Ricci Bus
CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

NEWS

Dopo aver appreso della volontà del socio Pietro Mele di esercitare il proprio diritto di prelazione rilevando così la maggioranza delle quote della Robur Siena, i tifosi bianconeri si sono riuniti per esaminare la situazione. Il comunicato diffuso dal socio Mele per ribadire la sua volontà risulta di una gravità assoluta e conferma quanto noi tifosi sapevamo da tempo. Pietro Mele dice che poteva fare qualcosa prima, e allora perchè non l'ha fatto? Perchè non è intervenuto quando la Robur, nel gennaio scorso, rischiava il fallimento senza l'aiuto della sig.ra Durio? Perchè non ha presentato la prelazione prima ma ha aspettato l'ultimo minuto? E soprattutto: di chi sono i soldi? Questo la dice lunga sulla sua “passione” verso i colori della Robur e ci conferma che il suo atteggiamento è meramente provocatorio e ambiguo, tendente a ottenere solo i suoi scopi personali che nulla hanno a che vedere con la vera fede sportiva.

Al fine di ostacolare nella maniera più assoluta che la società, frutto della nostra passione, passi nelle mani di questa persona dalla credibilità alquanto compromessa, intendiamo mettere in atto alcune iniziative. Innanzitutto invitiamo tutti gli sportivi a sospendere la sottoscrizione degli abbonamenti per dare un segnale forte contro chi vorrebbe subentrare e prendersi meriti che di sicuro non ha.

Dopo aver ricostruito una società in grado di lottare in Lega Pro, oggi vediamo nuovamente intaccare il nostro sogno e per questo chiediamo alla signora Durio, come estremo gesto dimostrativo, di continuare a occuparsi delle vicende calcistiche della nostra città iscrivendo una nuova società ad un campionato minore. Al tempo stesso chiediamo al sindaco di Siena Bruno Valentini di non concedere lo stadio di proprietà comunale a personaggi che hanno ampiamente dimostrato la loro scarsa volontà e capacità.

Capiamo che questi sono atteggiamenti gravi e coraggiosi, ma confermano la nostra massima delusione per quanto sta succedendo. Noi non saremo mai tifosi di una società che vedrà presidente Pietro Mele. Noi non rimaniamo incantati dalle sue belle parole, e così ci auguriamo facciano tutti i veri tifosi della Robur.

Siena Club Fedelissimi
Siena Club Corrente Bianconera
LSB
Cristiano Bottoni
Matteo Pizzichi
Stefano Tola
Michele Virga

Mages
 
Tosoni Auto

Oggi pomeriggio ho comunicato formalmente alla Società Robur Siena l’intenzione di avvalermi del diritto di prelazione in quanto socio della medesima Robur Siena Srl.

Mi sono determinato a questo gesto che a me stesso sarebbe apparso impensabile solo qualche mese fa, a seguito di episodi che con il passare dei giorni si sono moltiplicati e mi hanno reso inverosimile la passiva accettazione di una trattativa terza che metteva in mano i destini di una Società, esempio di chiaro orgoglio cittadino e sui meriti della cui resurrezione sento di aver svolto opera riservata ma significativa, ad altri soggetti.

Per me, questo gesto che allarga a dismisura l’impegno che volevo (e potevo) inizialmente assumere, è anche atto di coerenza verso coloro che mi hanno dato fiducia ed è un modo per dare senso compiuto alla mia progettualità sullo sport senese, legato allo sviluppo della città e alla sua rinascita.

Qui termino le mie comunicazioni, riservandomi di riprendere il discorso non appena avranno compimento i passi formali per il trasferimento delle quote.

Pietro Mele

Fonte: FOL

Mages
 
Tosoni Auto

Per ora è solo una voce anche se inizia ad arrivare qualche conferma.

Il socio di minoranza Pietro Mele, avrebbe preannunciato che intende esercitare il diritto di prelazione e rilevare tutte le quote di Robur Siena. La notizia, se confermata, non può che preoccupare i tifosi della Robur che avevano iniziato a sperare in un periodo di stabilità societaria. Non abbiamo ulteriori elementi per commentare, ma terremo aggiornati i nostri lettori sull'evolversi della situazione

Fonte: FOL

Mages
 
Tosoni Auto

Domani mattina dalle ore 9.30 alle 13 sarà aperto il punto vendita presso la sede del Siena Club Fedelissimi.

Fonte Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Domenica prossima la nostra sede sarà aperta dalle ore 18 per assistere alla diretta di Pontedera-Siena su grande schermo.
L'ingresso è riservato ai soli soci del club. La tessera 2016-2017 può essere fatta anche la domenica sera direttamente in sede.

Siena Club Fedelissimi

Mages
 
Tosoni Auto

La gara della prima giornata di Serie B tra Ternana e Pisa non si giocherà. La partita verrà rinviata a causa dei problemi societari che hanno coinvolto il club toscano, con i calciatori che da tre giorni non hanno un allenatore, né un vice né un preparatore con cui potersi allenare. Si attende di capire cosa accadrà alla panchina nerazzurra, con Gattuso che potrebbe tornare solo dopo la definizione della nuova proprietà; al momento, però, anche sul fronte societario tutto appare molto confuso, con la cessione del club che ancora non è andata a buon fine. Una situazione che ha convinto il presidente della Lega Serie B Abodi (d'accordo con il presidente federale e i consiglieri della Lega) a rimandare la gara contro i rossoverdi, sperando di arrivare ad una soluzione nei prossimi giorni. Si attende il comunicato ufficiale, mentre la data in cui verrà recuperata la partita si deciderà con tutta probabilità in settimana.

Fonte: gianlucadimarzio.com

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Questa la rosa del Siena, al momento composta da 26 giocatori.
Portieri:
12 Biagiotti Tommaso 1998
22 Ivanov Mihail 1989
1 Moschin Simone 1996

Difensori:
16 Bordi Francesco 1996
14 D'Ambrosio Dario 1988
5 Ghinassi Tommaso 1987
26 Guglielmi Daniele 1998
19 Lucarini Giacomo 1995
2 Panariello Aniello 1988
3 Romagnoli Mirko 1998
4 Rondanini Ivan 1995
17 Stankevicius Marius 1981

Centrocampisti:
7 Castiglia Ivan 1988
24 Doninelli Andrea 1991
6 Gentile Federico 1985
20 Grillo Paolo 1997
8 Guerri Simone 1982
15 Iapichino Dennis 1990
18 Masullo Roberto 1992
21 Saric Dario 1997

Attaccanti:
13 Bunino Cristian 1996
25 De Feo Gianmarco 1994
23 Firenze Marco 1993
10 Marotta Alessandro 1986
9 Mendicino Ettore 1990
11 Ventre Michael 1996

Allenatore: Giovanni Colella

Questa la rosa del Pontedera, al momento composta da 23 giocatori.
Portieri:
1 Citti Leonardo (95)
12 Giacomel Alessandro (98)

Difensori:
2 Borri Lorenzo (97)
13 Curti Niccolò (95)
4 Risaliti Giacomo (95)
21 Videtta Alessandro (92)
6 Polvani Lorenzo (94)
5 Vettori Federico (82)

Centrocampisti:
15 Bonaventura Roberto (85)
18 Calò Giacomo (97)
16 Corsinelli Francesco (97)
8 Della Latta Simone (93)
14 Gemignani Daniel (94)
3 Gemignani Andrea (96)
19 Calcagni Riccardo (94)
17 Chella Gianmarco (94)
24 Massa Riccardo (97)
23 Zappa Claudio (97).

Attaccanti:
11 Udoh King Paul (97)
9 Cais Davide (94)
7 Santini Claudio (92)
20 Bargiggia Luca (96)
10 Disanto Francesco (94).

Allenatore: Paolo Indiani

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

La tifoseria bianconera è unita per aiutare i nostri connazionali colpiti dal terremoto. Abbiamo contattato la società Robur Siena che ci ha informato che da lunedì comunicherà lancerà delle sue iniziative.
Siamo in contatto con le strutture locali e al momento ci viene chiesto principalmente di raccogliere :
-Posate, piatti e bicchieri di plastica
-Bottiglie d'acqua da 0,5 litri
-Sacchi spazzatura neri grandi
-Intimo NUOVO
-Giochini per bambini piccoli (quelli che si tengono in una mano)
-Spazzolini, dentifrici, pannolini, assorbenti.

Raccogliamo siringhe, flebo, aghi canule, cateteri, pannoloni, disinfettanti, garze, assorbenti, pannolini, medicinali da banco (antidolorifici, antinfiammatori, enterogermina, gastroprotettori..), bende, cerotti, prodotti per l'igiene personali, asciugamani.

AL MOMENTO NON CI SERVONO ULTERIORI AIUTI ALIMENTARI O CAPI DI VESTIARIO I MAGAZZINI SONO PIENI.

Aggiorneremo man mano se ci sarà disponibilità di altri punti di raccolta sempre nella zona di Siena, per il momento potete portare il vostro aiuto presso:

Circolo Arci di Ravacciano (dalle ore 15 alle 24)
Via Duccio di Boninsegna
Recapito telefonico: 3317352365

Siena Club Fedelissimi (lunedì-venerdì dalle ore 21.30 alle 24)
Via Mencattelli, 11
Recapito telefonico: 3316019088

Grazie per la collaboarzione!!!!!

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Franck Cedric è un giocatore del Taranto. Il centrocampista camerunense, nella scorsa stagione 6 presenze e una rete con la maglia del Siena da gennaio.


Fonte: Fol

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Ultimi botti di mercato in vista del debutto in campionato. Il colpo del giorno lo piazza il Foggia con l’esperto terzino sinistro Rubin (Modena). Ma si distinguono anche altre big: Cinaglia (Ascoli) è vicino alla Cremonese, Basso (Venezia) sta per accordarsi col Modena, mentre l’Arezzo ha definito sia Arcidiacono (Foggia) che Rosseti (Lucchese) e la Juve Stabia ha ottenuto Montalto dal Trapani. Ma occhio al Mantova: preso Regoli (Latina), ora corteggia l’esperto Marco Marchionni (Latina) e Agyei (Benevento). E l’Olbia riporta in patria l’esperto Pisano (ex Cagliari) che era all’Avellino.
Il Lumezzane tratta Maritato (Vicenza). Doppietta Santarcangelo con Gazzotti (Inter) e Paramatti (Messina). Placido (Savona) va alla Pistoiese. La Lucchese vuole Minelli (Fiorentina). L’Ancona chiude per Samb (Genoa, era a Siracusa) e ci prova per Guazzo (Parma). Per la Lupa Roma, dopo Garufo (Catania), ecco anche Iorio (Pescara) e Ventola (Avellino). Visconti (Perugia) va al Racing Club. Cedric (Roma, era a Siena) firma per il Taranto. Il Melfi prende Defendi (Arezzo) e forse Momentè (Mantova). Gigli (Fiorentina) va verso Matera. Per la Fidelis Andria c’è il croato Klaric (Sturm Graz). De Respinis (Mantova, era a Santarcangelo) è del Siracusa, che prende anche Di Dio dall’Ancona in cambio di Samb. Bis del Messina con Rafati (Livorno) e Ciccione (Colligiana).

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Mages
 
Tosoni Auto

Al mattino l’entusiasmo di Pepe, le raccomandazioni di Verratti per Bahebeck, l’ispirazione di Messi per il fantasista Muric e l’emozione per il ritorno di Pettinari. Nel pomeriggio l’arrivo a sorpresa di Aquilani. Giornata movimentata ieri per il Pescara e i suoi tifosi. «La salvezza? Sarebbe come uno scudetto. Io ho già lottato per quest’obiettivo anche nell’ultimo campionato col Chievo. Sabato scorso ho parlato con Sebastiani e Leone, poi ho sentito Oddo: qualche ora dopo avevamo già messo nero su bianco», ha detto Simone Pepe. Aquilani è arrivato al Poggio degli Ulivi con i tifosi in festa: «Sono qui per Oddo, le sue idee sono una garanzia. Mi hanno cercato in tanti, ma non ho avuto dubbi nello scegliere Pescara, ambiente pieno d’entusiasmo che mi ha coinvolto immediatamente». Mercato in entrata per ora chiuso, bisogna cedere: Pigliacelli (Salernitana o Ternana), Aresti (Olbia, via Cagliari), Nicastro (Benevento) e Pettinari (Pro Vercelli), Mitrita verso Avellino. Verre dovrebbe restare, Sebastiani chiede 6 milioni. Pronto Grassi, del Napoli. No a Bergessio, Macheda e Caldirola. L’ivoriano Yao (Inter), e Iemmello (via Sassuolo) gli ultimi obiettivi.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Antivigilia dell'inizio del campionato e comincia a salire la febbre: la Robur Siena torna in campo e lo farà domenica per i tre punti.

Verso Pontedera Ultime 48 ore, dunque, poi spazio di nuovo al campo. Si comincia a lottare per i tre punti, per la classifica, per il risultato, peri gol. Non sarà un inizio semplice sul campo del Pontedera, squadra giovane, guidata da un tecnico esperto della categoria come Paolo Indiani. L'obiettivo dei prossimi avversari bianconeri è la salvezza, ma è chiaro che non si tratta di un team da prendere alla leggera, tanto più che si tratta pur sempre di un derby e della prima giornata di campionato.

Schema Colella si dovrebbe affidare al 3-5-2 provato in questo precampionato. Moschin, Stankevicius, Guerri e Marotta dovrebbe costituire la "dorsale" della squadra, con Mendicino ad affiancare l'ex Benevento in attacco. Qualche dubbio in più per gli esterni (D'Ambrosio dovrebbe andare a destra), che il tecnico scioglierà in queste ultime ore.

Squadra pronta? La Robur Siena a che punto è? Difficile dirlo in questa fase, è chiaro che la squadra pagherà qualcosa, rispetto alle altre, dal punto di vista fisico, visto che ha cominciato in ritardo la preparazione e visto che si tratta di un gruppo sostanzialmente nuovo. Anche dal punto di vista della struttura fisica, la rosa è composta da giocatori "pesanti" e che quindi possono soffrire un po' nella prima parte della stagione. "Non è una squadra - ha detto il tecnico Colella che partirà subito con il piede sull'acceleratore, ma io ho grande fiducia nel gruppo".

Sedute mattutine Dopo la seduta mattutina di ieri, allenamento nello stesso orario anche oggi e domani, quando sarà effettuata, la rifinitura. Co]ella ha deciso di utilizzare il sintetico di Uopini per "abituare" la squadra a quello che sarà il terreno di domenica sul campo di casa del Pontedera. "La palla scorre più veloce - ha detto il tecnico a questo proposito dopo il test amichevole di Cesena - ma sostanzialmente non cambia molto". (Alessandro Lorenzini)

Fonte: Il Corriere di Siena

Mages
 
Tosoni Auto

Ancora due allenamenti e per i bianconeri di mister Colella scatterà il conto alla rovescia per il fischio di inizio di Pontedera-Siena. La gara, in programma al Mannucci alle 18,30 sarà il primo banco di prova per la Robur 2016/17, una squadra nuova di zecca, che sta spingendo per trovare condizione e identità. Sarà a disposizione del tecnico anche l’ultimo arrivato Cristian Bunino, destinato probabilmente a sedere in panchina: classe ’96, rappresenta l’alter ego ideale di Marotta, più esperto e avvezzo alla categoria rispetto al compagno e affamato di gol come il ‘compare’ Ettore Mendicino. Non pecca di esperienza neanche il centrocampo con Gentile a dirigere i lavori, e Guerri e Castiglia ai lati. Sulle fasce potrebbero agire D’Ambrosio e Iapichino, ma attenzione alle giovani leve, in primis Grillo, alla prima esperienza nel calcio professionistico, ma sveglio e protagonista di un ottimo pre-campionato. A fare muro davanti a Moschin Marius Stankevicius, ai suoi lati Panariello e Ghinassi, pedina di personalità, tanto da ricevere da Colella, per la gara di Tim Cup con il Messina, la fascia da capitano. Sul fronte mercato nessun movimento ufficiale nelle ultime ore: probabile che le ultime mosse si perfezioneranno all’inizio della prossima settimana, proprio a ridosso della chiusura della sessione estiva: nella lista dei partenti «De Feo, Dinelli, Guglielmi e Masullo» come confermato dal direttore sportivo bianconero Giovanni Dolci. «In poco tempo siamo riusciti ad allestire una rosa eterogenea – ha commentato il ds ad Are – e non è stato complicato: vestire la maglia della Robur è un onore per un giocatore. Anche la solidità della società è stata una garanzia. Fino alle 23 del 31 il mercato è aperto e restiamo vigili, non ci faremo cogliere impreparati. Bunino è un prestito secco, ma per altri abbiamo patrimonializzato. Aldilà dei giocatori esperti, ci sono giovani sotto proprietà». Dolci è intervenuto nche sull’esordio del Mannucci. «Affronteremo una squadra che si conosce e che gioca a memoria – il suo commento -, che di solito parte sempre forte, abituata al terreno in sintetico». Prosegue intanto la prevendita dei tagliandi: sarà possibile acquistarli al costo di 12 euro più il diritto di prevendita, nei punti autorizzati fino a stasera alle 19. Per il settore ospiti i biglietti sono disponibili anche dalle 14,30 presso lo stadio di Pontedera. (Angela Gorellini)


Fonte: La Nazione

 

Mages
 
Tosoni Auto

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

La Robur Siena informa che in due giorni è stata superata la quota di oltre 250 abbonati sottoscritti. La società ringrazia i tifosi bianconeri che hanno espresso la loro fiducia in vista del nuovo campionato, e ricorda che il diritto di prelazione per i vecchi abbonati sarà attivo fino al primo settembre. Dal 2 settembre partirà invece la vendita delle nuove tessere. Di seguito i dettagli della campagna abbonamenti, “S’armi e vinca l’onore”. 
I punti Vendita:
– Tabaccheria Chiasso Largo, via Rinaldini 7
– Siena Club Fedelissimi (21,30-24)
– MCM – Via A. Marzi
– Tabaccheria Narghile’ (Porta Pispini)
– Tabaccheria Scacciapensieri, via Nazareno Orlandi 65
– Tabaccheria Cartoleria 69, via Duccio di Boninsegna 29

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

E' già in distribuzione il calendarino pieghevole, edito dal Siena Club Fedelissimi, con tutte le partite del campionato 2015-2016. Per ora può essere ritirato gratuitamente presso la sede del club, al Filusè e alla Tabaccheria Chiasso Largo.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Chiamatelo pure miracolo Pontedera. E’ al quarto anno in terza serie, ogni volta parte imbottito di giovani con quella speranza di salvezza che si trasforma presto in realtà. Come lo scorso anno, chiuso con un signor settimo posto, un solo punto dietro la Robur con la rosa più verde di tutta la Lega Pro. Stavolta stessa politica e stesse ambizioni, ma con una certezza in meno, bomber Scappini, mister 24 gol resosi celebre per la cinquina alla Lupa Roma. Bastò solo un gol, invece, per scatenare la poderosa macchina mediatica della Robur della scorsa stagione, a partire da quel silenzio stampa mai annunciato. Il ‘Lewandoski di Toscana’ è passato a Cremona alla corte di Tesser, ma state certi che una soluzione, quel diavolo di Paolo Indiani, riuscirà a trovarla di qui alla fine della stagione. (Giuseppe Ingrosso)

Di seguito la rosa del Pondera ruolo per ruolo:

Porta – Il numero 1, Daniele Cardelli, è passato al Pisa dove farà il vice di Ujkani. A difendere i pali del Manucci toccherà allora ad un altro ’95, Leonardo Citti, che già aveva fatto le prove nel finale dello scorso anno. Il secondo sarà Alessandro Giacomel, da poco maggiorenne, in prestito dall’Empoli ma di scuola Padova.

Difesa – La squadra più verde del campionato non può fare a meno del capitano. Federico Vettori è il leader del Pontedera. Alla sua sesta stagione, è arrivato in serie D e ha accompagnato la società per tutto il periodo nei professionisti. Accanto a Vettori altri due nomi non nuovi: Videtta e Risaliti, che arriva dall’Empoli in prestito per la seconda volta. Gli altri centrali sono Lorenzo Polvani, che rientra dopo sette mesi causa infortunio al ginocchio, Niccolò Curti (arriva nuovamente dalla Juve, ma stavolta in via definitiva) e il poggibonsese Lorenzo Borri, che in due anni si è fatto l’Eccellenza (San Gimignano), la D (Poggibonsi) e adesso aspetta la Lega Pro.

Centrocampo – La fascia destra è dei Gemignani Brothers: Andrea, il più giovane, corre in fascia e deve vedersela con Riccardo Calcagni, che lascia la Lucchese dopo tre stagioni; Daniel, due anni più ‘vecchio’, è in mediana e di proprietà granata. Confermato anche l’altro regista, Simone Della Latta, assieme a Roberto Bonaventura. Sulla sinistra si contendono il posto due ’97, Claudio Zappa e Riccardo Massa: arrivano rispettivamente da Juve e Samp. Giovanissimi anche gli altri rincalzi di centrocampo: Giacomo Calò sempre dalla Samp e Francesco Corsinelli dal Genoa sono entrambi Under 20. Chiusura per Gianmarco Chella, classe ’94. Lo scorso anno andava a dormire dopo qualche partita in Eccellenza nel Rapallo Ruentes (da non confondere col RapalloBogliasco, adesso Sporting Recco). Oggi si è svegliato improvvisamente nei pro.

Attacco – La domanda che si chiedono tutti, che è poi il grande rebus di Indiani, è: riuscirà il Pontedera a sostituire i 24 gol di Scappini? Difficile, quasi impossibile. Paolo Giovannini ci ha provato con un bel colpo, Davide Cais (7 reti a Carrara, uno lo segnò contro il Siena) e con una promessa, King Paul Udoh, classe ’97. Arrivano entrambi dalla Juventus, ma l’italo-nigeriano nativo di Reggio Emilia è la vera scommessa. Lo scorso anno era in B a Lanciano, ma non ha mai esordito, quest’anno è partito bene segnando nell’amichevole col Poggibonsi. Grandi attese anche per Claudio Santini, 21 reti col Montecatini in D e pronto al ritorno in terza serie (ci aveva già provato, con scarsi risultati, a Prato e Lucca). Conferma per Francesco Disanto (terza stagione in amaranto), mentre Luca Bargiggia (figlio di Paolo giornalista Mediaset) arriva dalla D dopo una parentesi a Ischia.

Fonte: Fol

 

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Giovanni Dolci, ds della Robur, è intervenuto su Antennaradioesse. Queste le sue dichiarazioni:

La rosa - “In poco tempo siamo riusciti ad allestire una rosa varia, eterogenea, che ci permetterà di fare un campionato dignitoso e darà alla Robur solidità. Non è stato difficile, perchè vestire la maglia della Robur per tanti è un onore. La società è solida e per un calciatore conta molto”.

Il mercato – “Fino alle 23 del 31 il mercato è aperto e restiamo vigili. In uscita ci sono De Feo, Guglielmi, Masullo, Dinelli, per il resto non ci faremo cogliere impreparati. Bunino è un prestito secco, ma per altri abbiamo patrimonializzato. Aldilà dei giocatori esperti, ci sono giovani sotto proprietà”.

Agenda – “Adesso ci concentriamo sulla prima a Pontedera, affronteremo una squadra che gioca a memoria, che di solito parte sempre forte, su un campo in sintetico. Poi saremo a Milano per la chiusura del mercato”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

 

Elettronorge
 
Tosoni Auto

Giorgio D'Urbano, ex preparatore atletico della Robur e fresco dalla medaglia d'argento con l'Italvolley maschile a Rio, è intervenuto su Siena Tv. Queste le sue dichiarazioni:

Olimpiadi – “E’ stata un’avventura eccezionale, emozionante, a fianco dei più grandi campioni di tutti gli sport. Abbiamo fatto un percorso eccezionale con una semifinale passata alla storia. La finale pensavamo di farcela, ma non siamo riusciti a mettere i dettagli a fuoco come le precedenti partite. Ce l’abbiamo messa tutta. Pur avendo vinto l’argento, c’era rammarico e delusione, anche se un argento è qualcosa di grandioso”.

Robur – “Siena è la mia seconda casa, lì ho vissuto gli anni migliori. Non per mio volere siamo andati via, mia figlia era a tutti gli effetti senese e sarebbe rimasta tutta la vita. L’ultimo anno è stato eccezionale perché pur nelle difficoltà per un punto non siamo arrivati ai playoff. Avevamo creato qualcosa di stupendo tra staff tecnico e medico. Era un fiore all’occhiello. Alla fine purtroppo è andata male”.

La differenza tra sport diversi - “Il calcio è uno sport dove servono corsa e forza, in modo dosato. La pallavolo per me è stato come ritornare indietro nello sci, dove serve più forza. Che farò adesso? Mi godo un po’ di tranquillità, del futuro non so ancora nulla. Ogni volta che sento qualcuno di Siena, ne sono strafelice”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

 

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Abbiamo estrapolato dal comunicato ufficiale la norma che regola l'assegnazione del numero sulle maglie dei calciatori in Lega Pro per la prossima stagione. A sinistra in formato pdf la normativa integrale sulle maglie da gioco.

“Ai sensi dell’art. 3 del Regolamento sulle divise da gioco, pubblicato con C.U. n. 252/L del 16 giugno 2016, si ricorda che per la stagione sportiva 2016/2017, le maglie da gioco devono essere personalizzate, oltre che mediante l’applicazione del cognome sul dorso, attraverso l’assegnazione ad ogni calciatore di un numero fisso per l’intera stagione sportiva.
L’attribuzione dei numeri ai calciatori dovrà seguire i seguenti criteri:
- numerazione portieri obbligatoria: 1, 12, 22;
- numerazione calciatori di movimento progressiva dal n. 2 in poi, in funzione del numero di tesserati (senza interruzione di numeri);
- gli eventuali altri portieri, oltre ai tre con la numerazione obbligatoria, dovranno seguire la numerazione progressiva, sempre senza soluzione di continuità”.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Andrea Gemignani, difensore del Pontedera, ha parlato a Estate Sport su Siena Tv. Queste le sue dichiarazioni in vista della partita con la Robur:

Gioventù - “Dobbiamo vedere alcune cose fissate dal mister, dopodichè chi sarà più pronto sarà il titolare. Indiani? Il mister è bravissimo, lo sanno tutti. La squadra è sempre stata giovane però è riuscita tutti gli anni a far bene. Forse saremo i più giovani in Lega Pro”.

Il ritorno a Pontedera - “Sono contento di esser qui, a fine anno le mie scelte erano altre, ma ho avuto la possibilità e la fortuna di poter tornare, il direttore Giovannini mi ha fatto un grande piacere. Mi fa piacere il rapporto col mio fratello, uno pensa che due maschi in casa litigano, io ho un bellissimo rapporto e siamo sempre d’accordo su tutto. Questo è un elemento importante per poter giocare insieme sulla stessa fascia”.

Robur – “Saremo pronti per questa sfida, non abbiamo visto cose nello specifico ma lo faremo. Il Siena è una bella squadra, ha fatto abbastanza bene l’anno scorso, ha dei buoni giocatori e gli ultimi acquisti sono bene azzeccati. Vedremo chi dei due avrà la meglio”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

 

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Sei punti di penalizzazione più un altro in arrivo. Il Catania parte in salita anche in questa stagione. Nella precedente erano stati 10 i punti da recuperare per via della retrocessione d’ufficio dovuta allo scandalo «I treni del gol». In questo caso il club paga il ritardo nel versamento dei compensi dovuti al Racing de Avelaneda per la cessione di Castro (oggi al Chievo) in Sicilia. Il ricorso internazionale era partito prima del ritorno nel club etneo dell’a.d. Pietro Lo Monaco che, poi, con il Racing aveva raggiunto un accordo per rateizzare un debito di 1,2 milioni di euro: «Abbiamo subito pagato la prima rata – ha chiarito Lo Monaco – e abbiamo messo in calendario le date dei successivi pagamenti. Sul ricorso la Fifa si è già espressa, faremo ricorso dimostrando volontà e buona fede. In ogni caso, sul campo, lotteremo per cancellare il -7». La penalizzazione era nell’aria e arriva alla vigilia dell’inizio del campionato, ma presto da 6 i punti diventeranno 7 per un altro ritardo nel pagamento degli stipendi della passata stagione. Nello stesso girone un punto in meno anche al Fondi per un ritardo nei pagamenti del calciatore Leone nel 2013-14. Sei mesi di inibizione al presidente Ciarlone e una ammenda per il club, che adesso farà ricorso.


Fonte: La Gazzetta dello Sport

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

SERIE B Benevento attivissimo: presi Bagadur (Fiorentina) e Jakimovski (Bari). L’Entella ufficializza Beretta (Milan, era a Vercelli) e lavora allo scambio Palermo-Della Rocca col Perugia. L’Ascoli ci prova per Schiavi (Salernitana). Di Noia (Bari) va alla Ternana. Ariaudo (Sassuolo, era a Empoli) al Frosinone. Scambio Avellino-Trapani: Crecco ai biancoverdi, Visconti in Sicilia dove arriva anche il baby Taufer (Inter). Oggi è il giorno di Ivan (Samp) al Bari che torna alla carica per Barreca (Torino), sul quale c’è anche il Cesena; i romagnoli chiudono inoltre per Laribi (Sassuolo).

LEGA PRO Il colpo del giorno è del Livorno che prende il difensore svizzero Rossini (Sassuolo). Peverelli (Südtirol) va al Como. Il Lumezzane prende Allegra (Martina). Rozzi (Lazio) alla Lupa Roma. Orlando (Pro Piacenza) verso la Casertana. La Juve Stabia vuole Montalto (Trapani). Bis Paganese con Picone (Alessandria) e Biondi (Messina). La Fidelis Andria ingaggia Kralic (Sturm Graz). Drudi (Santarcangelo) al Lecce. Demontis (Cagliari) torna a Melfi. Sabato (Pavia) alla Vibonese. Il Cosenza chiude per Madrigali (Vicenza). Van Ransbeeck (Benevento) al Catanzaro. Bis Messina con gli ex Pro Patria Capua e Pisani, ufficializzati anche Akrapovic, Lazar e Palumbo, mentre Pozzebon che voleva rescindere resta. Garcia (Pacos) va all’Akragas.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Pronto Pizza
 
Tosoni Auto

Sono arrivati i documenti da Torino, le ultime firme sono state messe: Cristian Bunino è ufficialmente un giocatore della Robur Siena. Non c’erano dubbi sul suo tesseramento, a scongiurarli la presenza fissa del ragazzo durante gli allenamenti e le dichiarazioni del diesse Giovanni Dolci di qualche giorno fa. Ieri pomeriggio la nota sul sito della società: l’attaccante, classe 1996, arriva in prestito dalla Juventus; è cresciuto nelle giovanili di Pro Vercelli e Juventus, la scorsa stagione ha vestito la maglia del Livorno in serie B collezionando 14 presenze e una rete. Quella di Bunino non è stata l’unica ufficialità di giornata: il club di Anna Durio ha anche resa nota la rescissione del contratto con Lukas Opiela. Non certo una novità, anche alla luce delle dichiarazioni risciate dal centrocampista sul proprio profilo Facebook con la manifestata volontà di non voler ripartire dalla Lega Pro dopo il fallimento del progetto serie B che gli era stato proposto l’anno scorso, e l’imminente ritorno nel proprio Paese. Nelle prossime ore, le novità, potrebbero riguardare invece i giocatori in uscita, in primis De Feo e Masullo. Entrambi sembrano non rientrare nei piani della Robur e i saluti alla maglia bianconera, potrebbero essere davvero vicini, così come quelli di Dinelli e Gulielmi. Si sta lavorando per trovar loro la giusta sistemazione. In caso di reali partenze potrebbe liberarsi un posto in attacco, con il Siena comunque pronto a sfruttare ogni ‘occasione’ offerta dal mercato. «Negli ultimi giorni della sessione saremo a Milano – ha spiegato Federico Trani -, valuteremo il da farsi. Per quanto riguarda le entrate possiamo dire che ci siamo al 99 per cento, per quanto riguarda le uscite siamo davvero ai dettagli. Poi starà al mister e ai ragazzi dimostrare tutto il loro valore». I bianconeri, intanto, continuano a prepararsi sul campo di Uopini: mister Colella sta provando la squadra con la trasferta di Pontedera sempre più vicina, nella piena consapevolezza di pregi e limiti, dettati quest’ultimi principalmente dal ritardo di condizione. Sarà 3-5-2, questo sì: Stankevicius è pronto a guidare la difesa davanti a Moschin, Gentile a dirigere con Guerri e Castiglia ai suoi lati, davanti scalpitano Marotta e Mendicino. «Partiamo con una trasferta non semplice – ha commentato Trani -: il Pontedera ha fatto bene negli ultimi anni, ha intorno una struttura solida e per caratteristiche è rapida e leggera, un’arma in più in questo periodo. Dovremo dare il 200 per cento. Certo, sarebbe stato bello debuttare in casa, ma in tutta sincerità giocare al Franchi più tardi ci permette di arrivare al momento con almeno il 90 per cento delle cose fatte». (Angela Gorellini)


Fonte: La Nazione

Mages
 
Tosoni Auto

Media Partners
Siena TV
Radio Cinque
ARE
ok siena
Canale 3
Risultati.it