CTS Sedie
Immobiliare Brogi
CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
Aleeste
Immobiliare Brogi
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

NEWS

IL SONDAGGIO

Vota il miglior bianconero in Vivi Altovere Sansepolcro-Robur Siena

Serie D, festeggiano in 6. Ancora aperti i gironi A, E e F

A 180’ dalla fine del campionato, i verdetti della serie D sono già decisi in quasi tutti i gironi. A Rimini e Padova, promossi rispettivamente due e una settimana fa, si era aggiunta ieri la Salernitana di Claudio Lotito. Oggi a festeggiare è toccato ad altre quattro squadre: Castiglione, Castelli Romani (società nata appena due anni fa), Fidelis Andria e Akragas, che torna tra i professionisti dopo oltre trent’anni. Potrebbero festeggiare alla prossima giornata la Robur e la Maceratese (entrambe a +4 da Poggibonsi e Fano), mentre il più in bilico è il girone A, dove quattro contendenti sono ancora in corsa per il titolo.

Si ricorda che se la Robur dovesse vincere domenica prossima con il Gavorrano, andrà ad affrontare nel primo triangolare della poule Scudetto il Rimini e una tra Maceratese e Fano in due di queste date: 17, 20 e 24 maggio. Il campo verrà sorteggiato al momento dell’inizio. Semifinale (20 maggio) e finale (30 maggio) si terranno invece in campo neutro.

Ecco la situazione  dei nove gironi (in neretto le squadre già vincitrici):

Girone A – Cuneo 75, Chieri 73, Sestri 72, Borgosesia 71

Girone B – Castiglione

Girone C – Biancoscudati Padova

Girone D – Rimini

Girone E – Robur Siena 68, Poggibonsi 64

Girone F – Maceratese 74, Fano 70

Girone G – Castelli Romani

Girone H – Fidelis Andria

Girone I - Akragas

Fonte: Fedelissimo Online

Banca Cras
 
Le pagelle del Fedelissimo online a cura di Federico Castellani

Fontanelli 6
Stasera sembrava una partita di tutta tranquillità e invece si è rischiato lo psicodramma : su un maldestro appoggio di Cason si fa anticipare da D'Urso che cerca di saltarlo e deve stenderlo: rigore e espulsione. In verità appena 60 secondi prima i due interpreti avevano fatto le prove generali su un identica azione. Meno male che s’è San Tommaso.

Mileto 7
Un corazziere. Troppo ruvido alle volte ma ci mette cuore e fisico fino in fondo

Cason 6
Sembrava tranquillo e concentrato. Poi due incertezze. In sequenza. Identiche. La prima forse con la complicità del portiere ma la seconda no. Macchia la sua buona prestazione con queste gravi incertezze ma poi San Tommaso provvede e felice corre sotto il settore a partita conclusa.

Portanova 8
Un gigante. Soprattutto dopo la scampata paura. Ringhia e, senza mai cadere in falli, gestisce da par suo l’intera compagine bianconera. Anche lui uno di noi.

Varutti 6,5
Fino alla sua forzata sostituzione si vede poco facendo una buona retroguardia.

Riva 8
La migliore prestazione da quando è a Siena. Preciso e determinato mette ordine fin che può e propizia il rigore

Zane 7
Grande partita come da un po’ di tempo in qua. Meritava il goal se non fosse per quel satanasso di portiere che oggi, al contrario di altre volte, appare insuperabile.

Minincleri 7
Non sono le sue partite. Per tutto il primo tempo latita un po’. Ma poi, quando deve battere il rigore dell’anno non si tira e indietro e soprattutto non lo sbaglia.

Titone 8
L’anima del Siena. Scatenato. Corre e pressa su tutto e tutti. Se Minicleri gli passa la palla all’ultimo suggellava la sua prova con l’ennesimo goal. Grande Mario.

Crocetti 6,5
Sotto porta latita un po’ ma si prodiga a fare sponde e a ricucire il gioco. Esce un po’ nervoso ma del resto era l’unica soluzione praticabile per la panchina

Redi 6
Si batte tanto e non si risparmia. Ma fa molta confusione e quasi mai riesce a saltare l’avversario. La voglia e le idee ci sono. Forse le gambe non ancora

Russo 6
Entra voglioso e con l’idea di spaccare il mondo. Purtroppo gli avversari lo temono e gli fanno uno, due , tre raddoppi. Alle volte si incaponisce e soprattutto becca un ammonizione pesantissima ma non gliene possiamo fare una colpa.

BIAGIOTTI 10 Il migliore
Come non dare il massimo dei voti ad un ragazzino, classe ‘98, senese purosangue, che entra nel momento più drammatico della squadra del cuore di un intero campionato. Deve parare un rigore. Una responsabilità enorme. E’ ancora freddo non c’è stato il tempo di riscaldarsi. Percorre a capo basso il tratto dalla panchina alla porta. Lo stadio ammutolisce e, in silenzio, ognuno prega la sua divinità. L’avversario è pronto , Tommy è accucciato sulle gambe. Fermo. Impassibile. Concentratissimo. Un balzo sulla sua destra e devia la palla! Rigore parato. Esplode il settore. Ci si abbraccia commossi. Il campionato è salvo. Ora andiamo a vincere anche la partita. E così sarà.

Rascaroli 6,5
Entra per dare forza alla fasce in un momento drammatico. Corre come al suo solito e si batte bene. L’ho visto in lacrime abbracciare i compagni dopo il goal di Minincleri.

Cosa va
Un ragazzo di 16 anni salva il campionato del Siena. Marchia in maniera indelebile una giornata con una di quelle imprese che passeranno alla storia. Che si tratti di serie A, B, C o D non importa. Tommaso è uno di noi. E’ uno che non tifa per l’Inter, Milan o la Juve. Tifa per il Siena che ha conosciuto in serie A e pertanto è la sua squadra. Grazie Tommaso.

Cosa non va
Stasera poteva essere il dramma e non lo è stato. Chi se ne frega di quello che non va. Va tutto bene.

Federico Castellani

Fonte: Fedelissimo online

Osteria del Buon Governo
 
Mezzanotti: "Abbiamo onorato al massimo la partita"

"Sono contento che la mia squadra prenda dei meriti, credo che noi abbiamo onorato al meglio questa partita, c'era qualcuno che pensava che non avremmo giocato al massimo. Gli episodi sono andati a favore della Robur, faccio i complimenti a loro ma io sono contento dei miei giocatori, forse se avessimo segnato il rigore la partita sarebbe cambiata.. Noi siamo una squadra giovane, abbiamo già vinto la classifica giovani, penso che sia un lavoro che viene dal basso da parte della Società e degli allenatori. (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Mages
 
Ponte: "Domenica contro il Gavorrano voglio lo stadio pieno"

"Arrivati a questo punto, è fondamentale che la Città creda alla vittoria della prossima partita. Con il supporto del nostro pubblico sarà impossibile fare risultato per il Gavorrano, sarebbe belissimo avere lo stadio pieno, se lo meritano i ragazzi e la Società. ci tengo moltissimo. Mai avrei pensato che Biagiotti potesse essere l'eroe di giornata oggi, la bellezza del calcio è proprio questa, questo ragazzo farà strada, ha dimostrato freddezza, speriamo rimanga con i piedi per terra". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Mages
 
Minincleri: "Ho pregato che Biagiotti parasse il rigore"

"Questo gol è una gioia da condividere con la squadra e i tifosi perché un risultato negativo oggi avrebbe davvero riaperto il campionato, ora con una vittoria domenica possiamo chiudere i giochi e penso che la squadra sia determinata a farlo. Ho pregato che Biagiotti parasse il rigore, c'è da fare i complimenti a questo ragazzo del '98, quando lo ha parato penso che sia stata l'ennesima scintilla di una partita che avevamo condotto in maniera ottimale con il portiere loro che aveva fatto 3-4 parate importanti. C'è da fare un plauso anche al portiere loro che con le sue parate ha tenuto il risultato in bilico, noi ci siamo complicati la vita da soli ma poi l'abbiamo portata a casa meritatamente". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Banca Cras
 
Biagiotti: "Quando sono entrato in campo ero convinto che avrei parato il rigore"

"Quando sono entrato in campo ero deciso, ho detto a mister Coppola: "ora entro e lo paro". Ero convinto, penso sia la cosa più importante da fare in un momento del genere. Il rigore parato? Io guardo sempre in faccia l'attaccante dal momento che mette il pallone a terra, lui aveva guardato alla mia destra, io mi sono buttato da quella parte ed è andata bene. La mia prestazione deve far piacere a me stesso ma la cosa importante è che abbia portato alla vittoria della squadra nonostante l'uomo in meno. La partita con il Gavorrano? Voglio vivere la settimana tranquillo e da martedì al primo allenamento penserò a questa partita, in caso di vittoria sarebbe un sogno esordire al Franchi nello stadio dove andavo fin da quando avevo 5 anni però fino a che non c'è la matematica dobbiamo stare con i piedi per terra". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Osteria del Buon Governo
 
Morgia: "Oggi ho fatto il tifoso più che l'allenatore"

"Biagiotti è stato bravissimo, è un ragazzo che ho sempre portato dietro, si allena costantemente con noi. Il fatto che la Juniores si alleni con noi è una cosa molto bella, i ragazzi sono cresciuti e non sono i ragazzini che non conoscono nemmeno i giocatori. La partita? L'ho vissuta in mezzo alla nostra gente, con entusiasmo e con voglia. Alla mia età voglio stare in mezzo alla gente, voglio dimostrare che le persone che giocano e che allenano sono persone normali e che sanno stare in mezzo alla gente. Più che l'allenatore oggi ho fatto il tifoso, sono molto contento di questa esperienza che è stata la prima della mia vita, di solito quando ero squalificato, come tutti gli allenatori, andavo in posti più riservati. Domenica prossima abbiamo l'ooportunità di vincere il campionato, per ora l'aiuto della gente è stato fondamentale, chiunque giocherà la dobbiamo vincere prima di entrare in campo". (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online

Vassoi di Nello
 
Risultati e Classifica 32a giornata

Foligno-Poggibonsi 1-2 
4' st Rosseti (P), 7' st Foderaro (P), 11' st Calzola (F)

Gavorrano-Ponsacco 0-2 
1' st Lici, 35' st rig. Brega

Massese-Pianese 1-1
20' pt Falchini (M), 34' st Bartoccini (P)

Olimpia Colligiana-Virtus Flaminia 2-1 
4' pt Masini (O), 1' st Prandelli (O),  30' st Polidori (F)

Rieti-San Donato Tavarnelle 1-0 
10' pt Sabatino

San Giovanni Valdarno-Gualdo Casacastalda 1-1 
18' pt Papa (S), 33' pt Marcheggiani (G)

Vivi Altotevere Sansepolcro-Robur Siena 0-1 
27' st rig. Minincleri

Villabiagio-Trestina 2-2 
3' pt Cardarelli (V),  34' pt Biscaro Parrini (V), 12' st Mancini (T), 44' st A.Ceccagnoli (T)

Voluntas Spoleto-Bastia 3-0 
23' pt Tramontano, 26' pt Candelori, 28' st Di Salvatore

CLASSIFICA 
Robur Siena 68
Poggibonsi 64
Ponsacco 58
Rieti 57
Massese 55
Vivi Altotevere Sansepolcro 49
Gualdo Casacastalda 48
Foligno 45
Virtus Flaminia (-1) 45
San Giovanni Valdarno 45
Gavorrano 40
Pianese 40
Voluntas Spoleto 36
Olimpia Colligiana 35
San Donato Tavarnelle 34
Villabiagio 28
Trestina 25
Bastia 10 (retrocesso in Eccellenza)

Fonte: Fedelissimo online

Osteria del Buon Governo
 
Vivi Altotevere Sansepolcro-Robur Siena 0-1

Vivi Altotevere Sansepolcro (4-2-3-1): Vadi; Giorni; Tersini (67' Arcaleni); Chiasserini; Iozzia; Mattia Gennari; Tavernelli; Cappini (51' D'Urso); Braccalenti; Gorini; Marinelli.
A disp: Nicola Gennari; Angiolucci; Mezzanotti; Brondoli; Alagia; Matteo Gennari. All: Mezzanotti
Robur Siena (4-3-3): Fontanelli; Mileto; Varutti (60' Biagiotti); Cason; Riva; Portanova; Redi (64' Rascaroli); Minincleri; Crocetti (51' Russo); Zane; Titone. 
A disp: Collacchioni; Nocentini; Giovanelli; Diomande; Vianello; Bigoni. All: Coppola (Morgia squalificato)
Arbitro: Marchetti di Ostia Lido (Avalos-Lattanzi)
Marcatori: 27'st Minincleri (rig)
Ammoniti: Marinelli (VAS), Fontanelli (RS), Russo (RS), Iozzia (VAS), Gorini (VAS).
Espulso: 14' st Fontanelli (RS)
Spettatori: 1.100. Senesi 630

Sansepolcro in campo con il modulo 4-2-3-1: Vadi in porta; difesa a 4 con Giorni, Mattia Gennari, Iozzia e Tersini; i due mediani sono Gorini e Chiasserini; Tavernelli, Cappini e Marinelli ad assistere l'unica punta Braccalenti. Robur che invece si schiera con il 4-3-3: Fontanelli in porta; difesa con Mileto e Varutti sugli esterni e Portanova con Cason al centro della difesa; a centrocampo il trio formato da Riva, Zane e Minincleri; in attacco Titone, Crocetti e Redi.

2'pt passaggio di Redi per Riva che ci prova dalla distanza ma il pallone si spegne sul fondo

5'pt buon lavoro sulla sinistra di Tersini, cross al centro ma Portanova libera di testa

9'pt passaggio di Varutti per Titone, cross al centro per l'accorrente Crocetti che colpisce di testa, Vadi si supera

15'pt cross di Minincleri per Crocetti che non riesce però a intercettare il pallone

17'pt Sugli sviluppi di un corner battuto da Minincleri, colpisce la palla di testa Portanova che la manda di poco alta sopra la traversa

22'pt tiro di Titone dalla distanza, il portiere respinge e Mattia Gennari libera in calcio d'angolo anticipando Crocetti

27'pt cross dalla sinistra di Marinelli per Braccalenti ma è provvidenziale l'intervento in uscita di Fontanelli che anticipa l'attaccante del Sansepolcro

31'pt buon lavoro di Redi che salta due avversari, passaggio per Mileto che ci prova dalla distanza, il tiro viene rimpallato e l'azione poi sfuma

36'pt punizione battuta da Minincleri, ci prova Cason ma il pallone viene deviato in corner

37'pt cross dalla sinistra per Titone che tira a botta sicura ma è ancora bravissimo Vadi che nega ancora il gol alla Robur

38'pt Sugli sviluppi di un corner battuto da Minincleri, interviene Portanova che in rovesciata manda il pallone di poco a lato

40'pt cross di Tavernelli, Fontanelli respinge di pugno

44'pt ammonito Marinelli

Un minuto di recupero

46'pt ancora un miracolo di Vadi sul tiro dalla distanza di Zane

Si conclude il primo tempo allo Stadio Buitoni di Sansepolcro: una buona Robur che ha avuto molte occasioni per passare in vantaggio ma che ha trovato un grande Vadi.

Inizia il secondo tempo, nessun cambio da entrambe le parti

1'st ci prova Varutti, Vadi blocca

5'st bel sinistro dalla distanza di Zane, il pallone finisce di poco sul fondo

7'pt primi cambi: nella Robur entra Russo al posto di Crocetti mentre nel Sansepolcro va dentro D'Urso al posto di Cappini. Ancora un tentativo dalla distanza di Zane, Vadi si supera per l'ennesima volta

9'st ammonito Fontanelli che atterra Braccalenti, lanciato in porta da Gorini

10'st rigore per il Sansepolcro, il nuovo entrato D'Urso viene atterrato da Fontanelli che viene espulso. Esce Varutti e va dentro il portiere di riserva Biagiotti, Robur dunque in 10 uomini

13'st batte il rigore Gorini ma il classe '98 Biagiotti salva il risultato parando il tiro!

17'st terzo cambio per la Robur: entra Rascaroli al posto di Redi

19'st secondo cambio per il Sansepolcro: esce Tersini ed entra Arcaleni

25'st cartellino giallo per Russo che era anche in diffida

26'st terzo cambio per il Sansepolcro: entra Alagia al posto di Tavernelli

27'st  GOOOOOOOOL della Robur rigore per la Robur: Riva viene atterrato in area da Iozzia che viene ammonito. Batte Minincleri e GOOOOOOOOL della Robur che passa in vantaggio.

43'st ci prova Gorini dalla distanza, Biagiotti blocca.

46'st ancora Gorini dalla distanza ma il suo tiro finisce alto

Cinque minuti di recupero

50'st clamoroso errore di Minincleri che sbaglia un gol che avrebbe chiuso la partita

51'st ammonito Gorini

Finale da Sansepolcro: la Robur conquista tre punti preziosissimi. Dopo un primo tempo positivo e le tante occasioni sprecate grazie anche alle prodezze del portiere Vadi, nel secondo tempo l'espulsione di Fontanelli ha complicato le cose ma la Robur ha dimostrato il solito carattere trovando il vantaggio con il calcio di rigore di Minincleri. (Francesco Zanibelli)

Fonte: Fedelissimo Online


 

Osteria del Buon Governo
 
Osteria del Buon Governo
 
I risultati dei play off del campionato juniores

Si sono svolte ieri le semifinali dei play off del campionato juniores nazionali.
Questi i risultati del girone F:

Poggibonsi-Vivi Altotevere Sansepolcro 1-3
Gualdo Casacastalda-Bastia 2-1

Il Gualdo Casacastalda sabato 2 maggio (ore 16.00) affronterà il Vivi Altotevere Sansepolcro. La finale sarà in gara unica e al ‪Gualdo Casacastalda‬ basterà un pareggio per approdare alle finali scudetto.

La Robur Siena, vincitrice del girone accede alla seconda fase delle finali nazionali.

Fonte: Fedelissimo online


 

Vassoi di Nello
 
Mages
 
Vassoi di Nello
 
572 biglietti venduti per la trasferta a Sansepolcro

In settimana si erano rincorse voci su biglietti esauriti, altri biglietti inviati, stadio esaurito, niente di tutto questo.
I biglietti venduti per la gradina ospiti sono 572 a cui vanno aggiunti i ragazzi sotto 14 anni che hanno accesso gratuito.
Anche la tribuna riservata ai tifosi locali, come comunica la società del Sansepolcro, non è esaurita ed i biglietti saranno disponibili anche domani al botteghino della stadio Buitoni.
Un solo pulman organizzato dal Siena Club Fedelissimi, poi pulmini e auto private.

Fonte: Fedelissimo online


 

Banca Cras
 
Paolo Rossi: “Mi sono affezionato alla Robur. Con Ponte una scuola calcio in programma”

In un’intervista ai mircofoni di SienaSport.it, Paolo Rossi ha parlato della mostra allestita in suo onore a Gaiole in Chianti, della sua esperienza azzurra in Spagna e dell’avventura europea della Juventus. Pablito si è anche soffermato sulla situazione della Robur di Antonio Ponte, che aveva incontrato in passato per discutere del settore giovanile. Queste le sue parole sui bianconeri:

“Il Siena? Ad essere sincero non l’ho mai visto giocare. Lo seguo essendo qua a due passi e ho avuto modo di conoscere il presidente, ci sono stato un paio di volte insieme. In un certo senso mi ci sono affezionato, spero che possa ritornare dove gli compete di più, perchè ha una storia che è di tutto rilievo. Il calcio oggi è diventato complicato, difficile. Non è sufficiente il nome, per riscalare le categorie ci vuole competenza e naturalmente forza economica”.

“Ho aperto la mia scuola calcio a Perugia (Paolo Rossi Accademy) e parlando col presidente abbiamo messo in programma la possibilità che possa nascere anche a Siena una cosa simile. Adesso vediamo se ci sono i presupposti, non è sempice. Non si puo dire ‘apro una scola calcio dall’oggi al domani’, ci sono una serie di situazioni, di componenti necessarie, prima fra tutte le strutture. Si parla solo degli stadi, ma bisogna trovare anche strutture dove allenarsi, dove far giocare i bambini. Quella è la base per pensare di ideare un progetto”.

Questo il link per vedere la video-intervista completa: https://www.youtube.com/watch?v=SR_vMF6okYE

Fonte: Fedelissimo Online

Osteria del Buon Governo
 
Morgia: "Passerò la vigilia in bianco. Novembre-Dicembre il momento clou della stagione"

Trattiene a stento l'emozione, Massimo Morgia, al termine dell'abituale conferenza stampa post-rifinitura. E' consapevole che quella che ha davanti non è una partita qualsiasi. Scollinare Sansepolcro significherebbe infatti poter scendere agilmente verso un traguardo che una città intera aspetta con ansia.

Simone nello staff - "Abbiamo preparato la partita come sempre con grande serietà, anche chi è certo che non giocherà. Come Vergassola, ha finito la stagione ma sta sempre con noi. Se si può considerare Simone come se fosse nel nostro staff? E’ un po’ esagerato, lui ha ancora voglia di giocare. Però dà consigli agli altri ragazzi e sta aiutando noi dal punto di vista tecnico".

Notte in bianco - "Più le partite si accorciano piu il traguardo è vicino, una certa apprensione c’è. E’ gia una settimana che dormo meno del previsto, la vigilia sarà una notte in bianco, mi è successo sempre così in passato. E credo che sarà la stessa cosa per i ragazzi".

La squalifica? No problem – "Certo, mi sarebbe piaciuto vivere la partita dove l’ho sempre vissuta. Ma non è più tempo di parlare di tattiche, formazione, chi gioca, chi non gioca. La mia presenza in panchina adesso è relativa. All’inizio volevo essere influente, adesso i ragazzi sanno esattamente cosa vogliamo".

L’avversario in crisi – "Hanno fatto un punto nelle ultime 4, è vero. Ma le partite vanno giocate prima di vincerle. Senza giocatori importanti come Sorbini e Essoussi, qualcosa poi paghi. Come noi abbiamo pagato le assenze di Vergassola, Russo,Riva, Zane all’inizio. Noi siamo riusciti a bilanciare le assenze, loro un po’ meno. Però sarà una partita durissima lo stesso, perchè loro avranno uno stimolo in più".

Il momento della svolta - "Da novembre a dicembre abbiamo fatto sette partite in due mesi con l’organico ridotto all’osso. Quello è stato il momento determinante della stagione. In questi casi conta più l’unità di intenti, i principi, la moralità. Quando l’unione della squadra si lega ad altri componenti, la società sicuramente ma anche i media e soprattutto il pubblico, siamo sulla strada giusta. Domenica, nel momento di difficoltà, ho avvertito questa sensazione, quel quadrifoglio tanto caro al Presidente. Anzichè sentire qualche mugugno, ci siamo compattati, tutti insieme, ed è questo che crea forza e energia. In tutte le piazze in cui ho creato questa simbiosi, ho raggiunto risultati e obiettivi". (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo Online

 

Vassoi di Nello
 
I convocati per la trasferta a Sansepolcro

Al termine dell'allenamento di rifinitura, svoltosi questa mattina allo stadio, l'allenatore Massimo Morgia ha reso nota la lista dei 26 convocati per la trasferta di domani a Sansepolcro.

Portieri: Biagiotti, Fontanelli, Tassi.
Difensori: Cason, Collacchioni, Giovanelli, Mileto, Nocentini, Pasaric, Portanova.
Centrocampisti: Cipriani, Diomande, Galasso, Rascaroli, Varricchio, Varutti, Vianello, Zane. 
Attaccanti: Bigoni, Crocetti, Minincleri, Redi, Riva, Russo, Santoni, Titone.

Fonte: Fedelissimo online


 

 

Mages
 
Mages
 
Banca Cras
 
Morgia: Concentrati e volenterosi, per fare il nostro dovere

Durante la settimana ha visto “i ragazzi concentrati e volenterosi”, in un momento che davvero richiede i nervi saldissimi. “Non ci sono stati incidenti di percorso”, ha spiegato mister Morgia, la Robur si sta avvicinando alla trasferta di Sansepolcro nella maniera migliore. Un Sansepolcro che avrà la testa più libera rispetto alla sua Robur. “La mente leggera non l'abbiamo mai avuta – ha detto il tecnico bianconero -, ma ci ha accompagnato sempre un grande entusiasmo, figlio della maglia così gloriosa che indossiamo e della vicinanza dei nostri tifosi che ci hanno sempre seguito in tantissimi e che saranno seicento anche domenica”. Spettacolo sugli spalti, battaglia in campo... “Il Sansepolcro ci affronterà agguerrito – ha affermato Morgia – contro di noi danno tutti, sempre, il 1000 per mille. Nessuno ci ha mai regalato niente, come io non ho mai regalato niente a nessuno. L'assenza di Essoussi e Sorbini, non lo nego, è un vantaggio per noi. Dovremo fare il nostro dovere per non avere recriminazioni qualunque sia il risultato. Dovremo ripartire da quella scintilla che è scattata domenica scorsa dopo il gol del Villabiagio, quando squadra e pubblico, hanno ingranato la marcia. Così spontaneamente, nello stesso istante, spinti da un amore viscerale. Una cosa eccezionale. I tre punti sono fondamentali: potrebbero anche, mettendo il condizionale, regalarci la promozione”. Morgia ha commentato anche l'incontro con Paolo Rossi. “E' stato bello ripercorrere il passato – ha chiuso il mister -. Ma su certe cose non ci siamo trovati d'accordo. Io sono un promotore del calcio dei poveri, quello costruito sui rapporti faccia a faccia. Il business, le tv nazionali, hanno rovinato il nostro mondo, sempre e solo dietro al calcio d'elite. Se poi piccole società, come il Savoia che ho anche allenato falliscono, non importa a nessuno. Rossi lavora a Sky, è normale che tiri l'acqua al suo mulino”. (Angela Gorellini)



Fonte: Fedelissimo on line

 

Osteria del Buon Governo
 
Mileto: Siamo pronti, non vogliamo che giocare e vincere

“Mancano ancora sei punti per la promozione matematica e dobbiamo mettercela tutta. Guai a mollare adesso, sarebbe da folli”. Queste le parole di Francesco Mileto, a poche ore dal fischio di inizio di Sansepolcro-Robur. “Siamo primi in classifica da un anno e adesso non vogliamo che giocare e vincere – ha detto il jolly bianconero -. Il momento è particolare, sappiamo che non possiamo sbagliare e mister Morgia sta cercando di trasmetterci la giusta tranquillità: dovremo essere bravi a trasformare tutta l'ansia in energia”. Per Mileto, al Buitoni, sarà un'altra battaglia, anche se la squadra di Mezzanotti avrà la testa molto più sgombra... “Loro sono una buona squadra – ha affermato -, che ha saputo mettere in difficoltà anche il Poggibonsi. Anche se non ci saranno Essoussi e Sorbini (infortunato di lungo corso il primo, squalificato il secondo ndr) dovremo stare molto attenti. Dovremo approcciarci bene alla partita”. Mese dopo mese, Mileto è riuscito a conquistarsi il posto. “Il mister mi sta dando fiducia e ne sono contento – ha chiuso. E' dall'inizio dell'anno che ce la sto mettendo tuta. Cambiare ruolo e compagni non mi pesa, anche se giocare con Minincleri è più semplice: basta passargli il pallone, poi lui si inventa qualcosa. Ho personalità? Credo sia fondamentale per un calciatore e soprattutto per un giovane che arriva dalla Primavera”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fedelissimo on line

Vassoi di Nello
 
Mezzanotti: Domenica partita vera, siamo sereni

Praticamente sfumato l'obiettivo play off dopo la sconfitta della scorsa settimana a Ponsacco, il Sansepolcro di Davide Mezzanotti, ce la metterà comunque tutta contro il Siena. Lo dice il mister. “Siamo partiti per salvarci e ci siamo riusciti – ha detto -, quel che faremo in più da qui alla fine sarà tutto di guadagnato. Siamo una squadra giovane che vuole dimostrare di saper giocare: sarà anche contro i bianconeri di Morgia. Conosco il mister, so che domenica la sua squadra ci affronterà per vincere il campionato, con il Poggibonsi impegnato nel difficile scontro di Foligno. Noi faremo la nostra partita, serenamente, puntando sull'entusiasmo. Sappiamo di avere di fronte una grande avversaria, con giocatori che possono fare la differenza in qualunque momento. Credo che ne verrà fuori una partita vera, maschia, bella da vedere. Di fronte a una cornice che difficilmente si ritrova in serie D”. “Da tre-quattro domeniche faccio giocare sempre cinque under – ha spiegato Mezzanotti -, perché uno degli obiettivi del Sansepolcro è proprio la valorizzazione dei giovani, come Alagia, un '97 che ha avuto un ruolo da protagonista per tutta la stagione. In questo senso, se le assenze, come quella di Essoussi, sono pesanti perché hanno ridotto la rosa, hanno anche permesso la maturare di tanti ragazzi”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fedelissimo on line
Ph: eccellenzacalcio.it

 

Banca Cras
 
Biglietti ancora disponibili

Ci sono ancora biglietti disponibili per la gradinata riservata agli ospiti al Buitoni di Sansepolcro possono essere acquistati fino a domani sera nei punti vendita del Filuse Bar e Tabaccheria Chiasso Largo.
Si ricorda che domenica allo stadio di Sansepolcro i biglietti saranno venduti solo ai tifosi locali previa identificazione con divieto di vendita ai residenti nella provincia di Siena e divieto di cessione a terzi.

Fonte: Fedelissimo online

Vassoi di Nello
 
Ponte: "Siena non è un'operazione speculativa. In estate incontro Silverstein. Se non trovo nessuno vado avanti da solo"

Ne ha per tutti il predidente Antonio Ponte, intervistato da Daniele Magrini nel suo abituale programma di SienaTv, Siena Diretta Sera. Un commento alla stagione, un invito a Paolo Rossi per una collaborazione nel settore giovanile, l’alto costo di un possibile campionato in Lega Pro (“2-3 milioni”). E poi Hellmich e il progetto stadio, l’incontro con Silverstein in programma in estate, il ribadimento che Siena è stata una scelta di amore, e non certo una mossa speculativa, e l’amarezza per lo scarso seguito della sua iniziativa sullo sponsor. Ponte ha poi spiegato la situazione di Agnolin, sparito dalle cronache da dicembre, e ha fatto mea culpa sul mercato invernale. In chiusura ha rassicurato i tifosi in caso di assenza di entrate societarie: “I tifosi sappiano che hanno trovato un soggetto pazzo abbastanza da poter fare da solo”.

Paolo Rossi – “C’è stata la coincidenza tra l’amichevole e la sua mostra in cui ha collaborato Agnolin, che a Gaiole ha dei possedimenti. Era incuriosito di vedere la nostra squadra, sà dei nostri successi. Ci siamo visti per discutere del futuro, del settore giovanile. Lui ha aperto un’Accademia vicino a Perugia che io vorrei non dico copiarla ma prenderla come modello. Ho chiesto se c’è possibilita di fare altrettanto, ci risentiremo a fine campionato”.

Il campionato – “All’inizio non potevamo subito programmare un’eventuale vittoria. A novembre-dicembre abbiamo capito di avere una grande possibilità, coi giusti rinforzi e innesti potevamo ambire ad una promozione. Abbiamo fatto scelte a fine anno, sia dal punto di vista societario che tecnico, per vincerlo al primo colpo. E infatti è da novembre che siamo in testa. Siamo vicini alla meta e dobbiamo vincerne due per gridare vittoria”.

Lega Pro – “Piano piano stiamo programmando per la serie superiore. In società abbiamo fatto passi importanti per permetterci di avere una struttura professionale, ci mancano ancora due-tre elementi per ambire al campionato di Lega Pro, ma bisogna aspettare la fine del campionato. Il costo della Lega Pro? Purtroppo è alto, ci vogliono dai due ai tre milioni”.

Hellmich e il progetto stadio – “Il dialogo col Comune è ottimo, perchè ha capito l’importanza del progetto. Noi si deve dimostrare la fattibilità e convincere che ci sia una sinergia tra progetto immobiliare e calcistico. Con Hellmich ci rincontreremo il 3 maggio. Quella settimana faremo il punto della situazione. Ha un grande interesse e avrebbe le potenzialità per fare anche da solo.Io sto cercando di coinvolgerlo nel progetto Siena. Non si può far parte solamente del progetto dove ci sia piu redditivita e meno rischio”.

Silverstein – “Confermo che lui è arrivato da noi tramite l’amministrazione comunale. Ci ho intavolato lunghe conversazioni telefoniche. E’ un soggetto interessante, attratto più dai giovani che dalla prima squadra. Ci ha scritto di voler prendere sei mesi di tempo per cercare di capire chi siamo e cosa vogliamo fare. E’ gia stato qui un mese fa ma per vari problemi non ci siamo potuti incontrare. A giugno o luglio ci vedremo”.

Progetto sponsor – “Avevo lanciato un progetto, di coinvolgere le imprese dopo la grande risposta dei tifosi coi quasi 4000 abbonamenti. Volevo cercare 1000 imprese che dassero 200 euro ciascuna, per un totale di 200 000 euro. Pensavo fosse un obiettivo possibile, in realtà siamo arrivati a 62 000 circa. Sono stato troppo ambizioso ma continuerò a spiegare quanto questo progetto sia importante per la città”.

Il Siena non è un’operazione speculativa – “E’ vero che la vincita del campionato dà piu valore, ma c’è un grandissimo affetto, non speculazione. Non è vero che ho pagato nulla, c’erano 400 000 euro di iscrizione. La verità è che erano in pochissimi a voler iniziare da zero, senza neanche un campo di allenamento, e questa è la cosa piu grave successa a Siena in passato, l’aver trascurato l’aspetto delle strutture. Ripeto, nessun tipo di speculazione. L’obiettivo è di riportare il Siena in serie B, e ovviamente ci vogliono anni. Io ho sempre detto di non volerlo fare da solo. Ci vogliono 2-3 milioni all’anno, non voglio trovarmi nella stessa situazione di Mezzaroma. Tutti i presidenti che mi hanno preceduto sono stati fortunati perchè hanno avuto il supporto della banca. I tifosi dovrebbero capire che non è facile trovarsi senza più il sostegno finanziario del Monte. Non ho mai attaccato la banca, rispetto la sua decisione, speriamo che cambino le cose nel futuro”.

Agnolin in giro per il mondo – “Abbiamo fatto un accordo a dicembre dove cambiava un pò la sua situazione. Nella parte amministrativa c’ero anch’io e lui era più interessato a quella tecnica. Ci siamo messi d’accordo, a lui piace girare per il mondo per vedere giocatori, ragazzi promettenti da portare poi a Siena. Era meno presente negli ultimi mesi per questo”.

Mercato sbagliato – “A dicembre abbiamo fatto qualche sbaglio. Con Morgia e Pisaneschi abbiamo valutato sempre insieme. Abbiamo indovinato parecchie cose, e non è vero che ha fatto tutto Morgia, che è stato comunque fondamentale per l’inizio dell’avventura. E’ stato sottovalutato Pisaneschi, che ha portato diversi giocatori che hanno avuto successo. Però sì, ammetto degli errori nel mercato di riparazione. Tuttavia siamo ancora primi”.

Pazzo abbastanza – “Io vado avanti. Non ho bisogno di nessuno. All’inizio del campionato non ho detto non che non posso farcela, ma di non volerlo fare da solo, di coinvolgere soggetti che coindividino il progetto, che siano interessati al bene del Siena. Se non li trovo per giugno-luglio vado avanti io, ho dimostrato di saperlo fare. Datemi fiducia, credo di meritarmelo. Merito rispetto e non sempre domande tipo ‘quando vendi? A quanto? Perchè non vendi?’. I tifosi sappiano che hanno trovato un soggetto pazzo abbastanza da poter fare da solo”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo Online

Vassoi di Nello
 
Allenamento pomeridiano allo stadio

Si è tenuto oggi pomeriggio allo stadio l'allenamento in vista della trasferta di domenica prossima a Sansepolcro.
Dopo una prima fase di riscaldamento, esercizi di velocità con cambi di direzione.
A seguire, preparazione alla gara con lavoro su situazioni di possesso e non possesso. La seduta è terminata con esercitazioni su palla inattiva. Domani mattina rifinitura sempre allo Stadio. Alle ore 12 conferenza stampa dell'allenatore.

Fonte: Fedelissimo online

 

Osteria del Buon Governo
 
Media Partners
Canale 3
Siena TV
Radio Cinque
Radio Siena
ok siena
ARE