Ricci Bus
Auto Europa Siena
CLEAN ACCCENT
Grassi
Immobiliare Brogi
Nuovo Centro tecnico Rossi
Ricci Bus
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

NEWS

IL SONDAGGIO

Vota il miglior bianconero in Gavorrano-Robur Siena

Donazione del Siena Club Fedelissimi alla LILT

In occasione della cena degli auguri di venerdì 19, il Siena Club Fedelissimi ha deciso di donare 250 euro al Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori sezione di Siena.
Il consiglio direttivo del club ha deliberato di donare in beneficenza la cifra destinata per fare il regalo ai partecipanti. In allegato l'attestato rilasciato da Franco Nobile presidente dell LILT di Siena.

Fonte: Fedelissimo online

 

Banca Cras
 
Tabellini e gol della sedicesima giornata

SPOLETO-SAN DONATO TAVARNELLE 1-0

SPOLETO: Bravini, Nori, Gramaccioni (26′st Candelori), Cesari, Cavitolo, Cirillo, De Santis, Fabris, Di Salvatore (26′st Hoxha), Noviello (36′st Galli), Di Giuseppe. A disp: Lazzarini, Settimi, Galli, Mulas, Gjata, Candelori, Mihai, Hoxha All. Brevi

SAN DONATO TAVARNELLE: Milanesi, De Simone, Mori, Rosi (41′st Paci), Frosali, Massai (30′st Taflaj), Fattori, Campana, Capecchi (9′st Cianciulli), Vuthaj, Mistra. A disp: Cianti, Cola, Taflaj, Coli, Agostinelli, Paci, Francesconi, Desiderio, Cianciulli. All. Ghizzani

ARBITRO: Feliciani di Teramo
RETI: 35′st Di Giuseppe
NOTE: al 6′ espulso Mitra per fallo da dietro ai danni di Noviello

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=PDZnI5NnDdk

 

FOLIGNO-PONSACCO 3-2

FOLIGNO: Biscarini, Calzola, Fapperdue, Ciurnelli, Ciampa, Ubaldi, Coresi (41’st Fiordiani), Chiani, Monaco (6’st Castellana), Urbanelli (15’st Fondi), Vegnaduzzo. A disp.: Agostini, Petterini, Veneroso, Burini, Scapini, Fermanelli. All.: Favilla.

PONSACCO: Cappellini, Lici, Nonni, Barsotti, Razzanelli, Bortoletti, Doveri, Fiale, Menichetti, Brega, Granito. A disp.: Ricciarelli, Lazzerini, Pratelli, Pirone, Bini, Balleri. All.: Lazzini.

ARBITRO: Daniele Paterna di Teramo (Sclavi-Blasi).
MARCATORI: 15’pt Urbanelli (F), 29’pt Monaco (F), 42’pt rig. Granito (P), 18’st Brega (P), 35’st Fondi (F).
NOTE: Giornata soleggiata, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori: 400 circa. Ammoniti: Bortoletti (P), Granito (P), Calzola (F), Coresi (F), Vegnaduzzo (F), Urbanelli (F), Chiani (F), Fondi (F). Al 41’pt espulso Chiani per doppia ammonizione. Angoli: 8-1 per il Ponsacco. Recupero: pt 2′; st 5′

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=8GJU3ZedUlw

 

MASSESE – BASTIA 2-1

MASSESE: Barsottini; Cinquini, Parenti (1′ st Bugliani), Milianti, Lorenzini (33′ st Ferrante sv); Rosaia, Remorini, Taddei, Campinoti (3′ st Zambarda); Falchini, Fusco. A disp. Fialdini, Dell’Amico, Perinelli, Angeli, Ceccarelli, Coloretti. All. Danesi

BASTIA: Tajolini; Ferri, De Feo, Vikaitis, Bellucci; Belli, Pingue, Costantino, Abbonizio (36′ st Pacillo sv), Pelliccia (9′ st Bormioli); Bura. A disp.: Mattelli, Santini, Mehmedi,Marini, Giubbini, Lombardi. All. Mattoni.

ARBITRO: Degli Esposti di Bologna.
MARCATORI: 13′ st Fusco (M), 24′ st rig. Belli (B), 28′ st Falchini (M).
NOTE: Spettatori 300 circa, allontanato dalla panchina il tecnico Danesi (M) al 30′ st. Ammoniti: Barsottini,
Taddei (M), De Feo e Pingue (B). Angoli: 5-3.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=zTeZ0T12O0k

 

COLLIGIANA-GUALDO CASACASTALDA 0-0

COLLIGIANA: Corno, Zavatto, Mannini, Barbero, Pobega, Menichetti Palavisini (71’ Kande), Thiongo, Masini (53’ Prandelli), Pietrobattista, Cacchiarelli; all. Stefano Carobbi; a disp.: Squarcialupi, Puccetti, Alessandrini, Cardarelli, Spina, Faralli.

GUALDO CASACASTALDA: Grossi, Pandolfi, Canestri, Goretti, Zanchi, Cenerini, Idromela, Gramaccia, Marcheggiani, Tommasini (56’ Brescia), Esposito; all. Federico Giunti; A disp.: Di Nardo, Della Spoletina, Cotroneo, Tofomenichetti, Gaggioli, Corazzi, Di Nicola, Bussi.

ARBITRO: Marco Dante di Roma 1; ass.ti Antonio Manco e Bartolomeo Esposito entrambi della Sez. di Caserta
NOTE: Ammoniti:.Esposito, Pietrobattista, Cenerini, Zanchi, Menichetti, Goretti, Corno. Espulsi: 34’ s.t. Faralli per proteste. Recupero: 1’ p.t., 4’ s.t.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/user/MirkoLoche/videos

 

SAN GIOVANNI VALDARNO-PIANESE 1-1

SAN GIOVANNI VALDARNO: Berti; Padelli (15’ st Caligiuri), Frijio, Serigne, Buccianti; Bega, Biso, Mugelli (34’ st Mbounga); Romanelli, Invernizzi, N’Dri. A disp.: Dei, Carnicci, Papa. All. Benedetti

PIANESE: Marini; Spaho, Pinna, Gorelli, Gagliardi; Zagaglioni (45’ pt Mazzuoli), Ancione 6,5, Giomarelli (40’ st Bartoccini); Rinaldini, Zuppardo, De Pasquale. A disp.: Caccamo, Saitta, Laudani. All. Coppi.

ARBITRO: Amadio di Ascoli Piceno
MARCATORI: 15’ pt Gorelli (P), 38’ st rig. Invernizzi (S).
NOTE: spettatori 200 circa. Angoli: 7-5. Recupero: pt 1’, st 4’.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/user/MirkoLoche/videos

 

VILLABIAGIO-RIETI 1-1

VILLABIAGIO: Ceccarelli; Manes, Fiorucci, Vergaini, Shongo; Comini, Berardi (10′ st Giuliacci), Pinazza, Limongi (24′ st Pettinacci); Cardarelli, Biscaro Parrini (17′ st Roscini). A disp.: Kikrri, Politelli, Baronci, Pignattini, Canaj, Sorci. All.: Grilli.

RIETI: Cosimi; Carrer (38′ st Damiani), Casavecchia (39′ st Patacchiola), Lomasto, Tagliaferri; Gay, Mattia; Crescenzo, Sabatino, Pezzotti; Sorrentino. A disp.: Provaroni, Mariani, Castellano, Tolomei, Gori, Iacuitto, Alessandrini. All.: Bianchetti (Beoni squalificato).

ARBITRO: Guarnieri di Empoli.
MARCATORI: 30′ pt Pezzotti (R), 31′ st Comini (V).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Manes, Fiorucci, Giuliacci (V), Sorrentino, Tagliaferri, Crescenzo (R). Angoli: 6-2.Recupero: pt 2′, st 4′.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=C_l3JDDsgtA

 

VIRTUS FLAMINIA-POGGIBONSI 1-2 

VIRTUS FLAMINIA: Scarpa, Tashiro, Piva, Bricchetti, Buono, Gasperini, Martinozzi (15'st Salvatori), Scortichini (15'st Giustarini), Polidori, Greco, Sciamanna. A disposizione: Palombi, Iannelli, D'Amico, De Fato, Dieme, Macri, Puccica. Allenatore: Puccica

POGGIBONSI: Pacini, Tiritiello, Maisto (30'st Ciardini), Galbiati, Checchi, Colombini, Rosseti (27'st De Vitis), Ceccatelli, Picone (22'st Foderaro), Caciagli, Valenti. A disposizione: Nigro, Ghelardoni, Bagnoli, Marciano, Cresti, Bandini. Allenatore: Fusci

ARBITRO: Sig. Vittorio Di Gioia della sezione di Nola (assistenti: Greco di Battipaglia e De Prisco di Nocera Inferiore)
MARCATORI: 30'pt Picone (P), 45'st Foderaro (P), 48'st Bricchetti (VF)
NOTE: spettatori 300 circa; ammoniti: Bricchetti, Giustarini (F), Ceccatelli, De Vitis, Caciagli (P); recupero: 1’pt e 4’st.

 

VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO-TRESTINA 3-1

VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO: Vadi; Volpi (15' st Tavernelli), Giorni, Gennari Mattia, Tersini; Chiasserini, Marinelli; Sorbini (40' st Iozzia), Arcaleni, Alagia (10' st Cappini); Essoussi. A disp.:Gennari N., Angiolucci, Beers, Della Rina, Gennari Matteo, D'Urso. All.: Mezzanotti.

TRESTINA: Ceccagnoli; Piccinelli, Matarazzi, Poponcini, Morise; Beccatini (10' st Cignarini), Vinagli 6, Morvidoni, Kacka (1' st Botteghi); Mancini, Polverini. A disp.: Santini, Monsignori, Bricca, Mariangeli, Guerri, Salis, Bifolchi. All.: Valori

ARBITRO:Perenzoni di Rovereto. Assistenti: Montano e Di Crasto di Formia.
MARCATORI: 28' pt , 28' st Essoussi, 18' st Sorbini (S); 22' st Mancini su rig. (T).
NOTE: 28' st rosso diretto a Chiasserini (S). Spettatori: 500 circa. Ammoniti: Marinelli (S); Morvidoni, Vinagli (T). Angoli: 4-5. Recupero: 0'pt; 5' st.

GUARDA IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=mMi9KNT2Bzs

Fonte: Fedelissimo Online

Mages
 
Il bollettino medico bianconero

Dopo la gara di Gavorrano di ieri e in attesa della ripresa (fissata per il pomeriggio di sabato 27 ), il Dottor Domenico Di Mambro, attraverso il sito della società, ha emesso il seguente bollettino medico riguardanti gli infortunati:

VERGASSOLA: ha eseguito un ciclo di infiltrazioni, con gel piastrinico, dal dottor Enrico Bonci presso un centro specialistico. Il calciatore proseguirà nel proprio programma di lavoro personalizzato sino al primo gennaio quando sarà sottoposto a nuova valutazione medica, in base alla quale verrà deciso l’inizio della fase di recupero sul campo.

REDI: buona risposta al trattamento iperbarico con riassorbimento pressoché completo dell’edema osseo. In data 27 dicembre, inizierà la fase di recupero sul campo.

GALASSO: buoni i risultati del test biomeccanico cui il calciatore è stato sottoposto; di conseguenza l’atleta, dal giorno 27 dicembre, potrà iniziare la sua fase di recupero sul campo. Per lui probabile rientro in gruppo alla fine di gennaio.

RASCAROLI: Il calciatore è stato sottoposto a visita specialistica che ha escluso la necessità di intervento chirurgico alla membrana timpanica dell’orecchio destro. Con adeguata protezione, rientrerà in gruppo alla ripresa degli allenamenti dopo la pausa natalizia.

RIVA: Continuerà nel proprio programma di lavoro personalizzato sino al 30 dicembre quando eseguirà nuova ecografia di controllo; in caso di esito positivo dell’indagine ecografica, potrà rientrare immediatamente in gruppo.

PASARIC: Persiste metatarsalgia al piede destro; per lui nuova valutazione medica il giorno 27 dicembre alla ripresa dell’attività dopo la pausa natalizia.

Fonte: Fedelissimo Online

Mages
 
Tra il serio e il faceto: "Una Robur versione Natale" di senio Losi

Una ROBUR SIENA versione natalizia allunga la striscia positiva pareggiando contro un coriaceo GAVORRANO in cerca di punti.

La corsa sfrenata ai regali che da qualche giorno imperversa tra le vie della nostra città finisce per coinvolgere gli undici BIANCONERI che non vogliono essere certo da meno nell’omaggiare il prossimo.

Un orrendo stop di CIPRIANI (VOTO 5) finisce per dare il via ad una palombella assassina che porta in vantaggio i locali dopo una ventina di minuti.

Timida reazione ospite subito stroncata da una altro terrificante dono natalizio di VARUTTI (VOTO 5), che appoggia di testa sui piedi di tal ZIZZARI che lo ringrazia allegramente raddoppiando.

MININCLERI (VOTO 6) sbaglia a tu per tu con il portiere locale e BIGONI (VOTO 5,5) spara alto di testa.

Il secondo tempo vede in campo una ROBUR più aggressiva, con un tridente che si rende subito pericoloso.

Il neo entrato RUSSO (VOTO 7) sguscia via in area di rigore accorciando le distanze.

I BIANCONERI ci credono e spingono forte ingabbiando gli undici di ONOFRI nella loro metà campo.

Fino a quando da un pauroso mischione in piena area del GAVORRANO che spunta il piede di MILETO (VOTO 7) che trafigge il portiere ospite pareggiando le sorti dell’incontro e facendo esplodere i mille tifosi BIANCONERI accorsi allo stadio.

La ROBUR saluta il suo orribile 2014 in testa alla classifica, posizione da cui ripartiremo e dove, come speriamo tutti, concluderemo questo temporaneo viaggio. (Senio Losi)

Fonte: Fedelissimo online

Mages
 
Tra vaffa e mugugni il mezzo sgambetto rifilato alla capolista

Alla vigilia quel che preoccupava maggiormente erano i mercatini di Natale. Qualcuno pensava che la partita avrebbe portato via i visitatori, altri chiedevano di rinviarli direttamente, perché troppo complicata questa concomitanza. Senza contare poi tutti quelli che non hanno digerito le vie chiuse al traffico.

Ma borbottii di paese a parte, il derby tra Gavorrano e Siena ha portato solo molto folklore a Bagno, tonato palcoscenico di un calcio bello ed entusiasmante, fatto di tifosi, canti, bandiere e sani sfottò. L'impatto è stato piuttosto forte, difficile vedere da queste parti un tale spiegamento di forze. Dal canto loro, i sostenitori organizzati della Robur avevano già fatto sapere di non aver «tifoserie nemiche» in questo campionato. Tant'è che i mille presenti si sono limitati ad affollare la tribuna davanti le panchine, cantando e saltando per tutta la partita. Si sono fermati solo per una ventina di minuti, quando i rossoblù erano sopra di due reti. Un vantaggio che ha spiazzato i bianconeri, impegnati a sfogarsi contro le reti in fil di ferro a bordo campo. Un gruppetto ben nutrito è sceso dalla tribuna e si è posizionato dietro la bandierina del corner, scuotendo quella rete verdognola fino a sfondarla, mentre gli occhi di tutti erano rivolti verso l'unico steward che si è ritrovato là in mezzo. Dopo il pareggio, via alle offese verso i grossetani: la più classica serie dei vaffa che si può sentire allo stadio, cui i tifosi maremmani hanno risposto in modo più articolato che qua è bene non ripetere. Intanto si canta anche fuori dallo stadio, dove i mercatini vanno tranquillamente avanti. Anzi, una coppia di signori senesi dopo il derby andrà anche a farsi un giro. «Magari troviamo qualche regalo» dice la moglie, mentre il marito scuro in volto rimugina ancora sui due punti sfumati. Gli unici strascichi sono le file di auto per rientrare sull'Aurelia, causate dai pullman bianconeri. Ma è roba da pochi minuti, quanti bastano per salutare il Siena e continuare a sorridere per lo sgambetto rifilato alla capolista, come farà un gruppo di ragazzi rimasti fino in fondo a sventolare le sciarpe rossoblù.

Fonte: Il Tirreno

CorsiFotografiaSiena
 
Morgia:" Un pareggio molte volte vale più di una vittoria......."

L'allenatore della Robur Massimo Morgia ha affidato al suo profilo Facebook le considerazioni a freddo sulla partita di ieri a Gavorrano.

“Oltre mille tifosi, fra cui famiglie donne e bambini, dietro alla Robur in quel di Gavorrano... Siena ha dimostrato ancora una volta in più che non c'entra nulla in questa categoria...e che per numero spirito ed educazione è da serie A.... I ragazzi in campo hanno dato tutto. Un pareggio molte volte vale più di una vittoria se dentro c'è il cuore di chi gioca e di chi tifa....Buon Natale a Tutti.... sempre più orgoglioso del mio gruppo, e di essere a Siena....... “

Fonte: Fedelissimo online

Vassoi di Nello
 
Mages
 
Mages
 
Banca Cras
 
Osteria del Buon Governo
 
La classifica marcatori

9 reti:
Bussi (Gualdo Casacastalda), Prandelli (Olimpia Colligiana), Essouci (Vivi Altotevere Sansepolcro).

8 reti:
Del Nero (Massese), Brega (Ponsacco), Granito (Ponsacco), Polidori (Virtus Flaminia).

7 reti: 
Fondi (Foligno), Minincleri (Robur Siena)Titone (Robur Siena) Agostinelli (San Donato Tavarnelle), Noviello (Spoleto),

6 reti:
Zuppardo (Pianese), Crescenzo (Rieti), Mitra (San Donato Tavarnelle), Invernizzi (San Giovanni Valdarno), Sciamanna (Virtus Flaminia).

5 reti:
Monaco e Vegnaduzzo (Foligno), Lombardi (Gavorrano), Zizzari (Gavorrano),Tomassini (Gualdo Casacastalda), Fusco (Massese), Foderaro (Poggibonsi), Crocetti e Russo,  Fattori (San Donato Tavarnelle), Mancini (Trestina), Candelori e Cesari(Voluntas Spoleto).

4 reti:
Marcheggiani (Gualdo Casacastalda), Ancione. Golfo, Rinaldi e Rinaldini (Pianese), Vignali (Ponsacco), Pezzotti (Rieti), Paci (San Donato Tabarnelle), Regoli (San Giovanni Valdarno), , Marri (Villabiagio), Gorini e Sorbini (Vivi Altotevere Sansepolcro).

Fonte: Fedelissimo online

Mages
 
Le pagelle del Fedelissimo online a cura di Federico Castellani

Viola 6
Praticamente inoperoso nulla può' sui goal causati da svarioni difensivi.

Cason 7
Solita partita di grande sostanza. Insuperabile sui palloni alti.

Collacchioni 6
Rientra dopo un lungo periodo e si limita a gestire la posizione senza però trasmettere sicurezza ad un reparto improvvisato.

Varutti 5,5
Schierato in difesa offre una prestazione balbettante e con un maldestro passaggio al portiere offre il pallone a Zizzari per il go del due a zero. Esperimento da ripetere solo in emergenza.

Mileto 6
Un po' in difficoltà sulla fascia si riscatta da una prestazione incolore con il goal del pareggio.

Cipriani 5.5
Esordio cosi' cosi'. Non offre mai una progressione e in più' “propizia” il primo goal. Da rivedere.

Zane 6.5
Un po' più lento del solito, pero' alcune giocate sono grandiose come quella che ha permesso di accorciare le distanze

Diomande 6
Inizia un po' contratto poi cresce alla distanza acquisendo un po' di sicurezza cercando anche qualche incursione ma quasi sempre ignorato dai compagni.

Minincleri 6.5
Un po' lezioso ma i suoi colpi specie da fermo creano sempre grande apprensione nelle difese avversarie.

Titone 6.5
Il solito folletto che semina il panico. Si fa vedere poco sotto porta ma riesce a far espellere il suo controllore. Tutto sommato una buona prestazione

Bigoni 6
I movimenti sono da giocatore di razza ma la gamba appare ancora debole.

Russo 7
Ha l'istinto del killer. Entra rivitalizza il reparto un po' lezioso e fa il suo 5 goal. Il migliore.

Crocetti 6
Rientra per dar man forte per l'ultimo assalto ma si vede poco.

Scalzone 6
Entra Per dare un po' di peso in attacco ma si vede poco a parte unabella botta da fuori.

Cosa va
L'orgoglio per recuperare una partita che si era messa male. E poi un grande pubblico caloroso che incita 90 minuti a prescindere.

Cosa non va
Se il reparto offensivo e' in sovrabbondanza quello difensivo e' in emergenza e comunque da sottolineare che riusciamo sempre a farci male da soli. Certi errori non sono accettabili, nemmeno in serie D.

Federico Castellani

Fonte: Fedelissimo online


 


 


 


 

Banca Cras
 
CorsiFotografiaSiena
 
A Firenze nessuna considerazione per la Robur...

La Robur a Gavorrano impegnata sui campi di D; altre due toscane oggi a sfidarsi sul terreno di Firenze. Ma la Robur è stata "presente" al Franchi.

"Empoli-Livorno-Siena, ma quale derby di regione, per voi nessuna considerazione".

Recitava così uno striscione apparso oggi in Curva Fiesole al Franchi durante Fiorentina-Empoli. Da sempre i fiorentini hanno dichiarato che l'unica gara che "sentono" è quella con l'odiata Juventus e le sfide con le corregionali sono gare come altre. Ma forse, se tutto ciò viene sottolineato, chissà se davvero poco importa. Nessuna considerazione...ma intanto hanno fatto lo striscione!

Fonte: Fedelissimo Online

Banca Cras
 
Paolo Balloni (presidente U.S Gavorrano): "C'è un pò di rammarico"

"Ringrazio i tifosi del Siena per essere venuti così tanti ad assistere a questa partita.Sono un pò rammaricato perché il gol del pareggio è arrivato dopo l'espulsione del nostro giocatore però onore alle armi. Speriamo che ci possa essere un'inversione di tendenza e che possiamo riuscire ad avere il posto in classifica che meritiamo. Oggi penso che abbiamo giocato alla pari del Siena, non so se il Siena avrebbe pareggiato senza l'espulsione di Ferreira". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Mages
 
Nofri Onofri: "Contento del risultato"

"Incontravamo la prima della classe quindi dovevamo per forza fare una prestazione sopra le righe e nel primo tempo ci siamo riusciti benissimo perché siamo stati aggressivi e corti. Avevamo impostato la partita in modo da creare superiorità numerica dentro al campo. Abbiamo trovato due gol: il primo fortuito e il secondo su una disattenzione di Collacchioni con Viola. La partita la stavamo meritando poi nel secondo tempo è entrato Russo che ha trovato il gol su una triangolazione stretta e poi abbiamo subito l'espulsione di Ferreira. Dovevamo sfruttare meglio quelle 2-3 ripartenze che abbiamo avuto anche se eravamo in 10. Sono contento del risultato, nel secondo tempo siamo calati anche dal punto di vista fisico". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

CorsiFotografiaSiena
 
Mileto: "Questa squadra non molla mai"

"E' stato un punto guadagnato, loro hanno giocato bene, specialmente nel primo tempo dove hanno giocato meglio di noi. Nel primo tempo non abbiamo fatto malissimo ma nella seconda frazione abbiamo giocato meglio noi. Il mio gol? Io ero in area, Titone ha dribblato due difensori, stava per dribblare anche il portiere ma si è allungato la palla; appena ho visto che la palla veniva verso di me ho allungato il piede e fortunatamente è entrata. Questa squadra non molla fino all'ultimo, sarà un campionato molto combattuto fino alla fine. Gli altri risultati ci hanno agevolato, con la Massese cercheremo di aumentare il vantaggio sulle inseguitrici". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Vassoi di Nello
 
Bigoni: "Meritavamo il pareggio e forse qualcosa in più"

"Sapevamo che era una partita molto insidiosa, in settimana l'avevamo preparata bene. Nel primo tempo abbiamo avuto questi due infortuni nel reparto difensivo mentre per il resto credo che non ci hanno creato grosse difficoltà. E' l'ennesima dimostrazione della grinta, del cuore e dello spirito di sacrificio di questa squadra che meritava il pareggio e forse qualcosa di più. Io sto cercando di mettere tutto quello che ho a disposizione della squadra, ovviamente mi piacerebbe contribuire anche con dei gol ma purtroppo per ora non ci sono riuscito anche se sono arrivati dei risultati positivi. Ora c'è la sosta e spero di farmi trovare pronto con la Massese". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Vassoi di Nello
 
Morgia: "Ci siamo fatti due gol da soli"

"E' stata una bellissima partita che avevamo compromesso, ci siamo fatti due gol da soli. Poi abbiamo avuto la forza e il carattere di rimontarla e non ci siamo accontentati perché volevamo vincerla; questa è la differenza tra una squadra che vuole vincere il campionato ed un'altra che si vuole accontentare. Abbiamo rischiato e siamo riusciti a capovolgere le sorti della gara con lo spirito di gruppo. I cambi di modulo nel corso della partita? Sono cose che lascio fare a voi, io credo nella mentalità e nell'atteggiamento che abbiamo. E' normale che per far giocare più attaccanti insieme qualcosa devi cambiare ma lo spirito è sempre il solito". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Vassoi di Nello
 
Risultati e classifica 16a giornata

Voluntas Spoleto-San Donato Tavarnelle 1-0
Rete: 35’ st Di Giuseppe

Foligno-Ponsacco 3-2  
reti: 14’pt Urbanelli (f), 30’pt Monaco (F), 43’ pt rig Granito (P), 18’st Brega (P), 36’ st Fondi (F)

Gavorrano-Robur Siena 2-2
Reti: 20’ pt Rubechini (G), 40’ pt Zizzari (G), 5’ st Russo (S), 40’ st Mileto (S)

Massese-Bastia 2-1
Reti: 13 st Fusco (M), 23 st rig Belli (B), 27’ st Falchini (M)

Olimpia Colligiana-Gualdo 0-0

San Giovanni Va.no-Pianese 1-1
Reti: 20’ st Gorelli (P), 40’ st rig Invernizzi (S)

Villabiagio-Rieti 1-1
Reti: 30’ pt Pezzotti (R), 31’ st Comini (V)

Virtus Flaminia-Poggibonsi 1-2
30’ pt Picone (P), 40 st Foderaro (P), 45’ st Bricchetti (V)

Vivi Altotevere Sansepolcro-Trestina 3-1
Reti: 28’ pt e 34’ pt Essoussi (S), 18’ st Storbini (S), 23’ st rig Mancini (T)

 

Classifica

Robur Siena                    35
Poggibonsi                       32
Ponsacco                         31
Virtus Flaminia                29
Gualdo                              28
Rieti                                   28
V.A. Sansepolcro            27
Foligno                              26
Pianese                            20
V. Spoleto                         20
Massese                          20
O. Colligiana                   19
S.Donato Tavarnelle      18
S. Giovanni V.no             17
Gavorrano                        16
Villabiagio                        11
Trestina                              7
Bastia                                 5

Osteria del Buon Governo
 
Gavorrano-Robur Siena 2-2

Gavorrano (4-2-3-1): Capuano; Aiazzi; Ferreira; Conti; Adamo; Scianname'; R. Silvestri (84' G. Silvestri); Giordano; Zizzari (69' Capone); Rubechini; Lombardi (61' Tarantino). A disp: Abibi; G. Silvestri; Capone; Periccioli; Costanzo; Zaccaria; Zaccariello; Tranchitella; Tarantino. All: Nofri Onofri
Robur Siena (3-4-3): Viola; Cason; Varutti; Mileto; Collacchioni (70' Scalzone); Cipriani (46' Russo); Minincleri; Diomande; Bigoni(76' Crocetti); Zane; Titone. A disp: Fontanelli; Ceccuzzi; Varricchio; Rustici; Scalzone; Vianello; Crocetti; Titone; Russo. All: Morgia
Arbitro: Gosetto di Schio (Bozzolan-Sattin)
Ammoniti: Conti, Capuano, Collacchioni, Ferreira
Espulsi: Ferreira
Marcatori: 22'pt Rubechini, 34'pt Zizzari, 9'st Russo, 36'st Mileto
Spettatori: 1.343. Senesi 1.100

Robur con il consueto 3-4-3: Viola in porta; difesa con Cason, Nocentini e Varutti; a centrocampo Mileto e Cipriani sugli esterni e Diomande con Zane in linea mediana; in attacco il trio formato da Titone, Bigoni e Minincleri. Gavorrano che invece si schiera con il 4-2-3-1: Capuano in porta; difesa a 4 con Aiazzi, Adamo, Scianname', Ferreira; i due mediani sono Giordano e Conti; Rubechini, Silvestri e Lombardi dietro all'unica punta Zizzari.

4'pt calcio di punizione di Minincleri per Titone ma l'attaccante bianconero non arriva sul pallone con il portiere Capuano che può tranquillamente raggiungere il pallone.

15'pt cartellino giallo per Conti.

16'pt gran controllo di Titone che stoppa il pallone e tira, Capuano respinge in corner.

17'pt passaggio di Minincleri in area per Bigoni in area che si gira e tira ma il pallone esce sul fondo.

20'pt passaggio di Mileto per Titone che tira ma il diagonale viene deviato da un difensore del Gavorrano.

22'pt GOL del Gavorrano: passaggio in verticale di Giordano sulla destra per Rubechini che tira dalla distanza, il tiro viene deviato dai un difensore bianconero è la parabola diventa imprendibile per Viola: Robur in svantaggio.

30'pt calcio di punizione di Minincleri per Bigoni che colpisce di testa ma il portiere Capuano si supera con un grande intervento in due tempi.

34'pt GOL del Gavorrano: lancio in profondità per Zizzari, il pallone arriva nella zona occupata da Collacchioni e da Varutti che colpisce la palla di testa passandola di fatto a Zizzari che con un pallonetto trafigge Viola in uscita.

38'pt Titone riceve palla sulla destra e tenta un tiro-cross che con sortisce effetti, nulla di fatto.

41'pt cartellino giallo per il portiere del Gavorrano Capuano che ha ritardato in maniera eccessiva la ripresa del gioco.

42'pt tiro di Minincleri dopo un errore di Scianname', Capuano respinge

43'pt Sul ribaltamento di fronte tiro di Lombardi che va alto sopra la traversa.

Due minuti di recupero concessi, ne viene concesso uno in più a causa dell'infortunio di un giocatore del Gavorrano.

Si conclude il primo tempo: brutta prestazione da parte bianconeri che stanno pagando anche le molte assenze nel reparto difensivo.

La ripresa inizia con un cambio per la Robur: in campo Russo al posto di Cipriani: Robur adesso con il 4-3-3 con Russo che si schiera sulla destra del tridente con Bigoni e Titone mentre Minincleri retrocede a centrocampo.

2'st passaggio sulla destra per Silvestri che crossa al centro ma la difesa bianconera rimedia

8'st buona lavoro sulla sinistra di Titone che mette al centro un pallone interessante per Bigoni che si gira e tira ma il portiere blocca

9'st GOL della Robur: combinazione tra Zane e Russo che da posizione abbastanza defilata batte Capuano.

12'pt cartellino giallo per Collacchioni

15'pt cross dalla sinistra di Varutti, intervie era difesa ma riconquista palla Titone il cui tiro esce di poco fuori

16'pt primo cambio per il Gavorrano: entra Tarantino al posto di Lombardi.

19'st grande conclusione dalla distanza di Russo, Capuano devia in corner.

21'st cartellino rosso per Ferreira per un brutto fallo su Titone.

23'st colpo di testa di Collacchioni sugli sviluppi di un corner che esce di poco fuori.

24'st secondo cambio per il Gavorrano: dentro Capone al posto fi Zizzari

25'st secondo cambio per la Robur: entra Scalzone al posto di Collacchioni

26'st tiro di Scalzone che viene deviato in corner.

29'st ancora Scalzone che tira, Capuano blocca

30'st terzo ed ultimo cambio per la Robur: entra Crocetti al posto di Bigoni.

36'st GOL della Robur: mischia in area di rigore del Gavorrano, arriva Mileto che con una grande zampata trafigge Capuano.

39'st terzo cambio per il Gavorrano: entra Giangiacomo Silvestri al posto di Roberto Silvestri.

Cinque minuti di recupero.

Finale da Bagni di Gavorrano: 2-2. grande reazione dei bianconeri nel secondo tempo dopo un primo tempo molto negativo, un buon punto. (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo online


 

Banca Cras
 
Ha rischiato di morire un ex primavera del Siena

Giacomo Benedini ex giocatore della primavera bianconera poi andato al Torino ed ora giocatore del Pisa.
L’incidente è avvenuto a Pisa, dove il giovane calciatore vive da quest’anno, da quando cioè gioca nella squadra della città. Giovedì sera Giacomo doveva uscire con degli amici, a Pisa. Erano circa le otto e un quarto e lui, una volta fuori, si è accorto di essersi dimenticato un mazzo di chiavi. Per fare prima ha scavalcato il cancelletto, basso, della sua abitazione è scivolato e uno spuntone del cancello gli si è andato ad infilare nella coscia. Il giovane ha dovuto fare tutto da solo per farsi notare dai passanti che hanno chiamato l'ambulanza. Bastava pochi millimetri e sarebbe stata colpita l'arteria femorale e a quel punto non ci sarebbe stato più nulla da fare.

Fonte: Fedelissimo online

CorsiFotografiaSiena
 
La svolta di Alfano: «Più polizia in curva»

Contrordine agenti, tornate negli stadi! È ancora presto per dire se sia tramontata la simpatica figura dello steward — introdotta nel 2003, disciplinata dal 2007 e dal 2010 incaricata anche di «servizi ausiliari di polizia» —, ma certamente la circolare inviata venerdì dal capo della Polizia Alessandro Pansa a tutti i Questori certifica, a cominciare dal titolo («Un’ulteriore stretta negli stadi»), il fallimento di una politica che voleva «normalizzare» le curve italiane non espellendo gli ultrà violenti, con cui si è continuato a scendere a patti, ma le divise. Che ora tornano di moda. «Nei casi estremi di particolare rischio e pericolo per l’incolumità degli spettatori — scrive Pansa — sono previste anche modalità di intervento dei reparti inquadrati delle forze di polizia all’interno degli stadi per isolare i violenti o coloro che mettono in pericolo gli altri spettatori con l’uso di bombe carta o artifici incendiari». La direttiva, partorita dopo gli incidenti di Italia-Croazia del 16 novembre, segna probabilmente la fine di una stagione in cui prefetti e questori hanno agito con l’unico input di «ridurre i danni» (quindi costretti a tollerare violazioni ritenute minime per evitarne di più gravi) e l’inizio di una nuova era in cui, «finalmente — si augurano dal Viminale — riconsegneremo le curve alle famiglie». 
CAMPER E ISPEZIONI Del resto, che non bastasse più piazzare una fila di steward per tenere a bada gli ultrà, lo ha ammesso lo stesso Alfano, che ieri in occasione del quadrangolare di solidarietà per la Comunità di Sant’Egidio ha annunciato un altro giro di vite dopo quello estivo che sancì l’inasprimento del Daspo: «Interventi di cui avremmo fatto volentieri a meno — ha detto il ministro dell’Interno —, ma necessari per rendere ancora più sicuri gli stadi». Che oggi, evidentemente, non lo sono abbastanza, a dispetto delle statistiche, che registrano in questa prima parte della stagione una flessione rispetto ad un anno fa degli incidenti (-9%) e dei feriti (-34%). Non sono calati, invece, le esplosioni e il lancio di materiale esplosivo o i casi di intimidazione degli steward, né, in generale, le curve hanno smesso di essere quelle zone franche in cui anche sedersi al posto assegnato dal proprio biglietto è impossibile. Da qui è nata l’esigenza di inserire nella circolare di Pansa anche «l’impiego nei varchi di accesso dei settori a rischio di camper delle forze di polizia all’interno dei quali effettuare perquisizioni» e la richiesta ai prefetti di «segnalare gli stadi inadeguati, per sensibilizzare gli enti proprietari agli adeguamenti necessari». Una novità che potrebbe costringere anche le società più restii a collaborare con le autorità. In questo caso l’ispirazione è arrivata dal caso del San Paolo di Napoli, «stadio in cui — raccontano dal Viminale — vengono sistematicamente violate tutte le norme di sicurezza, anche quelle basilari». 
E I CLUB? Il problema, al solito, è «reperire le risorse che rendano efficace l’azione degli operatori, che troppo spesso non hanno a disposizione strumenti idonei a contrastare i violenti», denuncia Daniele Tissone, segretario del sindacato di polizia Silp Cgil. Anche quest’ultimo giro di vite sarà a carico della collettività. I nostri amati club continuano a fare orecchie da mercante. Per dire, si attendono ancora notizie del famoso contributo richiestogli per pagare gli straordinari degli agenti. 

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Banca Cras
 
Vassoi di Nello
 
Mages
 
Media Partners
Canale 3 Toscana
SienaFree
Vuoto
Il Cittadino Online
Sport Siena
Siena News
Simone Vergassola
Siena TV
Vuoto
Radio Siena
ARE
Ok Siena