanzi)
MARCATORI: 5’ pt, 40’ st Sorbini, 9’ st Essoussi.
NOTE ammoniti Giorni (VA), Locci (SG). Al 35′ espulso Buccianti (SG) per fallo da ultimo uomo su Essoussi Calci d’angolo: 5-6 Recupero: +2; +4

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=GkI_cmYdDpQ&list=UUg0hfs8zW6ajduZbHz27PMg

 

VOLUNTAS SPOLETO – FOLIGNO 1-1
VOLUNTAS SPOLETO: Lazzarini; Nori, Cesari, Sasso, Cavitolo; Cirillo, De Santis, Gramaccioni (10’ st Di Salvatore), Di Giuseppe (22’ st Gjata); Noviello (47’ st Hoxha), Candelori.
A disp.: A. Bravini, Galli, Mardare, Settimi, Maulini, Mulas.
All.: Brevi.
FOLIGNO: Biscarini; Calzola, Castellana, Ciurnelli, Ciampa; Menchinella, Montanari, Fiordiani; De Costanzo (27’ st Monaco); Fondi, Urbanelli (16’ pt Luchini).
A disp.: Palmieri, Chiani, T. Bravini, Vegnaduzzo, Mancinelli, Choukairi, Burini.
All.: Petrini.

ARBITRO: Guida di Salerno (Assistenti: Camela di Fermo – Grisei di Macerata)
MARCATORI: 29’ st Candelori (VS), 33’ st Fondi (F)
NOTE: spettatori 400 circa. Espulso al 41’ st Monaco (F) per comportamento non regolamentare. Ammoniti: Cavitolo (VS), Montanari, Ciurnelli, Biscarini (F). Angoli: 3-1 per la Voluntas Spoleto. Recupero 2’ pt e 3’ st.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=XSjwpd2JO9s&list=UUg0hfs8zW6ajduZbHz27PMg

 

TRESTINA-POGGIBONSI 1-2
TRESTINA: Massetti, Morise, Matarazzi, Tempesta, Beccatini, Vinagli, Morvidoni, Salis (23'st Polverini), Ceccagnoli, Polito (24'pt Orecchiuto), Sciapi. 
A disposizione: Fiorucci, Picchirilli, Simoni, Francesconi, Botteghi, Mariangeli, Berradi. 
Allenatore: Marco Gnucci
POGGIBONSI: Pacini, De Vitis (30'st Ghelardoni), Checchi, Colombini, Tafi, Caciagli, Galbiati, Ceccatelli, Casucci (30'st Tiritiello), Foderaro, Valenti (46'st Rosseti). 
A disposizione: Benocci, Maisto, Bencini, Cresti, Marciano, Bandini.
Allenatore: Massimo Fusci

ARBITRO: Sig. Matteo Marcenaro della sezione di Genova (Sorrentino di San Benedetto del Tronto e Cecchini di Ascoli Piceno)
MARCATORI: 17'pt (rig.) e 39'st (rig.) Valenti (P), 36'st (rig.) Sciapi
NOTE - Ammoniti: Vinagli (T), Ceccagnoli (T), Caciagli (P), Tempesta (T); Espulsi: al 49'st Rosseti (P) per intervento irregolare.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=RsWuq7QK_j0&list=UUg0hfs8zW6ajduZbHz27PMg

Fonte: Fedelissimo Online

Vassoi di Nello
 
Banca Cras
 
Media Partners
SienaFree
Canale 3 Toscana
Il Cittadino Online
Simone Vergassola
Siena News
ARE
Siena TV
Ok Siena
Radio Siena
Sport Siena
Vuoto
Vuoto